Foto di tifose


ITALIA-EGITTO 0-1 – Confederations Cup Sudafrica 2009

18 giugno 2009 – Una nazione in festa, quella delle Piramidi e dei Faraoni. Una vittoria storica (e meritata) che fa tornare la squadra che fu Campione del Mondo con i piedi per terra. Non basta ricordare a se stessi che “in fondo siamo noi i Campioni del Mondo”. La vittoria con gli Stati Uniti, strappata per i capelli grazie ad un grande Rossi e a 60 minuti di superiorità numerica, parlava chiaro, tra le righe. Gli Azzurri/Celesti al momento sono dietro tante altre squadre. Questa sera l’Egitto l’ha dimostrato. Carente condizione fisica e qualche errata scelta tattica, sono i motivi del trionfo degli africani. Che non hanno fatto granchè, ma che alla fine meritano i 3 punti e l’aggancio all’Italia.

UN COPIONE GIA’ VISTO – Il primo tempo con gli egiziani sembra la fotocopia di quello giocato contro gli americani. I Campioni del Mondo si fanno imporre il gioco dagli avversari, piu rapidi negli scambi e nei movimenti e asfissianti nel pressing. I piedi buoni di Pirlo e Rossi stentano a carburare. Il gioco degli africani si basa sul loro uomo di punta, Zidan, su cui Chiellini e Cannavaro devono raddoppiare l’allerta. Solo grazie ad azioni personali (o casuali) l’Italia arriva al tiro: quello di Rossi al 12’ è alto. Prima Iaquinta (24’), poi ancora Rossi (25’) tentano di scuotere dal torpore gli Azzurri (che oggi, come contro gli USA, indossavano l’inguardabile maglia celeste sbiadito, stile Uruguay). Scarsa fortuna. Zambrotta è spesso ignorato sulla destra, Grosso non fa sfracelli sul lato opposto. La difesa a 5 dell’Egitto non lascia spazi di manovra e il ritmo basso e floscio dell’Italia non invita all’ottimismo. Infatti, al 38’ Zambrotta salva su Aboutrika. Sul corner successivo, i nostri s’incantano a guardare le stelle di Johannesburg e Homos batte Buffon di testa. Egiziani al riposo in meritato vantaggio, Celestini inguardabili e meritatamente fischiati.

IAQUINTA, CHE SPRECO! – Nessun cambio in avvio di ripresa, Lippi decide di conservare gli undici di partenza. Ma non è che cambi granchè. E’ il caso ad ispirare gli Azzurrocelesti. Bello il lancio di Zambrotta al 54’ a trovare Iaquinta, ma lo juventino, dopo uno stop di punta, perde un’ottima occasione da non più di 3 metri. Lippi ricorre a Montolivo e Toni per Gattuso e Rossi (oggi con le batterie scariche). Ma i soliti problemi riemergono minuto dopo minuto. Ci si mette anche Chiellini (imbarazzante) a mettere in disagio i suoi compagni con uno stop scoordinato che stava per lanciare in porta un avversario. Pirlo sfiora il gol su punizione. Al 70’ è ancora Iaquinta a sbagliare da due passi (testa bassa!). Imperdonabilmente. Con i nuovi entrati si vede più velocità, più movimento. Specie con Montolivo che, al 74’ servito da Toni, ha il pareggio sullo scarpino. Ma il suo tiro in corsa, dagli undici metri, è troppo centrale. L’Egitto si limita a difendersi con ordine (e senza nemmeno tanto soffrire), punzecchiando Buffon con un bel tiro di Aboutrika, uno dei migliori dei suoi. Non c’è l’Italia, non ci sono idee, c’è solo orgoglio e approssimazione. La casualità produce un solo tiro-cross di Iaquinta all’86′, che si stampa sull’incrocio. Nel recupero anche Buffon in avanti per evitare la storica beffa. Ma la storia doveva compiere il suo corso. Tra l’insopportabile ronzio delle “vuvuzelas”.

SITUAZIONE INDECIFRABILE – In classifica, Brasile capolista a 6 punti (nel pomeriggio battuti gli Usa per 3-0) con +4 di differenza reti. Egitto secondo a 3 punti (come l’Italia ma con il vantaggio dello scontro diretto), Usa (ancora in gioco) a zero. La passerella-aperitivo del Mondiale 2010 continuerà domenica contro il Brasile. Ma, al momento, anche col Borgorosso Football Club ci sarebbero dei grattacapi…

IL TABELLINO

ITALIA-EGITTO 0-1 – Confederations Cup Sudafrica 2009

RETE: 40′ Homos (E)

ITALIA (4-3-3): Buffon – Zambrotta, Chiellini, Cannavaro, Grosso – Gattuso (58′ Montolivo), De Rossi, Pirlo – Iaquinta, Rossi (58′ Toni), Quagliarella (64′ Pepe).
A disposizione: Amelia, De Sanctis, Gamberini, Legrottaglie, Dossena, Santon, Palombo, Camoranesi, Gilardino. CT: Lippi.
EGITTO (5-4-1): El Hadary – H.Said, Fathi (80′ Ahmed Hassan), A.Said, Gomaa, Sayed Moawad (69′ Farag) – Aboutrika, Shawky, Rabou, Homos – Zidan (57′ Ahmed Eid).
A disposizione: Fathallah, Khairy,Tawfik, Sobhy, Wahid, Abougrisha, Raouf, Abdel Ghani, El Mohamadi. CT: Shehata.
ARBITRO: Hansson (SWE) – Assistenti: Andren e Nilsson.
NOTE: Stadio “Ellis Park” di Johannesburg.Terreno in discrete condizioni. Spettatori: 52.000. Temperatura: 12°. Angoli: 7-3. Ammoniti: Ahmed Eid, El Hadary, Gooma. Recupero: 0′ e 5′.

Leggi Confederations Cup, storia e albo d oro

MATCH #2: EGITTO – Archiviata la sudata pratica Stati Uniti, grazie anche ad uno straordinario Giuseppe Rossi, giovedì sera la truppa di Marcello Lippi affronterà il secondo turno del gruppo B. Avversario di turno sarà l’Egitto, che rappresenta il continente nero, dopo aver vinto, per la seconda volta consecutiva, la Coppa d’Africa. Nel 2008, i Faraoni ebbero la meglio in finale, superando di misura il Camerun (gol al 76’ di Aboutrika), bissando così il successo del 2006 (battuta la Costa d’Avorio ai rigori).

Precedenti Italia – Egitto – Confederations Cup Sudafrica 2009

I precedenti annoverano 4 incontri tra Italia ed Egitto. Gli Azzurri hanno sempre vinto, realizzando ben 20 reti (11 delle quali nel match del 1928 alle Olimpiadi di Amsterdam). Le due Nazionali, protagoniste del match serale di giovedì a Johannesburg, non si affrontano da ben 55 anni.

Data Tipo Luogo Partita Risultato Marcatori
Precedenti Italia – Egitto
28-ago-20 OLI MILANO EGI-ITA 1-2 25′ Baloncieri, 30′ Daki, 57′ Brezzi
10-giu-28 OLI AMSTERDAM EGI-ITA 3-11 Hassan, 2 Riad – 2 Baloncieri, 3 Banchero, 3 Magnozzi, 3 Schiavio
13-nov-53 Q.M. IL CAIRO EGI-ITA 1-2 23′ Diba, 61′ Frignani, 79′ Mucinelli
24-gen-54 Q.M. MILANO ITA-EGI 5-1 1′ Pandolfini, 32′ Alaa El Din, 62′ Frignani, 65′, 86′ Boniperti, 84′ Ricagni


Tipo = Q.M qualificazioni mondiali, OLI olimpiadi.

Presentazione Italia – Egitto Confederations Cup Sudafrica 2009


UN PUNTO IN DUE PARTITE
– Inserito nel gruppo C della Zona africana di qualificazione ai Mondiali 2010, insieme a Zambia, Algeria e Rwanda, l’Egitto è attualmente ultimo in classifica dopo due match disputati, frutto del pareggio per 1-1 contro lo Zambia (lo scorso 29 marzo, gol di Zaki per i Campioni d’Africa) e della sconfitta per 3-1 in Algeria, subita qualche giorno fa (gol di Aboutrika, tra gli algerini a segno tra l’altro, il senese Ghezzal).

SCONFITTA CON ONORE – Nel primo turno di Confederations Cup, gli africani hanno messo in grossissima difficoltà il Brasile, rimontandolo dal 3-1 al 3-3. Solo un rigore di Kakà, a tempo ormai scaduto, ha dato la vittoria ai sudamericani che mai immaginavano di doversi sudare così tanto i 3 punti. Tra gli egiziani, da segnalare la doppietta messa a segno da Mohamed Zidan, 27enne attaccante del Borussia Dortmund (7 gol in 29 partite giocate quest’anno). L’altro gol è stato messo a segno da Shawki.

Commissario tecnico dell’Egitto – Confederations Cup Sudafrica 2009

LEGGENDA IN PANCHINA – Il CT egiziano,Hassan Shehata, 62 anni venerdì prossimo, è ormai passato a pieno titolo nella leggenda del calcio del suo Paese, avendo vinto, da allenatore, due edizioni consecutive della Coppa d’Africa per Nazioni. Shehata vanta anche un passato da signor calciatore, essendo stato l’unico giocatore africano a vincere il premio di miglior calciatore militante in un team asiatico (il nostro Pallone d’oro, per intenderci, ndr), ai tempi in cui militava nel team Al Arabi. E’ sulla panchina egiziana dal 2006, succedette a Marco Tardelli, esonerato per una brutta sconfitta contro i rivali della Libia. E’ considerato un allenatore dal pugno di ferro, chiedere all’ex romanista Mido o allo stesso Mohamed Zidane, accantonati per motivi disciplinari nella Coppa d’Africa 2006.

Le rose di Italia ed Egitto Confederations Cup Sudafrica 2009

I 23 PROTAGONISTI SCELTI DA LIPPI – Questa la lista ufficiale della selezione italiana alla Confederations Cup 2009:
1 Buffon, 2 Santon, 3 Grosso, 4 Chiellini, 5 Cannavaro, 6 Legrottaglie, 7 Pepe, 8 Gattuso, 9 Toni, 10 De Rossi, 11 Gilardino, 12 De Sanctis, 13 Gamberini, 14 Amelia, 15 Iaquinta, 16 Camoranesi, 17 G.Rossi, 18 Palombo, 19 Zambrotta, 20 Montolivo, 21 Pirlo, 22 Dossena, 23 Quagliarella.
*******
I 23 PROTAGONISTI SCELTI DAL CT EGIZIANO SHEHATA: Questa la lista ufficiale della selezione egiziana alla Confederations Cup 2009:
1 Essam EL HADARY, 2 Mahmoud FATHALLA, 3 Ahmed AL MUHAMADI, 4 Ahmed SAID, 5 Ahmed KHAIRY, 6 Hani SAID, 7 AHMED FATHI, 8 Hosni ABD RABBOU, 9 Mohamed ZIDAN, 10 AHMED EID, 11 Mohamed SHAWKY, 12 Mohamed HOMOS, 13 Abdelaziz TAWFIK, 14 Sayed MOAWAD, 15 Ahmed FARAG, 16 WAHID, 17 AHMED HASSAN, 18 Ahmed ABDELGHANI, 19 Mohamed ABOUGRISHA, 20 Wael GOMAA, 21 Ahmed RAOUF, 22 Mohamed ABOUTRIKA, 23 Mohamed SOBHI.

L’Italia alla Confederations Cup Sudafrica 2009:

Approfondimenti