Automobili, il 2010 sarà l'anno delle auto elettriche

Automobili, il 2010 sarà l'anno delle auto elettriche

E’ grande il fermento in un settore che rappresenta probabilmente la migliore soluzione ai problemi di mobilità nei centri urbani. Il 2010 sarà quindi un anno di grandi manovre in merito alle vetture elettriche, in vista dello sbarco sul mercato di grandi costruttori.

La soluzione alla mobilità con auto elettriche

Renault e Nissan hanno già annunciato il loro ingresso sul mercato con auto elettriche per il prossimo anno. Il primo obiettivo, ed anche il più logico e più facile dal punto di vista tecnico (velocità delle vetture ed autonomia) è quello di risolvere il grosso problema della mobilità nei grandi centri urbani, dove la percorrenza media è più che coperta dall’autonomia di batterie sempre più sofisticate, che però mantengono il grosso limite dei costi elevati.

Auto elettriche, pulite e convenienti

I prezzi sono comunque in discesa e gli esperti assicurano che l’incidenza della batteria (in media 6.000 euro), è ampiamente e velocemente ammortizzato dalla convenienza del rifornimento elettrico rispetto ai carburanti tradizionali (2€ ogni 100 km, contro i 10€ di benzina e gasolio), dai risparmi fino al 20% sulla manutenzione e dagli incentivi ancora validi in molte regioni italiane.

Smart elettriche a noleggio

Molte case stanno perfezionando i test di adattabilità sul mercato offrendo in noleggio le loro vetture come fa Mercedes Benz con le 100 Smart elettriche che dall’estate cominceranno a circolare in tre città italiane, grazie ad una partnership sulle stazioni di rifornimento siglata con Enel. La mobilità elettrica sta diventando realtà, la richiesta di Smart elettriche è stata di 2200 a fronte di 100 vetture disponibili.

L’allenaza Renault-Nissan

Il presidente di Renault Italia, Jacques Bouquet non ha dubbi sul fatto che l’elettrico interesserà una vasta platea. La collaborazione Renault-Nissan proporrà dall’anno prossimo cinque modelli elettrici, Laf, Fluence, Kangoo (furgone), Twizy (microcar) e Zoe (utilitaria). Se tutto procederà come deve, prevede Bouquet, una larga maggioranza nelle grandi città fra pochi anni guiderà elettrico.

Ford, Opel e Bmw

Ford Italia afferma di lavorare sull’elettrico per realizzare una tecnologia disponibile su larga scala ed economicamente alla portata di molti, senza tralasciare le motorizzazioni tradizionali e l’idrogeno. La proposta elettrica di Gm/Opel è quella di un motore termico che ricarica la batteria quando si affievolisce. L’Opel Ampera, che sarà prodotta in Europa a fine 2011 e consentirà almeno 350 km di percorrenza. Bmw Italia sottolinea come da parte sua sia necessario esplorare tutte le possibilità, nell’ottica del miglioramento dell’efficienza energetica e quindi delle emissioni, e dichiara come stia portando avanti i test sulla Mini elettrica in noleggio ad aziende in previsione del lancio, nel 2013 della vettura metropolitana Mega City Vehicle.

Approfondimenti