Sono oltre 2.000.000 gli incidenti domestici che si registrano ogni anno, con quasi 400.000 accessi in pronto soccorso, in prevalenza di donne, ma anche bambini e uomini.
Tra gli incidenti più frequenti si registrano ferite da taglio con oltre il 40% dei casi e cadute varie, per il 29%, ma anche ustioni con il 10% dei casi.
Il luogo più pericoloso è stato riscontrato essere la cucina con ben 63% dei casi di infortunio, dove si concentra una maggior quantità di oggetti taglienti, o incandescenti, o bollenti… seguita dalla camera da letto e dal soggiorno.

Ebbene, pare proprio che le nostre case siano piene di pericoli e di insidie!

Tuttavia, basterebbe davvero poco per rendere le nostre abitazioni più sicure: è sufficiente la conoscenza e l’informazione sugli apparecchi domestici (e di conseguenza su gas e energia elettrica) e un comportamento attento e corretto.

Come prevenire gli infortuni domestici

Potendo stilare una piccola lista dei pericoli che si possono nascondere nelle nostre case, si può dire che gli elementi da tenere sotto controllo sono:

  • il Fuoco
  • l’Elettricità
  • il Gas
  • le Sostanze Chimiche
  • l’Acqua
  • le Cadute
  • le Posture e i Movimenti

Il sito internet dell’INAIL spiega dettagliatamente tutte le regole fondamentali per vivere in sicurezza, promuovendo una campagna di prevenzione contro gli incidenti domestici.
Da questa pagina, è possibile scaricare un opuscolo dal titolo “Casa dolce casa” dove si possono trovare alcuni suggerimenti e consigli su quali sono i comportamente corretti – e per nulla scontati! – da tenere nella quotidiana vita domestica.

L’assicurazione contro gli infortuni domestici

Dal 1999, la legge ha riconosciuto il valore sociale del lavoro di tutte le casalinghe e dal 1° marzo 2001 è stata resa obbligatoria l’assicurazione contro gli infortuni domestici. Tutte le casalinghe (e i casalinghi!) che svolgono abitualmente questa attività (e non hanno altre occupazioni lavorative) devono assicurarsi all’INAIL. Il costo dell’assicurazione è davvero irrisorio ed è di Euro 12,91, da versare entro il 31 gennaio di ogni anno tramite apposito bollettino postale.

Come rendere sicura la propria cucina

Come precedentemente appurato, la cucina è il luogo più pericoloso della casa.
Quali possono essere gli accorgimenti per evitare gli incidenti domestici più comuni, e quindi i tagli, le ustioni e le scariche elettriche?
Ecco i principali suggerimenti!

  • Non lasciare i fornelli accesi se vi sono correnti d’aria che potrebbero spegnere la fiamma
  • Chiudere sempre le ante degli armadietti per evitare di sbatterci contro
  • Non riporre coltelli o utensili pericolosi fuori dal loro posto abituale o in luoghi in cui non sono ben visibili
  • Chiudere il rubinetto principale del gas in caso si percepisca odore di gas nell’ambiente e non azionare alcuna scintilla o accendere alcuna luce. Preoccuparsi invece di aprire subito le finestre di casa.
  • Chiudere il rubinetto principale del gas in caso di lungo inutilizzo (ad esempio prima di partire per una vacanza)
  • Posizionate le pentole sui fornelli con il manico rivolto verso l’interno del piano di lavoro (quindi verso il muro)
  • In caso di surriscaldamento eccessivo di olii bollenti, spegnere subito il fuoco e mettere un coperchio fino a naturale raffreddamento (non cercare di raffreddare l’olio bollente usando l’acqua!)
  • Leggere sempre le istruzioni dei piccoli e grandi elettrodomestici. Non cercare di aggiustare o manomettere gli elettrodomestici in caso di guasto. Rivolgetersi quindi solo a persone competenti.
  • Non pulire i piccoli elettrodomestici immergendoli in acqua
  • Leggere attentamente le etichette di detersivi e detergenti. Usare sempre guanti per proteggere le mani dalle sostanze chimiche.

Come comportarsi in caso di incendio

Per ultimo ma non meno importante, ecco un piccolo elenco delle cose da fare in caso di incendio domestico. Bè, innanzitutto procuratevi un estintore per prevenire, e quindi:

  • Non aprire mai subito le finestre in caso di incendio: l’aumento di ossigeno nell’ambiente significherebbe l’aumento della fiamma e la propagazione del fuoco
  • Cercare piuttosto di isolare le fiamme, chiudendo – se possibile – le finestre dell’ambiente interessato e la porta
  • Staccare la spina degli apparecchi collegati alla corrente
  • Non gettare acqua negli apparecchi alimentati dalla corrente, per evitare di peggiorare la situazione crendo scintille e fiammate
  • Se c’è un estintore, dirigere il getto alla base della fiamma
  • In caso di incendio di grossa intensità, allontanarsi immediatamente e dare l’allarme chiamando il numero 115!