Pellicce ecologiche


Le pellicce ecologiche sono ormai un must have della stagione invernale e molti stilisti ormai le prediligono alle pellicce naturali.

Qualche decennio fa, la pelliccia di visone (o di altri animali dal manto pregiato) rappresentava un vero e proprio status symbol per la moda femminile, un oggetto del desiderio per molte donne.
Le pellicce ecologiche ebbero origine negli anni ’60 per motivi ambientalisti e animalisti, ma anche – e soprattutto – economici: una pelliccia ecologica costava molto meno e divenne un capo alla portata di molti. Doveva quindi riprodurre il più possibile il manto vero degli animali: quelle più pregiate erano difficilmente riconoscibili dalle pellicce naturali!

Oggi, con le numerosissime campagne a difesa degli animali e grazie alle tante associazioni internazionali che lottano contro l’uccisione degli animali per scopi economici, l’industria della pelliccia è rallentata di molto in Occidente, mentre nella parte orientale del mondo sta tornando in voga: in Cina, per esempio, sono molti gli allevamenti di animali da pelliccia che adottano modi estremamente violenti e crudeli e che sono oggetto di continue denunce da parte dell’ Organizzazione internazionale protezione animali.

La pelliccia ecologica dei tempi moderni non deve più essere la riproduzione di quella naturale, anzi!
Assolutamente out le imitazioni di visoni o volpi. La pelliccia ecologica deve comunicare di essere squisitamente sintetica.
I materiali utilizzati per le pellicce ecologiche sono la fibra di cotone, la viscosa, o l’acrilico. Il risultato è sempre un tessuto molto soffice al tatto e caldo. Per le giovanissime sono consigliati modelli corti oppure coprispalle fermati da spille fashion. Per le mamme, invece, ampia scelta fra modelli più tradizionali ma sempre attuali. La pelliccia ecologica può essere usata per impreziosire vari capi di abbigliamento, con bordi di pelo su cappotti, cappelli ecc…

La scelta di tendenza per il prossimo inverno è quindi la pelliccia sintetica, più politically correct ed economica di quelle vere.

Le nuove tendenze delle pellicce economiche per l’inverno

Per l’abbigliamento in generale e le tendenze autunno-inverno 2013/2014, il ritorno agli anni ’50 ormai è un dato di fatto.
Tornano i capi in tessuto a stampe animalier (leopardate, maculate, zebrate), scelta che per le pellicce sintetiche è sempre un ever green!

Oltre agli ever green, quest’anno trovano un certo spazio i gilet in eco pelliccia: da Armani, Prada e Moschino, a Miss Sixty e Guess, la moda è senza maniche!
Ecco una selezione delle eco pellicce più chic per la stagione autunno/inverno:

Infine le colorate! Un capo glamour ma giovane e fresco!

Approfondimenti