giornata mondiale terra

Ce lo ricorda oggi il doodle di Google, un paesaggio stilizzato che si anima e raffigura le meraviglie dell’ecosistema, dal sorgere del sole, allo sbocciare dei fiori e lo scorrere delle stagioni.
Si celebra oggi la quarantatresima Giornata Mondiale della Terra, o Earth Day, un’occasione per riflettere su quanto il nostro comportamento sta influendo negativamente sull’ecosistema.

Solo l’ultima glaciazione, 10mila anni fa, ha avuto un impatto più devastante della produzione alimentare mondiale che oggi distrugge interi ecosistemi, consumando il suolo agricolo e facendo estinguere intere speci ittiche…
Il pianeta oggi è sfruttato una volta e mezza rispetto a quello che riesce a rigenerare, quindi questa Giornata della Terra serve a sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema, affinchè vengano cambiati i comportamenti e gli stili di vita sbagliati, per favorire la salvaguardia della Terra intera.

E’ preoccupante, ad esempio, come l’anidride carbonica che produciamo quotidianamento abbia fatto alzare la temperatura globale di due gradi, causando così un cambiamento climatico generale che comporta e comporterà problematiche di vario tipo (pensiamo, ad esempio, all’aumento del livello dell’oceano).

Cosa possiamo fare per migliorare la situazione dello sfruttamento delle risorse globali?
Tutti, nel nostro piccolo, possiamo impegnarci per migliorare la situazione e correre ai ripari prima che sia troppo tardi e le risorse finiscano per l’intera popolazione.
Oltre a cercare di non sprecare o danneggiare le risorse principali, come l’acqua e l’aria, possiamo iniziare a preferire prodotti alimentari a km 0, prediligendo le produzioni locali e di stagione rispetto a quelle provenienti da oltreoceano, che hanno costi di carburante e a livello di impianto ambientale molto elevati.

VIDEO EARTH DAY CEFALU’ 2013

video