Champions: l’Inter a Manchester, Roma esame Arsenal
Mercoledì sera, con inizio alle ore 20.45, anche Inter e Roma proveranno a tenere alta la bandiera nazionale cercando di fiaccare la resistenza di Manchester e Arsenal.

MANCHESTER UNITED – INTER – Sette punti di distacco in Premier League su Chelsea e Liverpool (che hanno anche una partita in più), miglior difesa del campionato con soli 12 gol subiti (5 in casa), miglior attacco con 48 centri, 11 vittorie consecutive in campionato nelle ultime 11 gare disputate, imbattuto da 16 turni in campionato e da 20 in Champions League: questi i numeri (recenti) dei Red Devils, avversari dell’Inter mercoledì sera all’Old Trafford, terreno di rare conquiste per gli ospiti. Fermo il campionato, sabato scorso il Man Utd ha facilmente regolato per 4-0 in trasferta il Fulham nei quarti di Coppa di Lega. Doppietta di Carlito Tevez, poi Rooney e Park.

Due eliminazioni e due passaggi di turno per il Manchester, quando ha pareggiato 0-0 l’andata in trasferta. Nelle due occasioni in cui i Reds hanno passato il turno dopo uno 0-0 in trasferta, hanno poi vinto la Coppa (67/68 e 07/08).

I campioni in carica sono però imbattuti da oltre quattro anni all’Old Trafford nella competizione, ma il tecnico nerazzurro Mourinho ha perso una volta sola a Manchester nelle 5 precedenti esibizioni.

Nell’unico precedente in cui l’Inter ha riportato uno 0-0 casalingo nell’andata di una sfida di Coppa dei Campioni – contro il Celtic FC nelle semifinali del 1971/92 – si è qualificata vincendo 5-4 ai rigori per poi perdere la finale 2-0 contro l’AFC Ajax.

Gli uomini di Sir Alex Ferguson eliminarono l’Inter nell’edizione 98/99
(vinta) battendoli in casa per 2-0 (doppietta di Yorke) e pareggiando 1-1 a Milano.


(in foto, Simeone e Scholes in un’azione del match d’andata del 1999)


Queste le formazioni scese in campo: Man United: SCHMEICHEL – G.NEVILLE, STAM, JOHNSEN (46 BERG), IRWIN, BECKHAM, KEANE, SCHOLES (70 BUTT), GIGGS, YORKE, COLE. INTER: PAGLIUCA, COLONNESE, BERGOMI, GALANTE, ZANETTI, CAUET, SIMEONE, WINTER, DJORKAEFF, ZAMORANO (69 VENTOLA), BAGGIO (79 PIRLO).

Il Manchester ha vinto le ultime quattro partite interne contro squadre italiane
nelle ultime due edizioni della UEFA Champions League, tre delle quali contro l’AS Roma, compreso il famoso 7-1 nell’aprile del 2007. L’ultima squadra a vincere all’Old Trafford in UEFA Champions League è stata l’AC Milan, 1-0 nell’andata degli ottavi di finale il 23 febbraio 2005, grazie a un gol di Hernán Crespo.

L’Inter vanta tre vittorie, un pareggio e sei sconfitte nelle dieci trasferte in Inghilterra. La più recente vittoria dell’Inter in Inghilterra è il 3-0 in casa dell’Arsenal nella fase a gironi del 2003/04 arrivato grazie ai gol di Julio Cruz, Andy van der Meyde e Obafemi Martins. I nerazzurri hanno prevalso in cinque delle otto doppie sfide contro squadre inglesi.

Lo United ha tre precedenti ai rigori nelle competizioni UEFA per club:
4-5 v Fehérvár, 1984/85 quarti di finale Coppa UEFA
3-4 v Torpedo Moskva, 1992/93 primo turno Coppa UEFA
6-5 v Chelsea, 2007/08 finale UEFA Champions League

L’Inter ne ha invece quattro, di cui due vittorie e due sconfitte:
5-4 v Celtic FC, 1971/72 semifinale Coppa dei Campioni
3-4 v Aston Villa FC, 1994/95 primo turno Coppa UEFA
5-3 v Grazer AK, 1996/97 secondo turno Coppa UEFA
1-4 v FC Schalke 04, 1996/97 finale Coppa UEFA

ROMA-ARSENAL – L’Arsenal, lontano 16 punti dal Manchester United capolista di Premier, ritorna in Italia dopo lo 0-2 di San Siro nella scorsa edizione, con cui battè il Milan e lo eliminò agli ottavi di finale grazie ai gol di Fabregas e Adebayor. Tradizione positiva per l’Arsenal in Italia, avendo vinto tre delle ultime quattro trasferte in Italia – tra cui anche un 3-1 contro la Roma allo Stadio Olimpico nel 2002/03.

La Roma ha ribaltato una sconfitta ottenuta all’andata in Europa in sei occasioni su 16
. La rimonta più famosa dei giallorossi è quella nella semifinale di Coppa dei Campioni del 1983/84 quando hanno ribaltato una sconfitta per 2-0 in casa degli scozzesi del Dundee United FC vincendo 3-0 a Roma. Come premio la finale da disputarsi in casa. I 12 incontri casalinghi della Roma contro squadre inglesi si sono conclusi con sei vittorie, tre pareggi e altrettante sconfitte. In questo conteggio non viene considerata la finale 1984 di Coppa dei Campioni persa ai rigori contro il Liverpool FC dopo l’1-1 nei tempi regolamentari.

L’Arsenal aveva vinto il precedente incontro con la Roma per 3-1 all’Olimpico, il 27 novembre 2002. La Roma era passata in vantaggio con Antonio Cassano ma i londinesi hanno rimontato con una tripletta di Thierry Henry (in foto, un’azione di quell’incontro del 2002).


L’1-1 di Highbury al ritorno non è bastato per qualificarsi. Queste le formazioni scese in campo: Roma: Francesco Antonioli, Cafu, Jonathan Zebina, Walter Samuel, Christian Panucci, Vincent Candela, Emerson, Francisco Lima (Gabriel Batistuta), Antonio Cassano (Vincenzo Montella), Francesco Totti, Marco Delvecchio (Gianni Guigou).
Arsenal: Rami Shaaban, Oleh Luzhny, Sol Campbell, Pascal Cygan, Ashley Cole, Robert Pirès (Giovanni van Bronckhorst), Patrick Vieira, Gilberto, Fredrik Ljungberg (Edu), Sylvain Wiltord (Martin Keown), Thierry Henry.


I londinesi in Italia hanno vinto quattro gare, pareggiate altrettanto e perse tre. Dopo la vittoria di Roma, hanno vinto per 5-1 con l’FC Internazionale Milano nella fase a gironi 2003/04, fermato la Juventus sullo 0-0 nei quarti 2005/06 e vinto a Milano la scorsa stagione. La vittoria più celebre dei Gunners contro un’italiana è quella contro l’FC Parma per 1-0 nella finale di Coppa delle Coppa 1993/94. La successiva stagione hanno però perso la Supercoppa UEFA per un 2-0 complessivo contro il Milan.

La Roma ha vinto una volta e perso due ai rigori in competizioni UEFA per club:
4-2 – IFK Norrköping, 1982/83, secondo turno Coppa UEFA
2-4 – Liverpool, finale Coppa dei Campioni 1983/84
3-4 – Real Zaragoza, 1986/87, primo turno Coppa delle Coppa UEFA

Stesso score per l’Arsenal:
4-5 – Valencia CF, 1979/80, finale Coppa delle Coppa UEFA
3-2 – Sampdoria, 1994/95, semifinale Coppa delle Coppe UEFA
1-4 – Galatasaray SK, 1999/00, finale Coppa UEFA

(dati Uefa)

Approfondimenti