Dal 2011, il Governo ha emanato nuove disposizioni in materia di sicurezza stradale, in particolare ha reso obbligatorio l’utilizzo di pneumatici invernali o mezzi antisdrucciolevoli (leggi catene da neve) idonei alla marcia su neve o su ghiaccio, per tutti i veicoli circolanti su strada.

Gli obblighi scatteranno a partire dal mese di novembre, e andranno fino ad aprile del prossimo anno. Le ordinanze saranno emanate di Regione in Regione e verranno pubblicate sul sito della Polizia Stradale.

Differenza tra pneumatici invernali e catene da neve

Anche se per la legge non vi è alcuna differenza tra i due dispositivi di sicurezza stradale obbligatori, nei fatti i pneumatici invernali e le catene da neve non sono assolutamente la stessa cosa!
I pneumatici invernali sono gomme termiche particolari che permettono di percorrere in sicurezza le strade innevate, ma anche quelle pulite che sono particolarmente fredde o ghiacciate, garantendo aderenza sull’asfalto viscido.
Le catene da neve, invece, sono dispositivi di emergenza. Consentono di percorrere strade innevate, ma devono essere montate di volta in volta e non possono essere utilizzate su strade pulite.
E’ chiaro che anche il costo tra le due alternative è diverso. Il prezzo delle gomme termiche varia in base alla marca e la dimensione, possono variare da un minimo di 50 Euro a un massimo di 200 cad. (indicativamente!).
Le catene da neve, invece, si possono trovare a 50 Euro (quelle a tensionamento manuale)… o a 120 Euro per quelle con autotensionamento.

Le sanzioni previste dalla legge

Da novembre ad aprile, la polizia stradale effettuerà i dovuti controlli agli automobilisti su strada. Nel caso in cui il veicolo non sia provvisto di uno dei dispositivi di sicurezza in caso di neve, si rischiano sanzioni che vanno dagli 80 euro ai 318 euro.