Lazio-Bologna, risultato e tabellino



Dopo più di due mesi, la Lazio ritorna alla vittoria interna che mancava dal 20 dicembre scorso (1-0 contro il Palermo, sempre di sabato). A farne le spese è stato il Bologna di Mihajlovic, abbattuto da una doppietta di Mauro Zarate, tornato al gol dopo un digiuno che durava dal 14 dicembre scorso. Splendide le due realizzazioni del bomber argentino, salito a quota dieci in classifica marcatori. Al 36′ del primo tempo, favoloso calcio di punizione a giro che lascia di sasso il portiere bolognese Antonioli. Sempre al 36′, ma della ripresa, il raddoppio biancoceleste, al termine di un’azione di fino in collaborazione con Rocchi. Il pallonetto di destro di Zarate ha battuto Antonioli per la seconda volta, mettendo fine alle ostilità. Brutta prestazione per la squadra dell’ex Mihajlovic, che quasi mai si è resa pericolosa dalle parti di Muslera, se non verso la mezzora del primo tempo, prima con Terzi poi con Rodriguez. Nel finale, anche il capocannoniere Di Vaio, scattato sul filo del fuorigioco, sbaglia a tu per tu con il portiere avversario.

Con i tre punti odierni, la Lazio sale al settimo provvisorio posto con 38 punti, mentre il Bologna rimane ancorato a quota 23, insieme al Torino che domani va a Cagliari.

 

LAZIO-BOLOGNA 2-0 (pt. 1-0)

36’pt, 36’st Zarate

LAZIO (4-4-2): Muslera – De Silvestri, Siviglia, Cribari, Kolarov – Brocchi (35’st Manfredini), Ledesma, Matuzalem (29’st Dabo), Foggia – Pandev (24’st Rocchi), Zarate. In panchina: Carrizo, Rozenhal, Radu, Mauri. Allenatore: Delio Rossi.

BOLOGNA (4-5-1): Antonioli – Belleri, Terzi, Britos, Lanna – Valiani (1’st Marazzina), Mudingayi (35’st Coelho), Volpi, Mingazzini, Rodriguez (1’st Mutarelli) – Di Vaio. In panchina: Colombo, C.Zenoni, Amoroso, Castellini. Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

ARBITRO: Russo

NOTE: Ammoniti, nella Lazio: Cribari e Foggia; nel Bologna: Belleri, Terzi e Mingazzini. Recupero: 0′ e 5′.

 

Approfondimenti