Ginevra, la città  cosmopolita

Capitale dell’omonimo cantone, è situata all’estremità  sud-occidentale della Svizzera, tra le Alpi e il Giura, sulle rive dell’omonimo lago formato dal Rodano.Situata al crocevia dell’Europa occidentale, Ginevra è un’importante centro non solo culturale, ma anche finanziario e politico. Inoltre la qualità  della vita di Ginevra è la più alta al mondo assieme a Zurigo.

Ginevra

Ginevra

Fin dall’antichità  Ginevra è stata città  di scambi culturali e commerciali, grazie alla sua posizione nel punto di confluenza dei grandi assi di comunicazione che collegano il Mediterraneo all’Europa del nord. Da notare che qui hanno vissuto importanti scienziati e grandi filosofi illuministi come Rousseau e Voltaire.

Inoltre dal 1946 la città  è sede europea dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU).

Ginevra: itinerari e luoghi da visitare

La città  vecchia, situata sulla collina, è divisa dal Rodano in due settori, mentre la città  moderna, con ampi viali e parchi, si estende lungo le rive del Rodano e del lago di Ginevra (o Lemano).

Alla città  vecchia si può accedere dal Pont du Mont-Blanc, da cui si gode la vista di uno dei simboli della città , il Jet d’eau, un’affascinante fontana sul Lago Lemano il cui getto d’acqua raggiunge i 140 metri, ed è il simbolo di Ginevra.

Jet d'eau  - Ginevra

Jet d’eau – Ginevra

Luogo sacro da vedere in questa zona è la Cattedrale di Sant Pierre, da cui predicò dal 1536 al 1564 Giovanni Calvino. In stile romanico-gotico, venne eretta su una precedente basilica ottoniana. L’interno della Cattedrale, è a tre navate; molto bello il panorama sui tetti della città  che si puo’ godere dalla torre nord.

E’ possibile visitare gli antichi resti e le fondamenta dell’edificio grazie a visite guidate negli scavi.

Cattedrale di St Pierre  - Ginevra

Cattedrale di St Pierre – Ginevra

Il centro vero e proprio della città  vecchia è la Place du Bourg-de-Four, la piazza più antica della città . Un tempo foro romano, fu poi trasformata in un mercato medievale e attualmente è un punto di ritrovo per molti ginevrini che si ritrovano intorno alla bella fontana fiorita (del XVIII secolo).

Soleil Rouge

Soleil Rouge  - Ginevra

Soleil Rouge – Ginevra

È un quartiere molto allegro e caratteristico, che ricorda la Spagna: vini, tapas, musica, una vera fiesta tutte le sere.

La città  vecchia ospita anche il quartiere degli affari, il quartiere residenziale di Eaux-Vives e quello popolare di Carouge.

Carouge   - Ginevra

Carouge – Ginevra

Il Carouge è un sobborgo di Ginevra che sorge a dieci minuti dal centro di Ginevra, caratteristico per le sue case basse che ricordano l’Italia, in stile piemontese, e gli studi di artigiani e poeti. Da vedere i giardini segreti di Carouge.

Una delle antiche vie cittadine più affascinanti è la Grand-Rue, costellata da insegne in ferro battuto di vecchie librerie e antiquari. Al numero 40 c’è la casa dove nacque nel 1712 il filosofo Jean-Jacques Rousseau. La via cambia poi nome e diventa Rue de la Cité, che scende alle rive del fiume Rodano, nella zona moderna.

La zona settentrionale.

Sull’altra sponda del Rodano sorge la Ginevra moderna, piena di spazi verdi, e sede delle organizzazioni che fanno di Ginevra una delle città  più importanti a livello europeo e mondiale: il WTO (o OMC Organizzazione Mondiale del Commercio), il Palazzo delle Nazioni Unite, in cui si svolgono le riunioni europee dell’ONU, e il Palazzo sede del CIRC (Comitato internazionale della Croce Rossa) con il relativo Museo. La riva settentrionale è prevalentemente residenziale e accoglie il quartiere Saint-Gervais, noto per i grandi alberghi, e quello di Les Délices, dove sorge la casa in cui Voltaire visse dal 1755 al 1758 e il museo a lui dedicato, in rue des Délices.

La zona dei musei

A sud della città  si trova concentrata in un’area non molto vasta la zona dei musei, vero centro culturale di Ginevra in cui si possono visitare la Promenade des Bastions, un parco in cui ha sede l’Università , il Museo d’Arte e di Storia, il Museo d’Arte Moderna, nel Petit Palais, e il Museo Etnografico.

Ginevra: eventi e folklore

Ginevra è nota perché città  produttrice di orologi e sede del Salone Internazionale dell’Alta Orologeria. Un altro appuntamento importante è quello del Salone dell’Auto, durante il quale vengono presentate le anteprime delle più grandi marche automobilistiche. Marché aux puces è il mercato delle pulci, che si svolge ogni mercoledì e sabato nel quartiere di Plaine de Plainpalais, con più di cento bancarelle che vendono mobili, stampe, francobolli, monete, vetri.

Da ricordare anche il Salone Internazionale degli Inventori e la Fiera del Libro.

Ginevra: tradizione enogastronomica

La cucina è quella tipica svizzera. I piatti più caratteristici della cucina svizzera sono il “Kalbfilet”, filetto di vitello, il “Rindfilet”, filetto di manzo, lo “Schweinschnitzel”, cotoletta di maiale, e il “Lederpiessli”, fegato alla griglia. Tra le portate di pesce viene frequentemente servita la trota alla mugnaia o alle mandorle e il pesce persico.

Tra le ricette a base di formaggio, è da assaggiare la “Fondue”, formaggio fuso con vino bianco da intingere con pezzi di pane, e la “Raclette” fette di formaggio fuso accompagnate da patate e sottaceti.

Inoltre Ginevra è tra le maggiori produttrici di una delle specialità  più conosciute della Svizzera, la celebre cioccolata.

Immagini tratte da:
http://www.myswitzerland.com
www.tripadvisor.it
http://turismo.stile.it

Approfondimenti