Il caco: proprietà nutritive e ricette



Tra ottobre e novembre nel reparto ortofrutta possiamo comprare a prezzi più che abordabili questi dolcissimi frutti arancioni dalle proprietà nutritive davvero miracolose: i cachi.
Innanzitutto è un frutto biologico: non è infatti soggetto agli attacchi dei parassiti, quindi la sua coltivazione non richiede l’utilizzo di particolari pesticidi o altri prodotti chimici.

Curiosità relative al caco

Le origini del caco sono molto antiche. Questo frutto ha fatto la sua prima apparizione in Oriente, dove, grazie alle sue appurate positive caratteristiche, è stato sempre ribattezzato con nomi particolari, da Pane degli dei (diospiros) a Albero della Pace (fu l’unica pianta a sopravvivere all’attacco atomico di Nagasaki).
Inoltre, dai Cinesi fu anche definito Albero dalle 7 virtù, per i seguenti motivi:

  • ha lunga vita
  • protegge con la sua grande ombra
  • permette agli uccelli di costruire nidi sicuri fra i suoi rami
  • non è, come detto, attaccato dai parassiti
  • le sue foglie autunnali sono estremamente decorative
  • il suo legno produce un caldo fuoco
  • le foglie cadute sul terreno costituiscono un ricco nutrimento per la terra

Le proprietà nutritive del caco

Oggi si è inoltre appurato che le prorpietà nutritive del caco sono fonte di importanti benefici per la salute.
Innanzitutto, consideriamo che il suo colore arancione vivo è dato dalla presenza di beta-carotene, un prezioso antiossidante precursone della vitamina A.
Il suo sapore molto dolce è indice della presenza di una grande quantità di zuccheri (fruttosio e glucosio), principali responsabili della nostra energia. I cachi maturi contengono più zuccheri rispetto a quelli acerbi, che a causa della forte presenza di tannini, danno quella tipica sensazione di “bocca legata”.
Questo frutto contiene anche potassio, un importante sale minerale responsabile delle sue famigerate proprietà diuretiche; e diverse fibre, che lo rendono un frutto dalle proprietà lassative.

Il caco è quindi consigliato per:

  • chi pratica sport
  • chi soffre di stress e stanchezza cronica
  • chi soffre di inappetenza
  • chi soffre di stitichezza
  • chi sta assumendo cure antibiotiche
  • chiunque voglia prevenire disturbi a milza, pancreas, stomaco ed intestino tenue
  • chi necessita di un particolare apporto di vitamine

Il caco è invece sconsigliato per:

  • chi soffre di diabete
  • chi soffre di obesità
  • chi soffre di disturbi gastrointestinali (es. diarrea)

RICETTE CON I CACHI

Marmellata di cachi

Ingredienti:

  • 1 Kg di cachi molto maturi
  • 500 grammi di zucchero
  • 1 baccello di vaniglia
  • succo di un limone (o buccia gratuggiata di 1 arancia)

Procedimento:

Sbucciare i cachi maturi e privarli dei filamenti interni. Tagliare poi la polpa grossolanamente e passare al passaverdura. Versare la polpa passata in una pentola con bordi alti e portare a ebollozione. Versare quindi lo zucchero, il bacello di vaniglia e il limone (o arancia). Continuare a mescolare di tanto in tanto per circa 45 minuti finchè la marmellata avrà raggiunto la giusta consistenza. Per verificarla, occorre mettere un cucchiaino di marmellata in un piatto, attendere che si raffreddi e provare a inclinare il piatto: se scivola troppo significa che dovrà ancora addensare, altrimenti è pronta per essere invasata.
Togliete quindi il bacello di vaniglia e travasate la marmellata in vasi sterilizzati. Mettete immediatamente il tappo e capovolgete per 10 minuti.
La marmellata è pronta!

Mousse di cachi

Ingredienti:

  • 250 gr. di polpa di cachi molto maturi
  • 70 gr zucchero
  • 250 ml panna liquida fresca
  • 6 gr. di colla di pesce

Procedimento:

Mettete la colla di pesce a bagno in acqua fredda per farla ammorbidire.
Nel frattempo frullate la polpa di cachi con lo zucchero.
Quando la colla di pesce sarà morbida, strizzatela e fatela sciogliere in un pentolino con un cucchiaio d’acqua. Aggiungerla quindi alla purea e mescolare.
Montare ora la panna fresca. Agiungerla quindi al composto mescolando con molta delicatezza dal basso verso l’alto (per non far smontare la panna).
La mousse è pronta. Versarla in coppette, con cui successivamente andrete a servirla, e lasciare riposare in frigo per qualche ora.
Potete servire la vostra mousse accompagnandola con una pallina di gelato alla vaniglia, che andrete ad adagiare sopra, con delicatezza.

Torta con cachi e cioccolato (ricetta facile)

Ingredienti:

  • 4 cachi molto maturi
  • 200 g di farina
  • 70 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di cioccolato fondente + 1 cucchiaio di cacao amaro
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito
  • scorza di 1 limone grattugiata

Procedimento:

Sbucciare i cachi e ricavarne la polpa che si dovrà passare al passaverdure.
Amalgamare lo zucchero con il burro ammorbidito. Aggiungere quindi i due tuorli delle uova, poi via via la farina, i cachi, il lievito, la buccia del limone, il cioccolato (fatto precedentemente sciogliere a bagno maria) e il cacao. Mescolare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Montare quindi gli albumi e amalgamarli con delicatezza al composto della torta, mescolando dal basso verso l’alto.
Versare il composto in uno stampo precedentemente imburrate e cuocere in forno (preriscaldato) a 180° per 40 minuti.

Author: Chiara Zancanella

Sono un'appassionata del fai-da-te creativo e di cucina, amo scrivere e informarmi in modo indipendente sui fatti di attualità nel mondo. Il mio motto: "Prendi una buona idea e mantienila. Inseguila, e lavoraci fino a che non funzionerà" [cit. Walt Disney].

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *