Coppia, gli opposti si attraggono


Che gli opposti si attraggono è risaputo, lo dicono i proverbi, quindi la saggezza popolare, ma ora lo conferma la scienza che è andata alla ricerca dei complessi meccanismi interessati alla scelta di un compagno. Fin qui nulla di strano direte, e se vi dicessimo che il vostro naso è un “GPS” determinante nella ricerca del partner perfetto?

Gli opposti si attraggono, questione di naso

Ebbene si! E’ proprio ciò che ha scoperto un gruppo di genetisti brasiliani, l’attrazione non è solo questione di fattori genetici ma anche di naso! Maria de Graca Bicalho, responsabile del Laboratorio di  immunogenetica dell’University of Parana, spiega che a regolare l’attrazione sessuale è il “complesso maggiore di istocompatibilità”, indicato anche con la sigla Mhc: si tratta di una parte del Dna fondamentale per il sistema immunitario.

La ricercatrice ha spiegato alla conferenza annuale dell’European Society of Human Genetics di Vienna, di aver scoperto che è più probabile sentirsi attratti da partner con Mhc diverso dal nostro. Si tratta di un “trucco” di Madre Natura per assicurare alla coppia una prole più sana, spiegano gli studiosi brasiliani.

Riguardo al modo in cui si realizzerebbe la scelta entra in campo appunto il naso, perché “annusiamo” attentamente il possibile compagno, rilevando le tracce cruciali nascoste nel suo odore.  La conclusione è il risultato del confronto dei profili genetici di 90 coppie sposate e 152 coppie “fasulle”, create a caso. I ricercatori hanno scoperto che i geni del Mhc delle coppie vere differivano molto di più rispetto a quelli delle coppie fasulle.

Da qui la conclusione che quando scegliamo un partner, la natura ci spinge a scegliere chi ci garantisce una futura prole con il sistema immunitario il più efficiente possibile, il cui segreto sta proprio nella diversità. L’Mhc ha un ruolo fondamentale nel sistema immunitario e nella riproduzione. Studi precedenti hanno già dimostrato che le coppie con Mhc simile presentano un maggior rischio di non portare a termine una gravidanza.

Ecco forse spiegato perché spesso si vedono coppie in cui i due partner sono così diversi uno dall’altro da far chiedere a chi li osserva come facciano i due a stare insieme.

Gli opposti si attraggono, il successo della riproduzione

“Anche se può essere intrigante pensare che gli esseri umani scelgano i propri partner per via delle loro somiglianze, la nostra ricerca – assicura l’esperta – ha dimostrato chiaramente che sono le differenze il segreto del successo della riproduzione e che la spinta del subconscio verso figli sani è importante per la scelta del partner. Vogliamo andare avanti con il nostro studio, indagando sulle influenze sociali e culturali, ma anche quelle biologiche, che entrano in gioco nella scelta del partner”. I ricercatori si aspettavano infatti che gli aspetti culturali svolgessero un ruolo importante nella scelta del partner, ma sono rimasti stupiti nello scoprire quanto peso ha il ruolo esercitato dai fattori genetici.

“Certamente non sottoscrivo la teoria che una variante genetica di una persona possa guidare il suo comportamento. Ma pensiamo anche che non deve essere sottovalutato l’aspetto evoluzionistico dell’inconscio nella scelta del partner. Questo – conclude la scienziata – ha un ruolo importante da svolgere nel garantire una sana riproduzione, contribuendo a garantire che i bambini nascano con un sistema immunitario forte in grado di far fronte alle infezioni”.