Slovacchia-Italia Mondiali Sudafrica 2010


Risultato tra Slovacchia e Italia 3-2

Formazioni in campo Slovacchia-Italia

SLOVACCHIA (4-2-3-1): Mucha; Pekarik, Skrtel, Durica, Zabavnik; Strba (87’ Kopunek), Kucka; Stoch, Hamsik, Jendrisek (94’ Petras); Vittek (92’ Sestak). All: Weiss

ITALIA (4-3-3): Marchetti; Zambrotta, Chiellini, Cannavaro, Criscito (46’ Maggio); De Rossi, Montolivo (56’ Pirlo), Gattuso (46’ Quagliarella); Di Natale, Iaquinta, Pepe. All: Lippi

Tabellino Slovacchia-Italia

MARCATORI: 25’ Vittek, 73’ Vittek, 81’ Di Natale, 89’ Kopunek, 92’ Quagliarella

ARBITRO: Howard Webb (Inghilterra)

AMMONITI: Strba (S), Vittek (S), Cannavaro (I), Pekarik (S), Mucha (S), Pepe (I), Chiellini (I), Quagliarella (I)

Cronaca Slovacchia – Italia Mondiali Sudafrica 2010

Un’amarezza profonda si è impadronita di tifosi e giocatori italiani al termine dell’ultimo match contro la Slovacchia: si è trattato, per i campioni del mondo in carica, anche dell’ultima sfida di Sudafrica 2010, una eliminazione che non era così precoce dal Mondiale tedesco del 1974. Il 3-2 subito dagli esordienti slovacchi è solo un altro schiaffo a una Coppa del Mondo cominciata in sordina e finita ancora peggio. Francamente, se l’Italia è quella vista questo pomeriggio, la nazionale di Lippi merita di uscire dalla manifestazione in questo modo, a testa bassissima. Gli errori tecnici e tattici sono diventati ancora più evidenti di fronte a un avversario non molto irresistibile, ma deciso a vendere cara la pelle per ottenere l’unico risultato utile per le sue sorti. Lippi propone una squadra rinnovata, con un tridente nuovo di zecca (Di Natale, Iaquinta e Pepe) e con Gattuso al suo debutto. La Slovacchia è molto più accorta e l’unica vera punta è Vittek, il quale risulterà poi decisivo. Il tiro dopo un solo minuto di Di Natale è un fuoco di paglia: la Slovacchia prende pian piano le redini del gioco, gli azzurri sono lenti e prevedibili, gli spazi sono chiusi e il pressing degli uomini di Weiss è efficace. Hamsik è un altro rispetto alle pessime prestazioni degli altri incontri e il suo tiro strozzato al centro del’area è una conferma che stavolta si fa sul serio. La partita appare bloccata, ma i rischi per Marchetti non ci sono, quando improvvisamente un passaggio di De Rossi viene intercettato da Kucka che lancia subito Vittek, abile nell’incrociare il tiro e realizzare l’1-0. L’Italia non reagisce e gli avversari ne approfittano: il primo tempo prosegue sullo stesso canovaccio, con gli slovacchi padroni del campo e capaci di intimorire la difesa azzurra in più occasioni, come quando Kucka lascia partire un destro stupendo e al volo da fuori area, tiro che finisce a lato di un soffio.

Nella ripresa occorre senza dubbio qualcosa di nuovo e Lippi inserisce Quagliarella e Maggio per Gattuso e Criscito. La nazionale campione in carica prova ad offendere di più, ma Mucha non è poi impegnato più di tanto: soltanto un colpo di testa di Iaquinta è davvero pericoloso, ma l’azione più incredibile è quella che vede coinvolto Di Natale al 66’. Il bomber dell’Udinese si ritrova in area da solo e senza guardare la porta calcia con troppa fretta sprecando un’occasione unica. Poco dopo ecco che in area slovacca si concretizza una misteriosa azione: Quagliarella calcia a botta sicura, Skrtel respinge sulla linea, era dentro o fuori? Molto probabilmente la palla è entrata, ma era difficile valutare. La Slovacchia concede di più e gioca di rimessa. Il match sembra finito al 73’: un calcio d’angolo slovacco viene respinto verso la fascia destra, il pressing italiano è fiacco e sul contro cross Vittek anticipa incredibilmente Chiellini, con tutta la difesa immobile. Ma improvvisamente gli azzurri si risvegliano: un ottimo fraseggio al limite dell’area smarca Quagliarella che si vede respinto il tiro da Mucha, il pallone giunge a Di Natale che sigla l’1-2. Speranze per qualificarsi agli ottavi ci sono, basta infatti un pareggio: cinque minuti dopo Di Natale crossa perfettamente per Quagliarella che insacca, la rimonta è servita, ma la punta partenopea è partita in fuorigioco. Il gol è comunque nell’aria, ma lo sigla la Slovacchia: minuto 89, una rimessa laterale senza pretese arriva fino a Kopunek che supera troppo facilmente mezza squadra e supera Marchetti in uscita. Ma non è ancora finito tutto: Quagliarella, il migliore dell’Italia, inventa un gol su pregevole pallonetto al 92’ e due minuti dopo, nell’ultima azione, Pepe spreca il 3-3. L’Italia torna a casa, finisce l’era Lippi e si riparte da nuove speranze e ambizioni; la Slovacchia vive invece un sogno, gli ottavi di finale conquistati alla prima opportunità.

Vedi anche i Risultati Mondiali SudAfrica 2010

La partita Slovacchia Italia si è disputata il giorno 24/06/2010 alle ore 16:00 nello stadio della città di Johannesburg.

La partita Slovacchia-Italia è inserita nel Gruppo F del Mondiale di Calcio Sudafrica 2010. Qui di seguito il calendario del Gruppo F, vedi anche il calendario completo Mondiale Sudafrica 2010:

Data Ora Stadio Partita
Gruppo F
14/06/2010 20:30 Città del Capo Italia – Paraguay
15/06/2010 13:30 Rustenburg Nuova Zelanda – Slovacchia
20/06/2010 13:30 Bloemfontein Slovacchia – Paraguay
20/06/2010 16:00 Nelspruit Italia – Nuova Zelanda
24/06/2010 16:00 Johannesburg Slovacchia – Italia
24/06/2010 16:00 Polokwane Paraguay – Nuova Zelanda


Clicca sul nome della partita per vedere la scheda dettagliata.

Precedenti Slovacchia Italia

In questa sezione trovi informazioni inerenti i precedenti tra Slovacchia Italia. Qui di seguito i precedenti tra Slovacchia Italia:

Data Tipo Città Partita Risultato
Precedenti al Mondiale 2010 tra: Slovacchia-Italia
28/01/1998 AMI Catania Italia-Slovacchia 3-0
LEGENDA: CM:Coppa del Mondo (Mondiali), AMI: Amichevole, C.America: Coppa America, C.Panamerica: Coppa Panamerica, Qu.Europee: Qualificazioni Europee, Qu.Mondiali: Qualificazioni Mondiali.


Di seguito il dettaglio dell’unica partita precedente tra Slovacchia-Italia

  • Catania, 28 gennaio 1998 (Amichevole) Italia-Slovacchia 3-0 (49’ Ravanelli, 53’ Del Piero, 64’ Di Matteo): un’altra amichevole importante per l’Italia, di preparazione alle sfide decisive per il mondiale francese che sarebbe cominciato pochi mesi dopo. Ancora una volta, il vero mattatore fu Francesco Moriero, ma anche Del Piero, autore di assist di prestigio e del gol del 2-0. La Slovacchia è apparsa come una nazionale ancora troppo acerba, d’altronde esiste come paese solamente da cinque anni, ma qualche progresso è stato mostrato, soprattutto nel primo tempo. Il ct Maldini ebbe buone indicazioni soprattutto dall’attacco azzurro, capace di rendere una semplice amichevole in un autentico trionfo, visto il dominio dei secondi 45 minuti.

PRIMA DELLA PARTITA – Presentazione Slovacchia-Italia

È una partita da dentro o fuori, ma nessuno nei mesi scorsi avrebbe pensato alla partita con la Slovacchia come quella decisiva per la qualificazione dell’Italia campione del mondo in carica agli ottavi di finale. Gli azzurri partono ovviamente favoriti, le differenze tecniche e qualitative sono evidenti, ma occorre precisare che questo fattore non ha mai influito più di tanto nei match di Sudafrica 2010: la speranza è che la brutta figura contro la Nuova Zelanda sia stata assorbita e che abbia suggerito a Lippi i giusti correttivi per vincere la prima partita mondiale. Si parte con un vantaggio di classifica, l’Italia ha due punti, gli slovacchi soltanto uno, dunque si potrebbe pensare anche a un pareggio prezioso per gli uomini di Lippi nel caso l’altro match tra Paraguay e Nuova Zelanda finisse con una vittoria dei sudamericani. Ma l’Italia ha tutti i mezzi per vincere questa gara e schiererà un tridente audace, con Di Natale, Iaquinta e Pazzini che lasciano in panchina uno spento Gilardino; l’altra novità di rilievo è la presenza di Gattuso a centrocampo, la sua grinta e quantità saranno fondamentali per indirizzare il corso del match. Anche l’ambiente slovacco non è dei più tranquilli: l’emozione dell’esordio ha giocato un brutto scherzo e ora ci si ritrova quasi fuori dalla Coppa del Mondo. Weiss, comunque, conferma gli stessi undici che hanno perso col Paraguay, ci si aspetta una Slovacchia molto accorta, pronta a sfruttare l’unica arma a disposizione per vincere, il contropiede.

Vedi anche i Risultati Mondiali SudAfrica 2010

Leggi anche la Classifica Mondiali SudAfrica 2010

Leggi anche Giocatori Mondiali SudAfrica 2010

Segui su sdamy i Mondiali calcio Sud Africa 2010, queste le varie sezioni:

Approfondimenti