Sudafrica - Messico Mondiali Sudafrica 2010


Cronaca Sudafrica Messico

Un tempo ciascuno e il risultato finale non poteva che essere un equo pareggio. Tra Sudafrica e Messico, partita inaugurale della Coppa del Mondo 2010, finisce 1-1, ma sono soprattutto i padroni di casa a doversi mangiare le mani, visto che a undici minuti dalla fine sembravano saldamente in vantaggio. Ma il calcio è fatto così: mai dare per vinto qualsiasi tipo avversario, neanche quando l’andamento della gara sembra indirizzato in un certo modo. Il Soccer City Stadium è un vero spettacolo e ribolle dell’entusiasmo degli oltre 90.000 spettatori in attesa del fischio d’inizio. I Bafana Bafana vengono schierati dall’esperto ct Parreira con un solido 4-5-1, un approccio tipicamente difensivo, improntato a ripartenze molto veloci. Il punto di riferimento in attacco è Mphela, mentre in mezzo al campo Tshabalala e Pienaar sono pronti a garantire qualità e quantità. Spregiudicato e frizzante è invece il Messico di Aguirre, con Giovani Dos Santos, Vela e Franco a rinsaldare il temibile tridente. Alle 16 in punto tutto è pronto per il calcio di inizio e sono subito fuochi d’artificio: nei primi cinque minuti i centroamericani sono letteralmente padroni del campo e il Sudafrica mostra tutte le sue debolezze, ma Giovani prima e Franco poi vengono anticipati di un soffio dalla difesa, ben diretta dal pirotecnico portiere africano Khune. I padroni di casa, allora, decidono di puntare sulla fisicità e la panchina messicana si lamenta in più occasioni delle entrate dure sui giocatori biancoverdi. Ancora Franco, al 16’, mette i brividi a un intero popolo con il suo colpo di testa di poco alto, mentre bisogna aspettare ancora un minuto per il primo tiro, ampiamente alto, di Pienaar. Le fiammate messicane continuano e al 20’ è ancora Giovani a impensierire la porta sudafricana. Dopo qualche timido tentativo dei Bafana Bafana, gli ultimi quindici minuti del primo tempo sono un autentico dominio dei messicani: Vela, Giovani e Franco sono davvero spettacolari, ma anche poco concreti. A dire la verità, il Messico un gol lo segnerebbe pure, ma al 38’ Vela si trova in netto fuorigioco.

Prima dell’inizio del secondo tempo, Parreira decide di rimescolare le carte, inserendo Masilela per Thwala e il gioco ne risente molto: già al 55’ i padroni di casa hanno un’occasione ghiottissima e non la sbagliano, contropiede preciso e Tshabalala fa infiammare lo stadio con un bellissimo sinistro a incrociare sotto gli incroci. Il Messico sembra sulle gambe, il gol è pesantissimo e addirittura gli africani mancano dei gol incredibili con Modise, mentre gli unici attacchi dei centroamericani sono affidati all’ancora frizzante Giovani. La contromossa più importante di Aguirre è quella del veterano Blanco (37 anni) per Vela: si giunge infine al 79’, quando il Sudafrica mostra tutti i propri limiti difensivi, Guardado pesca in area con un tocco morbido il liberissimo Rafael Marquez che non può sbagliare a tu per tu con Khune e mette prepotentemente in rete. Tutto finito? Neanche per sogno: le squadre non si risparmiano e proprio al 90’ i padroni di casa sono davvero sfortunati, visto che Mphela sbuca nella difesa messicana e davanti al portiere Perez sceglie la precisione ma coglie il palo esterno. Alla fine un punto ciascuno, l’emozione ha fatto la sua parte, ma poi le squadre si sono sciolte e hanno alzato i ritmi rendendo interessante il match.

Risultato Sudafrica Messico 1-1

Risultato tra Sudafrica Messico: 1-1.

Vedi anche i Risultati Mondiali SudAfrica 2010

Tabellino Sudafrica Messico

Sudafrica-Messico 1-1 (pt 0-0)

Marcatori:

55’ Tshabalala

79’ Marquez

Formazioni in campo Sudafrica Messico

Sudafrica: Khune; Gaxa, Mokoena, Khumalo, Thwala; Dikcagoi, Letsholonyane, Tshabalala, Pienaar, Modise; Mphela.

Messico: Perez; Aguilar, Osorio, Rodriguez, Salcido; Marquez, Juarez, Torrado; Dos Santos, Vela, Franco.

Leggi anche:

Leggi anche Giocatori Mondiali SudAfrica 2010

Prima della partita – Sudafrica-Messico

Sudafrica-Messico sarà il match di apertura dell’edizione 2010 dei Mondiali di calcio: i padroni di casa, i Bafana Bafana, se la dovranno vedere contro il giovane agguerrito Messico di Aguirre. Ci sono molti fattori che fanno pensare a questo come un match piuttosto equilibrato e nessuno di esso sembra far pendere il pronostico da una parte o dall’altra. Il Sudafrica ha dalla sua l’entusiasmo di una intera nazione, il fattore casalingo è uno di quegli elementi che non vanno mai sottovalutati, possono condurre qualsiasi squadra oltre le proprie reali possibilità. Gli africani si presentano senza grosse velleità, ma con l’intenzione di non sfigurare davanti a tanto affetto. Persino il ct Parreira ha definito “eccessivi” gli elogi e le speranze che vengono riposte nei gialloverdi, i quali verranno guidati in campo dal leader di maggiore qualità, il centrocampista Steven Pienaar. Ma se il campo parla chiaro, non è lo stesso per i tifosi: l’idolo locale è un altro giocatore della parte mediana, Siphine Tshbalala, nome pressoché impronunciabile ma giocate che sapranno sicuramente infiammare il maestoso Soccer Stadium di Johannesburg. I limiti del Sudafrica sono noti, gran parte della rosa gioca nel non irresistibile campionato di casa, magari però sono nascoste delle risorse preziose ed è proprio dal centrocampo che nascono le migliori aspettative. L’esperienza di un santone come Carlos Alberto Parreira, l’abitudine a giocare a questi climi (occorre ricordare che siamo praticamente in un emisfero dove deve cominciare l’inverno) e una certa freschezza atletica saranno dei buoni punti a favore della squadra.

Il Messico però non è da meno: stiamo parlando della generazione che ha vinto pochi anni fa il Mondiale under-17, una rosa giovane, corroborata da gente esperta in grado di fornire un ottimo e valido contributo. Le amichevoli hanno messo in luce un gioco arioso e pimpante, se non altro si parte con il vento in poppa e il morale a mille, dopo la sconfitta di misura contro l’Olanda e la prestigiosa vittoria contro i campioni del mondo dell’Italia. Quest’ultima partita è sintomatica di ciò che vedremo in campo domani: un attacco spigliato e veloce, con Vela e Franco pronti a scattare sul filo del fuorigioco e un abile regia a centrocampo dell’asso del Barcellona e capitano della nazionale di El Tri. Il risultato è in bilico, la speranza è che l’emozione per un esordio mondiale, la quale c’è sempre, e la voglia di non fare subito figuracce non la facciano da padrona. Partita Sudafrica – Messico Mondiali Sudafrica 2010.

La partita Sudafrica-Messico è inserita nel Gruppo A del Mondiale di Calcio Sudafrica 2010. Qui di seguito il calendario del Gruppo A, vedi anche il calendario completo Mondiale Sudafrica 2010:

Data Ora Stadio Partita
Gruppo A
11/06/2010 16:00 Johannesburg Sudafrica – Messico
11/06/2010 20:30 Città del Capo Uruguay – Francia
16/06/2010 20:30 Pretoria Sudafrica – Uruguay
17/06/2010 20:30 Polokwane Francia – Messico
22/06/2010 16:00 Rustenburg Messico – Uruguay
22/06/2010 16:00 Bloemfontein Francia – Sudafrica


Clicca sul nome della partita per vedere la scheda dettagliata.

Precedenti Sudafrica Messico

IL SUDAFRICA VUOLE SFATARE IL TABU’ MESSICANO CON IL FATTORE-CASA

In questa sezione trovi informazioni inerenti i precedenti tra Sudafrica Messico. Qui di seguito i precedenti tra Sudafrica Messico:

Data Tipo Città Partita Risultato
Precedenti al Mondiale 2010 tra: Sudafrica-Messico
06/10/1993 AMI Los Angeles Sudafrica-Messico 0-4
07/06/2000 US CUP Dallas Messico-Sudafrica 4-2
08/07/2005 GOLD CUP Carson Messico-Sudafrica 2-1
LEGENDA: AMI: Amichevole.


Pronostico Sudafrica – Messico Mondiali 2010

Abbiamo elaborato un indice per calcolare il risultato del pronostico di una partita, l’indice tiene conto dei precedenti tra le due squadre, l’esperienza del commissario tecnico e le qualificazioni ai Mondiali SudAfrica 2010 (gol fatti e gol subiti). Leggi il pronostico di Sudafrica – Messico:

Pronostico Sudafrica-Messico Mondiali Sudafrica 2010

Segui su sdamy i Mondiali calcio Sud Africa 2010, queste le varie sezioni:

Approfondimenti