Mondiali Sudafrica 2010


Risultato tra Spagna e Portogallo 1-0

Formazioni in campo Spagna-Portogallo

SPAGNA (4-2-3-1): Casillas; Sergio Ramos, Piqué, Puyol, Capdevila; Busquets, Xabi Alonso (90’ Marchena); Iniesta, Xavi, Villa (88’ Pedro); Torres (59’ Llorente). All: Del Bosque

PORTOGALLO (4-3-3): Eduardo; R. Costa, Bruno Alves, Carvalho, Coentrao; Tiago, Pepe (72’ Mendes), Meireles; Simao (72’ Liedson), Almeida (59’ Danny), Cristiano Ronaldo. All: Queiroz

Tabellino Spagna-Portogallo

MARCATORE: 63’ Villa

ARBITRO: Hector Baldassi (Argentina)

AMMONITI: Xabi Alonso (S), Tiago (P)

ESPULSO: Ricardo Costa (P)

Cronaca Spagna – Portogallo Ottavi Mondiali 2010

“Basta poco per fare brutta figura” dice una canzone di Vasco Rossi ed è una frase che si addice perfettamente a quanto visto in campo tra Spagna e Portogallo: gli spagnoli campioni di Europa si impongono di misura e riescono a conquistare il derby iberico, oltre che una qualificazione importante ai quarti di finale della Coppa del Mondo, risultato che mancava da otto anni. Per i lusitani, invece, si tratta di un brutto ridimensionamento dopo lo splendido quarto posto di Germania 2006 e ora occorrerà riflettere sulle prestazioni non eccelse dei suoi principali campioni, Cristiano Ronaldo in primis. Le formazioni dell’ultimo ottavo di finale di Sudafrica 2010 sono quelle ampiamente previste: in effetti, Del Bosque conferma il suo 4-2-3-1 con Iniesta, Xavi e David Villa a supporto dell’ancora poco prolifico Torres: Queiroz punta invece su un audace tridente per cercare di sorprendere le Furie Rosse, con Simao, Hugo Almeida e Ronaldo pronti a sfruttare qualsiasi ripartenza. Il primo tempo si caratterizza per il solito gioco dei rossi spagnoli, bravissimi nel mantenere un ampio possesso palla, ma questo elemento non porta comunque a nessun risultato concreto alla fine dei conti. Le due occasioni più ghiotte capitano sui piedi di Torre e Villa, ma le loro due girate si perdono a lato di poco, anche se Eduardo non deve faticare poi tanto, dimostrando l’ottima solidità difensiva dei portoghesi. Dopo un inizio promettente, gli uomi di Del Bosque calano alla distanza e i rossoverdi ne approfittano: Ronaldo non si tira mai indietro e ci prova spesso, ma le azioni da annotare con maggiore cura sul taccuino sono quella capitata a Tiago al 21’, quando l’ex juventino calcia splendidamente da fuori area, e al 39’ col colpo di testa sbilenco di Almeida.

Nella ripresa Del Bosque azzarda subito una mossa a sorpresa per sbloccare un incontro così statico: al 59’ Torres lascia il posto a Llorente, un azzardo secondo molti, ma si rivelerà la mossa decisiva. In effetti, già dopo un minuto l’attaccante impensierisce il portiere avversario con un colpo di testa, poi Villa sfiora incredibilmente il palo. Poi al 63’ la svolta del match: Xavi, partito in posizione di fuorigioco, serve ancora il neo-blaugrana che stavolta non sbaglia e di sinistro gela Eduardo per l’1-0 e il suo quarto gol personale in Sudafrica, anche se la moviola lascerà qualche dubbio. La reazione di Queiroz e i suoi è praticamente nulla e lo spettacolo ne risente. La difesa spagnola è molto chiusa e ribatte qualsiasi tentativo lusitano: i ritmi si abbassano e succede ben poco, tranne un’occasione d’oro nel finale proprio per gli spagnoli. A un minuto dal 90’, poi, Ricardo Costa viene espulso per una brutta gomitata a Capdevila. La Spagna continua a sognare, nei quarti incontrerà il Paraguay, una nazionale sicuramente alla sua portata e quindi può sperare nella prima semifinale mondiale della sua storia. Dall’altra parte il Portogallo se ne torna a casa con troppi rimpianti: l’unico gol di Ronaldo, le tre partite a reti bianche e un unico match (con la modesta Corea del Nord) dove si sono viste le reali capacità della squadra. Troppo poco per meritare qualcosa di più degli ottavi.

Ottavi di finale Spagna Portogallo Mondiali 2010

La partita Spagna Portogallo è valida per gli ottavi di finale dei Mondiali 2010.

Vedi anche i Risultati Mondiali SudAfrica 2010

Leggi anche la Classifica Mondiali SudAfrica 2010

Leggi anche Giocatori Mondiali SudAfrica 2010

Approfondimenti