Svezia-Spagna Europei 2008


Euro 2008: questa sezione contiene informazioni inerenti la partita “Svezia-Spagna Europei 2008“.

Risultati della partita Svezia-Spagna Europei 2008

Innsbruck (AUT) – Tivoli Neu
Sabato 14 giugno 2008, ore 18

RISULTATO SVEZIA – SPAGNA 1-2 (pt 0-1)
15′ Torres (0-1)
34′ Ibrahimovic (1-1)
90+2′ Villa (1-2)


Formazioni in campo nella partita Svezia-Spagna Europei 2008

SVEZIA (4-4-2): Isaksson – Stoor, Hansson, Mellberg, Nilsson – Elmander (79′ S.Larsson) , Svensson, Andersson, Ljungberg. – H.Larsson (87′ Kà¤llstrà¶m), Ibrahimovic (46′ Rosenberg). CT: Lagerback.

SPAGNA (4-1-3-2): Casillas – Ramos, Puyol (24′ Albiol), Marchena, Capdevila – Senna – Silva, Xavi (58’Fabregas), Iniesta (59′ Cazorla) – Torres, Villa. CT: Aragones.

Arbitro: Pieter Vink (OLA)
Assistenti: Inia e Ten Hoove (OLA)
Ammoniti: Marchena (SPA), Svensson (SVE)
Espulsi:
Recuperi: 1′ e 3′

La rosa ufficiale dei convocati della Svezia e la rosa ufficiale dei convocati della Spagna .

Cronaca della partita Svezia-Spagna Europei 2008

14-giu-2008 20:01 – La Spagna prevale all’ultimo respiro. Decide Villa nel secondo minuto di recupero, quando ormai tutti si aspettavano un pareggio, comodissimo per entrambe.

Alexandersson e Wilhelmsson assenti nella Svezia, Aragones invece conferma la formazione vittoriosa quattro giorni fa sulla Russia.

Avvio molto tattico con la Spagna che si fa leggermente preferire. Iniesta prova il tiro da fuori al 4′, alto e largo. Silva, smarcato da Xavi, perde il tempo del tiro al minuto 8. Anche El Ninho Torres parte bene: nei primi dieci minuti riesce a sfondare due volte sulla destra, rendendosi pericoloso senza però essere preciso. Al minuto 15, il platinato attaccante del Liverpool sistema la mira: schema da calcio d’angolo, palla fuori per Silva che cerca Torres al centro, anticipo in spaccata, palla colpita con la suola e Isaksson battuto. Lo svedese Elmander replica un minuto dopo, la palla tocca l’esterno della rete. Ibra decide di iniziare a giocare. Prima libera Larsson con un taglio magistrale, ma l’attaccante di colore alza troppo il pallonetto. Poi sempre lui provoca l’infortunio muscolare di Puyol che si stira per inseguirlo. Al 34′ sempre Ibra riceve in area un lancio da destra, stoppa, manda fuori tempo Sergio Ramos, si gira e tira in porta, Casillas battuto, 1-1. Villa prova il diagonale al 38′, para sicuro Isaksson. In pieno recupero di primo tempo, l’arbitro olandese Vink non sanziona un netto fallo di Elmander in area di rigore ai danni di Villa. Arbitri un po’ “sfortunati” in questo avvio di Europeo.

Nell’intervallo, Ibrahimovic lascia il posto a Rosenberg. L’interista risente ancora dell’infortunio al ginocchio che tanto lo ha fatto penare durante la stagione. Ma il suo dovere l’ha già  fatto, come in Parma – Inter dello scorso maggio: “gioca” un quarto d’ora e segna.
Avvio di ripresa al cloroformio, il pareggio sembra far comodo ad entrambe, almeno sulla carta. Al 49′ azione Silva – Villa, ma l’attaccante del Valencia perde tempo e l’azione svanisce. Rosenberg, per la Svezia, si muove molto in attacco. Aragones si gioca gli ultimi due cambi a mezzora dalla fine, dentro Fabregas e Cazorla. Al 63′ Spagna vicina al raddoppio con un’azione confusa di Villa, respinge Isaksson. Senna tenta due volte la stoccata, buona l’intenzione, scarsi i risultati. Le squadre smettono di giocare a dieci minuti dalla fine, o, almeno, così si pensa. Un tiro di Torres all’89’ e uno di Ljungberg al 91′, sembrano essere le due ultime azioni da annotare. Ma Villa, al 92′, decide di sparigliare i giochi, infilando da breve distanza un piattone che lascia gli svedesi con molto amaro in bocca. La situazione nel gruppo D si riapre, ora tocca a Grecia e Russia. Spagna qualificata ai quarti.

Prossimo turno:

18 giugno, ore 20.45 : Grecia – Spagna e Russia- Svezia


La partita Svezia-Spagna Europei 2008 si è svolta il 14/06/08 alle ore 18:00 nello stadio di Innsbruck.

SVEZIA – SPAGNA : I PRECEDENTI

La seconda giornata del gruppo D si apre con il confronto tra Spagna e Svezia, formazioni che si ritrovano nuovamente dopo essersi sfidate poco tempo fa nel medesimo girone di qualificazione, classificandosi ai primi due posti.

La partita Svezia-Spagna Europei 2008 avrà  inizio alle ore 18 di sabato 14 giugno 2008 allo stadio Tivoli Neu di Innsbruck (Austria).

Il bilancio sorride leggermente agli spagnoli, in vantaggio con cinque vittorie, quattro pareggi e tre sconfitte su dodici match disputati. Diciannove le reti realizzate dagli iberici contro le quattordici degli svedesi.

Il primo incontro risale al torneo olimpico di Anversa 1920. La Spagna, nel torneo di consolazione per la medaglia di bronzo, batté la Svezia per 2-1, poi superò Italia e Olanda, conquistando così la medaglia di bronzo che si trasformò in argento per la squalifica della Cecoslovacchia ritiratasi dalla finale durante l’intervallo della partita contro il Belgio, per protesta contro l’arbitraggio.

Durante i Mondiali brasiliani del ’50, le due squadre si affrontarono nel girone finale, valido per l’assegnazione dei primi quattro posti. Vinse la Svezia per 3-1 con reti di Sundqvist, Mellberg e Palmer e gol spagnolo di Zarra. Entrambe le squadre furono però eliminate chiudendo il girone al terzo e al quarto posto, dietro l’Uruguay e il Brasile.

Nel 1978 Svezia e Spagna si sfidarono nuovamente nei gironi preliminari dei Mondiali di Argentina. A Buenos Aires vinse la Spagna per 1-0 col gol di Asensi, ma entrambe le squadre furono nuovamente eliminate da Austria e Brasile che superarono il turno a loro spese.

Tra il 2006 e il 2007, le due squadre che si affronteranno ad Innsbruck hanno disputato, come detto, due incontri validi per le qualificazioni alle fasi finali degli Europei 2008. All’andata, giocata nell’ottobre 2006 a Stoccolma, vinsero i padroni di casa per 2-0, gol di Elmander (10′) e Marcus Allbà¤ck (82′). Gli spagnoli si presero la rivincita al ritorno, giocato nel novembre 2007 sul campo del “Santiago Bernabeu” di Madrid. Le Furie Rosse ottennero i tre punti vincendo 3-0 grazie ai gol di Capdevila (14′), Andrés Iniesta (39′) e Sergio Ramos (65′). Con quella vittoria, la squadra allenata da Aragones ottenne la matematica qualificazione a Euro 2008.

01.09.1920 OLI ANVERSA SPAGNA-SVEZIA 2-1
16.07.1950 MON SAN PAOLO SVEZIA-SPAGNA 3-1
16.06.1951 AMI STOCCOLMA SVEZIA-SPAGNA 0-0
08.11.1953 AMI BILBAO SPAGNA-SVEZIA 2-2
28.02.1968 AMI SIVIGLIA SPAGNA-SVEZIA 3-1
02.05.1968 AMI MALMOE SVEZIA-SPAGNA 1-1
11.06.1978 MON BUENOS AIRES SPAGNA-SVEZIA 1-0
01.06.1988 AMI SALAMANCA SPAGNA-SVEZIA 1-3
25.03.1998 AMI VIGO SPAGNA-SVEZIA 4-0
03.06.2000 AMI GOTHENBURG SVEZIA-SPAGNA 1-1
07.10.2006 QE STOCCOLMA SVEZIA-SPAGNA 2-0
17.11.2007 QE MADRID SPAGNA-SVEZIA 3-0

Segui gli Europei 2008:

Approfondimenti