Lorenzo Iuracà

Lorenzo Iuracà – X Factor 7

X Factor 7: Morgan perde il primo cantante

È stato l’ultimo ad essere selezionato alle audizioni, almeno “televisivamente”. Ed è stato il primo a vedersi interrompere il sogno. Strana la nemesi di Lorenzo Iuracà, primo eliminato di X Factor 7. Questo il verdetto della prima, attesissima puntata live dalla nuova X Factor Arena. Il cantautore livornese degli Under di Morgan ha perso per tre voti ad uno l’ultima sfida contro i Free Boys di Simona Ventura. Verdetto sorprendente, ma non troppo, e che comunque non ha risparmiato frasi al vetriolo tanto nella coda del live che durante l’infuocato Extra Factor, condotto in verità su ritmi soporiferi da Matteo Bordone. Come immaginabile, Morgan non ha accettato il verdetto, parlando prima di “decisione delirante frutto della perdita di lucidità dei giudici”, per poi scagliarsi pesantemente contro Elio, accusato di essere “falso e permaloso” nonché autore di “inutili sfottò”. Quest’ultimo ha abbandonato polemicamente lo studio del post-puntata.

Video, l’ultimo scontro, il cavallo di battaglia di Lorenzo

X Factor 7, fuori Iuracà: la scelta di Mika

Verità o finzione? Difficile a sapersi, ma di sicuro molto serio è stato Mika, mai sopra le righe e sempre molto tecnico nei suoi giudizi in puntata. Il cantante americano-libanese ha giustificato il voto per l’eliminazione di Lorenzo ritenendolo “bravo, ma non bravissimo. E non pronto per una buona carriera discografica fuori dal programma”. Una sentenza, più che un parere, che, come da copione, ha provocato il plauso di Simona Ventura e l’indignazione di Morgan, ma soprattutto dei parenti di Iuracà. Il momento più teso di Extra Factor, infatti, si è avuto quando la nonna di Lorenzo ha apertamente accusato di “magheggi” e slealtà i giudici che hanno eliminato il nipotino salvo aver criticato duramente i competitor dei Free Boys durante la puntata. Schermaglie frutto forse dello spettacolo, e comunque fa più impressione il fatto che il diretto interessato abbia accolto il verdetto con maggior filosofia, lamentando timidamente solo il fatto di essere uscito contro avversari “virtuali”, visto che i ragazzi non hanno potuto esibirsi in diretta a causa della legge che impedisce ai minorenni di comparire in tv dopo mezzanotte e che li ha costretti a registrare le esibizioni.

Approfondimenti