Argentina Mondiali Sudafrica 2010


Diego Armando Maradona, commissario tecnico dell’Argentina per i Mondiali Sudafrica 2010 ha diramato la rosa dei convocati della formazione dell’Argentina.

Da questo elenco il commissario tecnico tirerà fuori, nel mese di giugno, una lista di 23 giocatori più quattro riserve che rappresenterà la formazione ufficiale dell’Argentina per il Mondiale in Sudafrica.

Giocatori convocati formazione Argentina – Mondiali Sudafrica 2010

Di seguito la ROSA UFFICIALE dei 23 convocati della formazione dell’Argentina:

Portieri giocatori – Argentina Mondiali Sudafrica 2010

  • Sergio Romero (AZ Alkmaar)
  • Mariano Andujar (Catania)
  • Diego Pozo (Colon)


Difensori giocatori – Argentina Mondiali Sudafrica 2010

  • Gabriel Heinze (Olympique Marsiglia)
  • Martin Demichelis (Bayern Monaco)
  • Nicolas Otamendi (Velez Sarsfield)
  • Walter Samuel (Inter)
  • Clemente Rodriguez (Estudiantes de La Plata)
  • Nicolas Burdisso (Roma)
  • Ariel Garce (Colon)




Centrocampisti giocatori – Argentina Mondiali Sudafrica 2010

  • Javier Mascherano (Liverpool)
  • Jonas Gutierrez (Newcastle United)
  • Angel Di Maria (Benfica)
  • Mario Bolatti (Fiorentina)
  • Juan Sebastian Veron (Estudiantes de La Plata)
  • Javier Pastore (Palermo)
  • Maxi Rodriguez (Liverpool)


Attaccanti giocatori – Argentina Mondiali Sudafrica 2010

  • Lionel Messi (Barcellona)
  • Gonzalo Higuain (Real Madrid)
  • Carlos Tevez (Manchester City)
  • Sergio Aguero (Atletico Madrid)
  • Diego Milito (Inter)
  • Martin Palermo (Boca Juniors)


Di seguito la rosa dei pre convocati della formazione dell’Argentina :

Ct: Diego Armando Maradona

Portieri giocatori – Argentina Mondiali Sudafrica 2010

  • Sergio Romero (Az Alkmaar)
  • Mariano Andujar (Catania)
  • Diego Pozo (Colon)


Difensori giocatori – Argentina Mondiali Sudafrica 2010

  • Nicolas Otamendi (Velez Sarsfield)
  • Martin Demichelis (Bayern Monaco)
  • Clemente Rodriguez (Estudiantes)
  • Juan Manuel Insaurralde (Newell’s Old Boys)
  • Ariel Garcè (Colon)
  • Fabricio Coloccini (Newcastle)
  • Walter Samuel (Inter)
  • Gabriel Heinze (Marsiglia)
  • Nicolas Burdisso (Roma)




Centrocampisti giocatori – Argentina Mondiali Sudafrica 2010

  • Angel Di Maria (Benfica)
  • Juan Mercier (Argentions Juniors)
  • Javier Pastore (Palermo)
  • Jonas Gutierrez (Newcastle)
  • Maximiliano Rodriguez (Liverpool)
  • Javier Mascherano (Liverpool)
  • Juan Sebastian Veron (Estudiantes)
  • Josè Sosa (Estudiantes)
  • Mario Bolatti (Fiorentina)
  • Jesus Datolo (Olympiakos)
  • Sebastian Blanco (Lanus)


Attaccanti giocatori – Argentina Mondiali Sudafrica 2010

  • Lionel Messi (Barcellona)
  • Gonzalo Higuain (Real Madrid)
  • Carlos Tevez (Manchester City)
  • Ezequiel Lavezzi (Napoli)
  • Martin Palermo (Boca Juniors)
  • Sergio Aguero (Atletico Madrid)
  • Diego Milito (Inter)


Di seguito una presentazione di alcuni giocatori della formazione Argentina per i Mondiali Sudafrica 2010:

LIONEL MESSI: Lionel “Leo” Messi è senza dubbio uno dei più forti calciatori al mondo, se non il più forte attualmente. Classe 1987, Messi ha avuto la propria carriera calcistica immediatamente spianata: cresciuto nelle squadre giovanili del Grandoli e del Newell’s Old Boys, la “pulce atomica” viene notato dal Barcellona che punta tutto su di lui quando non ha ancora 14 anni. Il debutto in una gara ufficiale con i Blaugrana giunge nel 2004, in una partita contro l’Espanyol e non ha ancora 18 anni quando realizza la prima rete con questa maglia. Pian piano conquista la fiducia dei suoi allenatori, aggiungendo presenze su presenze e segnando un numero sempre maggiore di gol. Il vero boom di Messi giunge però nel corso della passata stagione, quando vince praticamente tutto con il Barcellona e mette a segno ben 38 reti, un bottino davvero formidabile. Nel corso di questa stagione, peraltro ancora non terminata, ha invece migliorato il suo record, segnando 45 gol. Il Barça gli ha dato tutto e lui ha dato tutto per il Barça: nel suo palmares, ad appena 23 anni, figurano tre scudetti (quattro se si dovesse riuscire nell’impresa anche quest’anno), tre Supercoppe di Spagna, una Coppa di Spagna, due Coppe dei Campioni, una Supercoppa Europea, un Mondiale per Club e, soprattutto, il pallone d’oro edizione 2009, segno che ci troviamo di fronte al miglior talento di questi anni. In Nazionale non c’è stato sempre lo stesso feeling: a parte l’oro olimpico a Pechino 2008, i risultati non sono stati esaltanti, anche perché spesso Messi non gioca allo stesso con la Seleccion come avviene in Spagna. Sudafrica 2010 sarà il suo secondo Mondiale, ma stavolta da protagonista: il suo calcio, fatto di dribbling funambolici, accelerazioni improvvise e un controllo di palla che estenua gli avversari, è pronto a servire con abilità l’Argentina.

WALTER ADRIAN SAMUEL: il muro difensivo argentino è ben protetto da Walter Samuel, roccioso centrale 32enne attualmente in forza all’Inter, un vero baluardo del reparto arretrato. Le prime soddisfazioni di Samuel sono giunte, come era inevitabile, dal suo paese, avendo militato tra le file dei Newell’s Old Boys e soprattutto del Boca Juniors (tre stagioni). È la Roma a interessarsi a questo giovane difensore (aveva allora 23 anni) e ad assicurarselo per la stagione 2000-2001: un’annata che profuma di scudetto per i giallorossi, grazie anche all’ottima tenuta e solidità del pacchetto difensivo guidato da “The Wall”. In serie A diventa un calciatore affermato e inamovibile pedina degli allenatori; poi nel 2004 arriva un ulteriore salto di qualità, quando Samuel si trasferisce al Real Madrid, per il quale, comunque, disputa un’unica, infruttuosa, stagione. Il ritorno in Italia è presto fatto ed è l’Inter stavolta a inserirlo in rosa. Con i nerazzurri Samuel matura ancora di più, confermando l’ottima impressione che aveva destato nei quattro anni romani. Il suo palmares è di tutto rispetto: sette campionati (due in Argentina e cinque in Italia), due Coppe Italia, quattro Supercoppe Italiane e una Copa Libertadores. Anche la nazionale argentina ha beneficiato della sua grinta: Sudafrica 2010 sarà per lui il terzo Mondiale, un’occasione importante per mostrare ancora di che pasta è fatto. È uno dei migliori difensori centrali a livello internazionale e il suo calcio si basa soprattutto sulla forza fisica e su un prepotente stacco di testa, il quale gli consente di essere pericoloso anche in attacco.

JUAN SEBASTIAN VERON: a trentacinque anni suonati, per Veron si aprono le porte del quarto Mondiale consecutivo. Si tratta in effetti di uno dei calciatori argentini più rappresentativi, anche se il suo recente ritorno in patria ha rappresentato un ridimensionamento di ambizioni calcistiche. Cresciuto e maturato nell’Estudiantes, Veron riesce poi ad approdare al Boca Juniors prima di lasciare la natia Argentina. La Sampdoria ha infatti messo gli occhi su di lui e un trasferimento nel campionato italiano è senz’altro un grande salto di qualità. Coi blucerchiati genovesi si rende protagonista di due splendide stagioni, dove mettere in mostra il suo calcio molto tecnico e agile. Veron ha ancora molto da dare al calcio del nostro paese, e con Parma e Lazio arriverà a dei picchi davvero interessanti. Il quadriennio 2001-2004 è quello dell’esperienza in Inghilterra, prima al Manchester United, poi al Chelsea, due dei migliori club britannici, i quali beneficiano delle sue illuminanti giocate. Il breve ritorno all’Inter, fino al 2006, è solo il preambolo per chiudere la carriera nuovamente in Argentina. Veron ritorna alle origini e con l’Estudiantes conquista un campionato e una Copa Libertadores, non certo un magro bottino. Ma il suo palmares è molto più ampio e comprende altri tre campionati (due in Italia e uno in Inghilterra), quattro Coppe Italia, tre Supercoppe Italiane, una Coppa Uefa, una Supercoppa Europea e, ciliegina sulla torta della sua carriera, due palloni d’oro sudamericani (2008 e 2009). Nonostante i quattro mondiali, invece, il rapporto con la nazionale è stato meno proficuo, ma si è sempre in tempo per recuperare: Veron dispone di un’ottima visione di gioco, i suoi lanci sono delle occasioni irripetibili per gli attaccanti, gli avversari temono anche i suoi calci piazzati, precisi e potenti, e i tiri da lontano da vero centrocampista offensivo.

Mondiali Sudafrica 2010


Segui su sdamy i Mondiali calcio Sud Africa 2010, queste le varie sezioni:

Approfondimenti