Bootcamp X-Factor


Terminati i Casting dove si sono esibite migliaia di persone, si è giunti alla fase dei Bootcamp, ovvero i campi di addestramento per coloro che sono stati scelti nella prima grande selezione iniziale.

XFactor andrà in onda di lunedì in prima serata su RaiDue a partire dal 12 gennaio.

Tre i gruppi in cui sono divisi gli aspiranti talenti, 16-24, 25+ e Gruppi Vocali (due categorie sono divise per eta’ mentre la terza per composizione), che dovranno nuovamente esibirsi davanti al proprio giudice per avvicinarsi ulteriormente alla fase finale.

La produzione ha assegnato i Gruppi Vocali a Mara Maionchi, i 25+ a Morgan (deluso da questo “abbinamento”) e la categoria 16-24 a Simona Ventura.
Ciascuno di loro accoglierà i proprio aspiranti talenti in una location particolare che rispecchia la propria personalità.

In una splendida villa sul lago di Como, Mara ed il Vocal Coach Gaudi, già presente l’anno scorso, hanno assistito all’esibizione dei 28 Gruppi che hanno superato la fase dei provini decidendo chi “promuovere”e chi “bocciare”.

Tensione ed aspettative sono alte, per chi supera questo ostacolo significa fare un bel passo, che li porta molto vicini al palcoscenico dello show.

Delusione per i Chicos de Fuego, il duo Cubano non riesce ad ottenere il “si” di Mara, e nemmeno i Clacson for Villa che si sono esibiti con “Te vojo bene assje”. Soddisfazione invece per i Kisito Band che sperano ora di riconfermarsi per entrare in finale.

Per conoscere meglio i 28 Gruppi Vocali ammessi al Bootcamp è possibile leggere le loro schede sul sito: www.xfactor.rai.it

E’ possibile partecipare tutte le settimane ad X-factor come pubblico. Essere  presenti durante la diretta e’ un’esperienza unica. Per prenotare telefonare al numero

347 2659545. 

Mara Maionchi, la prima donna a ricoprire un ruolo importante nella musica italiana, è nel mondo della musica dal 1967, impiegata nell’ufficio stampa e promozione della casa discografica Ariston dove collabora con artisti come Ornella Vanoni e Mino Reitano. Nel 1969 passa alla Numero Uno, l’etichetta di Mogol e Lucio Battisti, dove rimarrà parecchi anni, gestendo i rapporti con i media.

Successivamente alla Ricordi come responsabile editoriale scopre Gianna Nannini, ed ottiene ottimi risultati con Umberto Tozzi ed Eugenio Finardi. Qualche anno dopo passa alla direzione artistica lavorando ancora con Gianna Nannini, Edoardo De Crescenzo, Mia Martini e Fabrizio De Andre’.

Nel 1981 ottiene la direzione artistica della Fonit-Cetra, collabora con Mango e Renzo Arbore e due anni dopo fonda l’etichetta Nisa con Alberto Salerno. Inanella una serie di successi, il più recente e fortunato dei quali si chiama Tiziano Ferro per il quale producono 3 album.

Oggi Mara Maionchi ha una nuova etichetta discografica, la Non ho l’età ed e’ impegnata su diversi progetti di giovani.

Approfondimenti