Foto di tifose dei mondiali di calcio 2006


15 giugno 2009 – Soffre maledettamente l’Italia di Marcello Lippi ma alla lunga prevale il maggior tasso tecnico dei Campioni del Mondo in carica. Ostici questi statunitensi. Sembra quasi che le partite contro gli Yankees debbano essere necessariamente match da sconsigliare ai cardiopatici. Sono proprio gli undici allenati da Bradley a prendere in mano il pallino del gioco e a sfoderare velocità, movimento e miglior conizione fisica. Almeno per i primi 45 minuti, in cui mettono a dura prova i riflessi del portiere azzurro Buffon, che, al 26′, smorza in due tempi un sinistro strozzato di Bradley (figlio del CT americano) e che 4 minuti più tardi suda le proverbiali 7 camicie (o 7 guantoni, visto il suo ruolo), quando Donovan (tecnicamente il migliore dei suoi) suggerisce per Altidore, il cui shoot a rete è inguardabile. Gli Azzurri tengono duro ma il pressing e la disposizione tattica degli statunitensi è davvero asfissiante. Legrottaglie (29′) e Pirlo su punizione (32′) provano, invano, ad alleviare il fiato corto dei propri compagni.

USA IN 10 DAL 33′ – L’ingenuo, nonchè violento fallo di Clark (rosso) su Gattuso al 33′ sembra schiarire i cupi orizzonti degi Azzurri, fino a quel momento, timidi. Il difensore Bornstein prova a farsi del male battendo il proprio portiere nel tentativo di anticipare Camoranesi. Lo juventino è, però, in off-side e l’arbitro cileno annulla. Ma gli USA non sembrano soffrire l’inferiorità numerica e, su un contropiede, Chiellini interviene fallosamente in area sul centravanti Altindor. Donovan batte e spiazza Buffon, USA al riposo in vantaggio, nonostante due fiondate di Zambrotta, terminate lontano dai pali di Howard.

ROSSI C’E’ – Nell’intervallo, Lippi non cambia e non cambia nemmeno il copione dell’incontro. Le sgroppate di Grosso sulla fascia, sebbene generose, producono pochi pericoli agli statunitensi, complice anche la scarsa vena dei nostri avanti Gilardino e Iaquinta. Si scalda l’omino del Villareal, Giuseppe Rossi. Cognome pesante e foriero di gloria per i colori azzurri al Mundial ’82. Basta poco all’ex parmense per salire in cattedra: al 58′ (entrato da due minuti insieme a Montolivo al posto di Camoranesi e Gattuso) prende palla alla trequarti, due passi, sinistro fulminante e pareggio concretizzato. Un siluro che lascia di stucco Howard. Gli azzurri iniziano a carburare e si respira il clima di Germania 2006: voglia di vincere, grinta e compattezza. Elementi che portano al raddoppio di De Rossi, abile a fulminare ancora una volta Howard con un destro di rara bellezza. Riscattata così l’assurda espulsione subita proprio contro gli USA al Mondiale 2006. In vantaggio di un gol e un uomo, la nostra difesa (da rivedere) rischia ancora una volta di confezionare un pacco regalo a 8 dalla fine, quando Legrottaglie affonda Donovan in piena area. Per nostra fortuna, Pozo sorvola. La ciliegina finale, arriva in pieno recupero: numero d’alta scuola di Pirlo che va via sulla sinistra, testa alta dal fondo pesca ancora Rossi che realizza la sua doppietta personale ed incornicia così una serata da archiviare come “magica”. proprio lui: Giuseppe Rossi, nato in America, carnefice dei suoi semi-connazionali.

AZZURRI IN TESTA
– Col successo di stasera, l’Italia si porta in testa al suo gruppo con 3 punti e una miglior differenza reti sul Brasile (che nel pomeriggio aveva battuto 4-3 l’Egitto). Prossimo appuntamento: giovedì 18, ore 20.30, gli Azzurri affronteranno l’Egitto.

Tabellino e risultato Italia – USA Confederations Cup Sudafrica 2009

ITALIA-USA 3-1 Confederations Cup Sudafrica 2009

RETI: 41′ rig. Donovan (U), 58′ Rossi (I), 72′ De Rossi (I), 90+4′ Rossi (I)

ITALIA (4-2-1-3): Buffon – Zambrotta, Legrottaglie, Chiellini, Grosso – Gattuso (56′ Rossi), De Rossi – Pirlo – Camoranesi (56′ Montolivo), Gilardino (69′ Toni), Iaquinta.
A disposizione: 14 Amelia, 12 de Sanctis, 2 Santon, 13 Gamberini, 22 Dossena, 18 Palombo, 7 Pepe, 23 Quagliarella. CT: Lippi.
USA (4-2-3-1): Howard – Bornstein (86′ Kljestan), Onyewu, Spector, Demerit – Bradley, Clark – Dempsey, Donovan, Feilhaber – Altidore (66′ Davies).
A disposizione: 18 Guzan, 23 Robles, 11 Wynne, 3 Bocanegra, 14 Califf, 19 Adu, 20 Torres, 6 Pearce, 4 Casey. CT: Bradley.
ARBITRO: Pozo (Cile) – Assistenti: Basualto e Mondria.
NOTE: Stadio “Loftus Versfeld” di Pretoria. Temperatura 16°. Ammoniti: Legrottaglie (I), Bornstein (U), Grosso (I). Espulsi: al 33′ Clark (U) per fallo violento su Gattuso. Recupero: 2′ e 4′.

Italia – USA Confederations Cup Sudafrica 2009

La partita Italia – USA valida per il torneo di calcio Confederations Cup 2009 si giocherà lunedì 15 giugno alle ore 20:30.

Alle 16 di domenica 14 giugno 2009 si inaugurerà ufficialmente l’ottava edizione della Confederations Cup, tradizionale torneo “aperitivo” delle fasi finali dei Mondiali di Calcio, la cui prossima edizione si giocherà in Sudafrica nell’estate prossima. L’Italia, inserita nel gruppo B insieme a Stati Uniti, Brasile ed Egitto, esordirà lunedì 15 giugno alle ore 20.30, affrontando gli americani nello Stadio “Loftus Versfeld” di Pretoria

L’altro gruppo è composto da Sudafrica, Iraq, Nuova Zelanda e Spagna.

Leggi Confederations Cup, storia e albo d oro

Precedenti Italia – USA – Confederations Cup Sudafrica 2009

Data Tipo Luogo Partita Risultato Marcatori
Precedenti Italia – USA
27-mag-34 MON ROMA ITA-USA 7-1 Ferrari, Meazza, 2 Orsi, 3 Schiavio, Donelli (USA)
03-ago-36 OLI BERLINO USA-ITA 0-1 58′ Frossi
02-ago-48 OLI BRENTFORD USA-ITA 0-9 Caprile, 2 Caviglioli, 4 Pernigo, Stellin, Turconi
16-lug-52 OLI TAMPERE USA-ITA 0-8 Fontanesi, 3 Gimona, Mariani, 2 Pandolfini, Venturi
23-mag-76 AMI WASHINGTON USA-ITA 0-4 15′ Capello, 22′ rig. Pulici, 72′ Graziani, 84′ Rocca
30-mag-84 AMI NEW YORK USA-ITA 0-0 0
14-giu-90 MON ROMA ITA-USA 1-0 11′ Giannini
06-giu-92 AMI CHICAGO USA-ITA 1-1 2′ R.Baggio, 23′ Harkes
13-feb-02 AMI CATANIA ITA-USA 1-0 46′ Del Piero
17-giu-06 MON  KAISERSLAUTERN ITA-USA 1-1 22′ Gilardino, 27′ aut. Zaccardo


Tipo = MON mondiali, OLI olimpiadi, AMI amichevole.

Italia e Stati Uniti si affronteranno ufficialmente per l’undicesima volta. Gli americani non ci hanno mai battuto, strappando solo 3 pareggi (l’ultimo dei quali ai Mondiali di Germania 2006, 1-1 nella seconda giornata del girone eliminatorio. Gol di Gilardino e rocambolesca autorete di Zaccardo, espulsi De Rossi, Mastroeni e Pope). Questo il tabellino del match giocato a Kaiserslautern il 17 giugno 2006:

ITALIA-STATI UNITI 1-1 (1-1)
Marcatori:
22′ Gilardino, 26′ aut. Zaccardo

Italia (4-4-2): Buffon; Zaccardo (54′ Del Piero), Nesta, Cannavaro, Zambrotta; Perrotta, Pirlo, De Rossi; Totti (34′ Gattuso); Gilardino, Toni (62′ Iaquinta). All. Lippi.
Stati Uniti (4-5-1): Keller; Cherundolo, Pope, Onyewu, Bocanegra; Dempsey (62′ Beasley), Mastroeni, Reyna, Convey (52′ Conrad); Donovan, McBride. All. Arena
Arbitro: Larrionda (Uruguay)
Espulsi: 26′ De Rossi 44′ Mastroeni 49′ Pope
Ammoniti: Totti, Zambrotta

Italia - USA Confederations Cup Sudafrica 2009


Presentazione Italia – USA Confederations Cup Sudafrica 2009

LEADER NEL GIRONE 8 – L’Italia di Marcello Lippi guida il girone 8 di qualificazione ai Mondiali 2010. Con 14 punti in 6 match giocati, gli Azzurri precedono di un punto l’Irlanda del Trap (13 punti in 7 partite), più staccate Bulgaria, Cipro, Montenegro e Georgia. Nell’ultimo match di qualificazione, giocato il 1° aprile scorso a Bari, fu proprio la selezione allenata dal “Giuanin” a bloccare i campioni del Mondo in carica, fermandoli sul punteggio di parità, 1-1. Al gol di Iaquinta al 10′, ha risposto l’irlandese Keane, vecchia conoscenza dei tifosi interisti, a due minuti dalla fine.

ALTI E BASSI – Buona la prova degli Azzurri sabato scorso in quel di Pisa. L’Italia sperimentale di Marcello Lippi ha battuto con un secco 3-0 la compagine dell’Irlanda del Nord. I gol, tutti di pregevolissima fattura, siglati da Giuseppe Rossi, Foggia e Pellissier. Opaca, invece, l’amichevole di martedì scorso, vinta dall’Italia sulla Nuova Zelanda per 4-3. Doppiette per Gilardino e Iaquinta.

KO DAL COSTA RICA – Gli Stati Uniti, allenati da Bob Bradley, occupano la seconda posizione nella Circoscrizione Nord, Centro America e Caraibi, preceduti di due punti dal Costa Rica che guida il girone con 12 punti. Proprio il Costa Rica ha inflitto una sonora sconfitta agli Yankees lo scorso 3 giugno a San Josè, piegandoli per 3 reti ad una (Donovan per gli USA). La formazione a stelle e strisce si è comunque subito riscattata dopo 3 giorni, battendo a Chicago l’Honduras per 2-1 (ancora Donovan e Bocanegra gli scorer).

I 23 PROTAGONISTI SCELTI DA LIPPI– Questa la lista ufficiale della selezione italiana alla Confederations Cup 2009:

1 Buffon, 2 Santon, 3 Grosso, 4 Chiellini, 5 Cannavaro, 6 Legrottaglie, 7 Pepe, 8 Gattuso, 9 Toni, 10 De Rossi, 11 Gilardino, 12 De Sanctis, 13 Gamberini, 14 Amelia, 15 Iaquinta, 16 Camoranesi, 17 G.Rossi, 18 Palombo, 19 Zambrotta, 20 Montolivo, 21 Pirlo, 22 Dossena, 23 Quagliarella.

***

I 23 PROTAGONISTI SCELTI DA BRADLEY – Questa la lista ufficiale della selezione americana alla Confederations Cup 2009:

1 Howard, 2 Bornstein, 3 Bocanegra, 4 Casey, 5 Onyewu, 6 Pearce, 7 Beasley, 8 Dempsey, 9 Davies, 10 Donovan, 11 Wynne, 12 Bradley, 13 Clark, 14 Califf, 15 DeMerit, 16 Kljestan, 17 Altidore, 18 Guzan, 19 Adu, 20 Torres, 21 Spector, 22 Feilhaber, 23 Robles.

L’Italia alla Confederations Cup Sudafrica 2009:

Approfondimenti