Come riconoscere le truffe su internet

truffe internet

Se la Rete costituisce oggi un potente strumento che offre grandi vantaggi, tra cui la rapida acquisizione e diffusione di conoscenze in qualsiasi campo e la possibilità di mantenerci in costante contatto e comunicazione, è anche vero che favorisce il rischio di incorrere in truffe, sempre più sofisticate, pericolose e difficili da riconoscere.
Secondo recenti indagini, la metà degli Italiani teme di cadere nel tranello di bufale che nascondono virus o di attivare inconsapevolmente dialer che si insinuano nel computer tramite un meccanismo di auto-installazione.
Le persone più colpite dalla truffa risultano essere quelle più giovani, con età compresa tra i 18 e i 23 anni; seguono i giovani con età tra i 24 e i 27 anni e quelli con età tra i 28 e i 32 anni.

Riconoscere le truffe su internet: il decalogo diffuso dal Codacons

Il Codacons ha diffuso un decalogo comprendente semplici ma importanti regole da seguire per riconoscere e difendersi dai truffatori, con particolare attenzione alle truffe che trovano diffusione tramite mail:

  • 1 Evitare la condivisione del proprio indirizzo e-mail tramite la pubblicazione di messaggi su blog, forum e altri siti web.
  • 2 Evitare l’utilizzazione della propria mail per iscriversi a siti web sospetti o poco conosciuti.
  • 3 Utilizzare, per le comunicazioni strettamente personali o comunque ritenute importanti, solo servizi di posta certificati, come Yahoo Mail e Gmail.
  • 4 Se si desidera inviare una mail a più destinatari, inserire nel campo apposito i nomi in chiaro ma nascosti con modalità CCN.
  • 5 Non rispondere a mail che il servizio di posta inserisce nella casella Spam e non cliccare mai su pop-up visualizzati al momento dell’apertura della mail ricevuta.
  • 6 Installare un antivirus valido ed effettuare periodicamente scansioni antivirus.
  • 7 Navigare su siti web con connessione protetta.
  • 8 Non inserire su richiesta i propri dati personali se il sito aperto non si mostra del tutto attendibile.

Riconoscere le truffe su internet: le truffe più diffuse e pericolose

Ma quali sono le principali tipologie di truffe in cui possiamo incorrere durante la navigazione su internet?
E’ utile sapere che i truffatori che utilizzano la rete come veicolo di diffusione delle frodi tendono a far leva sui punti deboli e i bisogni degli internauti, come l’esigenza impellente di trovare lavoro o il desiderio di una vita sentimentale soddisfacente.
Ecco perché, tra le truffe online più diffuse,  troviamo, accanto al pishing, alle mail truffa e ai messaggi fasulli su Whatsapp, anche gli annunci di lavoro falsi e le cosiddette truffe sentimentali.

Come riconoscere le mail truffa

La maggior parte delle truffe su internet vengono veicolate attraverso mail fasulle: questo canale permette infatti ai truffatori di ingannare milioni di persone con una sola mail.
Come riconoscere le mail truffa? Tra gli indizi che ci devono subito far sospettare troviamo innanzitutto il mittente straniero( americano, cinese, africano) e l’oggetto della mail (vincita di denaro, avviso di blocco dell’account di posta o del conto corrente bancario, ritiro di prodotti che non sono mai stati acquistati, concorsi online indetti da Poste Italiane).
E’ importante, nel caso in cui la mail sospetta contenga allegati, non scaricare mai il documento; potrebbe trattarsi infatti di tentativi di phishing o di malware utilizzati per rubare i file presenti nel pc.

I rischi di whatsapp

Sulla pagina Facebook “Una vita da social” la Polizia Postale ha reso note alcune tra le frodi in cui si puo’ incorrere durante l’utilizzazione della famosa app di messaggistica istantanea.

  • ”WhatsApp è scaduto” o “il tuo abbonamento sta per scadere”.
    Come la Polizia Postale spiega, il messaggio richiede l’inserimento da parte dell’utente del proprio numero di telefono; in tal modo, egli, anziché sottoscrivere o rinnovare l’abbonamento all’applicazione,  attiva un abbonamento del costo di 20 euro ad un’applicazione di sfondi per il cellulare.
    Dopo la ricezione di uno dei due messaggi, è necessario non rispondere e spegnere e riavviare subito il cellulare.
  • “WhatsApp Gold”.
     In questo caso, il messaggio fasullo recita: “Hey, finalmente è arrivata la versione segreta di WhatsApp. Questa versione – la Gold – è usata solo da grandi celebrità. Ora puoi usarla anche tu”.
    In realtà, la promessa del servizio nasconde un malware, che , una volta installato nel cellulare, permette ai truffatori di controllare il dispositivo.
  • Messaggio audio inesistente.
    Puo’ capitare che durante l’utilizzazione di Whatsapp giunga un messaggio che annuncia la presenza in segreteria di una nota audio: si tratta di un malware che permette ai truffatori di controllare le app installate sul dispositivo e acquisire foto per poi ricattare l’utente.

  • “Scarica le nuove emoticon”.
    In realtà il messaggio è solo una via di accesso utilizzata dai truffatori per installare virus nel dispositivo. La Polizia Postale, oltre a diffidare da tale messaggio, avvisa che gli eventuali aggiornamenti di emoticon non vengono mai segnalati tramite messaggi nell’app, ma possono solo essere parte di aggiornamenti dell’app stessa.
    La Polizia Postale ricorda inoltre che è consigliabile non aprire  i link inseriti  in messaggi di testo ricevuti sia su WhatsApp che su altre app di messaggistica istantanea o social network.

Truffe su internet: gli annunci di lavoro fasulli

In questo caso, I truffatori utilizzano siti riconosciuti come seri e attendibili ( Subito, Bakeca, Ebay) o social network , come Linkedin, ritenuti altrettanto affidabili, per pubblicare e diffondere annunci contenenti offerte lavorative fasulle, col solo scopo di ottenere pagamenti di ingenti cifre. Dopo aver ottenuto il bonifico, presentato  alle vittime come necessario per ottenere il lavoro tanto desiderato,  i truffatori richiedono anche i dati bancari, con la scusa di dover ottenere informazioni personali per completare il processo di assunzione: è cosi che le vittime subiscono un furto d’identità.

Per riconoscere questo tipo di truffa è necessario tenere presenti le caratteristiche di un ‘offerta di lavoro seria:

  • Il mittente dell’offerta di lavoro è solitamente non un singolo individuo, ma un’azienda, che si presenta con un’identità resa ben riconoscibile da informazioni quali nome, ubicazione, ragione sociale, partita iva e  indirizzo email aziendale.
  • Un annuncio di lavoro serio contiene tutte le informazioni sul tipo di lavoro offerto; occorre quindi diffidare di messaggi generici come quelli che recitano “ se volete guadagnare soldi contattatemi” o “scrivetemi per informazioni”.
  • Un annuncio di lavoro non fasullo non presenterà mai la richiesta di pagamento del materiale necessario per dare avvio all’attività lavorativa.

La truffa sentimentale attraverso internet

 Tra le truffe che stanno trovando sempre più larga diffusione, troviamo quelle definibili “truffe sentimentali”. Il canale utilizzato in questo caso è, nella maggior parte dei casi, Facebook.
Dopo aver assunto l’identità di un galantuomo affascinante e colto, di solito di origine straniera, il truffatore contatta i profili femminili presenti sul social network e, dopo un serrato corteggiamento che puo’ durare anche mesi, finge di aver bisogno di un’ ingente cifra di denaro per uscire da un grave inconveniente occorso in qualche stato estero.
Per dare alla storia fasulla parvenza di verità, il truffatore invia alle malcapitate documenti fotocopiati su altri profili presenti sul sito e trucca con appositi software le videochiamate su Skype.
Una volta ricevuta la somma richiesta, egli ne chiederà ancora o troncherà ogni rapporto con la vittima. Secondo un report dell’FBI, nel 2011 la truffa sentimentale, dietro la quale si nascondono ormai vere e proprie organizzazioni criminali, ha portato ad indebitarsi circa 10.000 donne, di età compresa per lo più tra i 40 e i 60 anni.
E’ utile sapere che in Italia Jolanda Bonino ha fondato un’associazione con lo scopo di venire in aiuto delle vittime di questo tipo di truffa online.
Il Centro Antiviolenza “Marie Anne Erize” , presente a Roma, ha reso nota una vera e propria guida per riconoscere la truffa sentimentale e smascherare i criminali.
E’ fondamentale “studiare” la pagina Facebook del corteggiatore: tra i primi segnali d’allarme, il numero molto basso di amicizie, la scarsità o assenza totale di notizie nel campo dati personali, e la rarità degli aggiornamenti sulla pagina. A domande precise, il personaggio risponderà sempre in modo vago e impreciso e fornirà numeri telefonici fasulli, che iniziano di solito col prefisso +4470.
Facebook offre inoltre un ulteriore strumento per indagare sul personaggio: facendo click col tasto destro del mouse sulla foto profilo, è possibile cercare l’immagine su Google e scoprire così se è stata copiata da altri siti web.
L’identikit del criminale è comunque abbastanza riconoscibile: i truffatori si presentano solitamente come uomini di mezza età vedovi, manager di successo  abbattuti per la tristezza della propria vita sentimentale e in cerca della propria anima gemella.

Riconoscere le truffe su internet: gli strumenti offerti dal Commissariato di PS Online

E’ importante, nel caso in cui si ritenga di aver individuato o di essere vittime di una truffa su internet, rivolgersi subito al commissariato di Polizia Postale, presente in rete con un sito e una pagina Facebook.
Il sito, gestito da tecnici ed investigatori, contiene tre aree principali:

  • Informati (notizie ed aggiornamenti in tempo reale sulle truffe presenti in rete, informazioni sui software pericolosi e consigli)
  • Domanda (sezione per entrare in immediato contatto con la Polizia Postale se si ritiene di essere in presenza di una truffa o reato informatico )
  • Collabora (sezione dedicata alle segnalazioni e alle denunce di reati telematici).

Nella pagina Facebook ufficiale del Commissariato di PS Online – Italia è possibile essere aggiornati costantemente su reati e truffe online.

Sfogliatrici per impastare: consigli per l’utilizzo

sfogliatrice-per-impastare

Cosa è una sfogliatrice

La sfogliatrice è una macchina che permette di impastare gli ingredienti (acqua, farina, uova) per produrre velocemente e facilmente sfoglia uniforme e liscia di vari spessori.
Le sfogliatrici vengono utilizzate sia in panifici e attività commerciali sia in ambito domestico. Nel primo caso si tratta di macchine industriali di grandi dimensioni; nel secondo caso di elettrodomestici di pratico utilizzo.

Kenwood italia

Tra le sfogliatrici di alta qualità e adatte per la semplicità di utilizzo ad un uso domestico troviamo quelle di Kenwood, un marchio produttore di piccoli elettrodomestici da cucina appartenente al Gruppo De’ Longhi.
Grazie al design non solo moderno ma anche funzionale, le sfogliatrici Kenwood permettono di realizzare in modo semplice e veloce svariate ricette, dalle più semplici alle più elaborate e saporite per tutte le occasioni. I nostri prodotti sono versatili e vi aiuteranno nella creazione di ricette sempre nuove. Scopritele ed avrete piatti squisiti e ricette per rendere il vostro pasto un’esperienza unica.

Sfogliatrice AT970A di Kenwood

La Sfogliatrice AT970A ha un design moderno e funzionale: realizzata in acciaio inox cromato, ha una staffa inclusa ed è dotata di rulli in acciaio inox e bronzo cromato che facilitano lo scorrimento della pasta e di 9 livelli di spessore che consentono di stendere impasti per la realizzazione di tutte le paste elastiche grazie alla pratica manopola: paste dolci e salate, paste sfoglie, brisée e pastefrolle. Via libera quindi con la Sfogliatrice AT970A a ravioli, lasagne, tortellini, cannelloni, tagliatelle, tagliolini e sfoglia per pasta ripiena.
Tra le caratteristiche tecniche di questo modello di sfogliatrice troviamo la presa per lavorazioni a bassa velocità e capacità in continuo.

Video Sfogliatrice AX970 di Kenwood

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=7hCnqo8wiHM]

video

Caratteristiche Sfogliatrice AX970 di Kenwood

Realizzata in metallo e acciaio cromato, la sfogliatrice AX970 è per i modelli Chef Sense e kMix ed è compatibile con i modelli appartenenti alla serie kMix Kitchen Machine.
Come la sfogliatrice AT970A , anche AX970 è dotata di presa per lavorazioni a bassa velocità e di una manopola che permette di scegliere tra 9 doversi spessori di sfoglia.
Consigli per l’utilizzazione delle Sfogliatrici Kenwood
E’ consigliabile passare l’impasto due volte e utilizzare una velocità di lavorazione minima o al massimo a livello 1. Il cambio di spessore deve essere effettuato a motore fermo.
I 9 livelli di spessore consentono di stendere facilmente la sfoglia, fino ad ottenere una sfoglia di pasta sottile per tutte le ricette, sia dolci che salate.
Sul sito dell’azienda Kenwood è possibile consultare sia ricette di base che ricette più elaborate da realizzare con le sfogliatrici descritte

Come pulire le sfogliatrici Kenwood

E’ importante sapere che le Sfogliatrici Kenwood non dovrebbero essere passate sotto l’acqua, in quanto si potrebbe formare della ruggine e del grasso nei rulli.
La parte esterna puo’ essere pulita con un panno inumidito di acqua mentre per le parti interne, come ad esempio i rulli, è consigliabile far scivolare all’interno della macchina della farina, cercando di rimuovere eventuali residui di pasta secca e polvere con l’aiuto di un pennello.
Dopo ogni utilizzo puo’ essere utile pulire la sfogliatrice con la prima passata di impasto, passandola nella sfogliatrice ripetutamente.

Folletto VK150: i ricambi del nuovo aspirapolvere di Vorwerk

ricambi-folletto-vk-150

Folletto VK150: il nuovo modello di aspirapolvere prodotto da Vorwerk

VK150 è il nome del nuovo modello di Folletto prodotto dall’azienda  Vorwerk Folletto.

L’aspirapolvere, di colore bianco, ripropone le caratteristiche di funzionalità e qualità che contraddistinguono l’elettrodomestico: il Sistema garantisce un’accurata ed efficace pulizia grazie ad un set completo di strumenti ed accessori specifici per ogni superficie e punto della casa.

E’ importante sapere che l’efficienza dell’apparecchio è garantita dall’uso di ricambi originali Worverk, gli unici testati per rispettare e non danneggiare qualsiasi superficie. Vediamo quindi alcuni dei principali ricambi degli strumenti in dotazione del folletto VK150.

Ricambi folletto VK150

Qui di seguito l’elenco dei ricambi per il folletto VK150 con una spiegazione:

Formichiere Folletto VD15

Il Formichiere VD15 è un accessorio che permette di raggiungere, grazie ad una bocchetta estensibile e roteabile fino a 360° ,  gli angoli più reconditi ed angusti dell’abitazione: pareti, fessure, intercapedini, piccoli spazi tra i mobili, librerie, materassi.

Il formichiere, utilizzato in combinazione con gli accessori Tulipano o Biancaneve, consente di pulire in modo approfondito e prolungato condizionatori, termosifoni e tastiere del pc.

Bucaneve Folletto VD15

Accessorio particolarmente indicato per ripulire dalla polvere e detergere le superfici di apparecchi elettronici non elettrificati (termosifoni, pc, radiatori).

Si tratta di una spazzola aspirante in materiale plastico costituita da  setole dure e corte da inserire sulla bocchetta del formichiere. Bucaneve deve essere sostituito non appena le spazzole si presentino consumate.

Video, dimostrazione Completa Folletto VK 150

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=fHE3Ef5vnb4]

video

Tulipano VD15

Tulipano è uno strumento del Folletto VK 150 che, utilizzato con il Formichiere VD15,si rivela molto utile ed efficace per  aspirare la polvere prodotta da lavori sui muri con il trapano o strumenti similari. Sia il muro che il pavimento risulteranno completamente privi di residui di polvere. Tulipano puo’ essere utilizzato su qualsiasi tipo di parete: spugnata, ruvida, in pietra, ondulata.

Girasole Folletto SD15

Questo accessorio Vorwerk per Folletto Kv150 è stato creato per pulire superfici particolarmente delicate e non regolari, come scaffali, librerie, cornici di quadri.

La struttura, composta da un braccio semirigido e morbide setole la cui lunghezza è regolabile da una levetta, consente di  spolverare e aspirare la polvere presente nei più piccoli anfratti.

Spazzola HD50

Il nuovo modello di Spazzola, compatibile con folletto VK150, si presenta con un nuovo design e una maggiore funzionalità. Grazie alla struttura snodabile e girevole l’accessorio puo’ infatti raggiungere anche pareti e angoli più nascosti, come quelli sotto i mobili, e pavimenti di qualsiasi tipo (ceramica, parquet, piastrelle). Grazie all’adattatore AD12 (codice 04561), lo strumento diviene compatibile anche con altri modelli di folletto ( VK120 VK121 VK122).

Set Lavavetri GD15 Folletto

Il Set Lavavetri permette di ripulire in modo efficace e veloce i vetri di ambienti professionali e domestici da qualsiasi macchia e alone grazie ai tre elementi di cui si compone: bocchetta setolata, guanto in microfibra e un flacone di detergente da 750 ml (koboclear). Come spiega il libretto di istruzioni contenuto nella confezione, il primo passo consiste nell’applicazione del detergente sulla superficie grazie al guanto.  In seguito la bocchetta setolata, applicata sul tubo, elimina i residui del detergente e igienizza. Da notare che il Set Lavavetri è perfetto per la pulizia di tutte le superfici in vetro, compresi tavolini di cristallo e specchi.

iPhone 6 (foto): anticipazioni e indiscrezioni sul prossimo melafonino Apple

iPhone 6 - presentazione 9-9-2014
iPhone 6 – presentazione 9-9-2014

La presentazione ufficiale del nuovo iPhone 6 avrà luogo a San Francisco il prossimo 9 settembre 2014. C’è attesa e agitazione tra gli amanti della tecnologia Apple e la curiosità generale è tangibile: riuscirà la la più importante azienda informatica statunitense a sfornare un altro gioiellino della telefonia?

Per ora, data della presentazione esclusa, non c’è nulla di ufficiale: l’invito all’evento parla chiaro, c’è soltanto la data dell’appuntamento con il sottotitolo evocativo “Wish we could say more” (“Vorremmo potervi dire di più”). Le voci che si rincorrono sul web su quelle che saranno le vere caratteristiche tecniche del nuovo iPhone 6 sono soltanto delle indiscrezioni. Ecco quali potrebbero essere le principali novità del nuovo prodotto Apple.

Caratteristiche del nuovo iPhone 6

Innanzitutto il nuovo modello potrebbe essere disponibile in due versioni: uno da 4,7 pollici e una da 5,5 pollici, al prezzo rispettivamente intorno ai 750 e 950 euro. In entrambi i casi il display sarà ad alta rivoluzione (Retina), pari a 1704×960 pixel per il modello base. Pare che comunque questa sia quasi una certezza, dal momento che la fuga di notizie è trapelata con l’inoltro delle informazioni ai partner esterni che si occuperanno della realizzazione delle cover…
Un’importante novità potrebbe essere il tasto di accensione, che sarà collocato sul lato destro. La fotocamera sarà da 13 megapixel, la struttura in alluminio dalle linee arrotondate e forse sarà dotato di isolanti per le antenne WiFi, Bluetooth e 4G, posizionati nella scocca posteriore sotto forma di elementi in policarbonato o gomma.

Video Apple iPhone 6



L’iPhone 6 sarà dotato dello spazio per la collocazione del chip NFC (Near Field Communication) che permetterà una comunicazione bidirezionale tra l’apparecchio e un altro dispositivo posto a distanza ravvicinata.

I colori disponibili saranno oro, argento e grigio siderale

iPhone 6: Disponibilità in Italia

Negli Stati Uniti la commercializzazione del nuovo melafonino potrebbe essere possibile a partire dal 19 settembre prossimo per il modello più piccolo. Per la versione da 5,5 pollici si dovrà invece attendere dicembre, da quanto si evince dai rumors. In Italia probabilmente si dovrà attendere l’inizio ottobre per il primo e il nuovo anno per il modello più grande.

iPhone 6: le foto “rubate”

[nggallery id=505]

Fax a trasferimento termico, la qualità a piccoli prezzi

fax-termico

Scegliere un fax per l’ufficio o per casa può sembrare un gesto semplice: a volte l’unica cosa di cui si tiene conto non sembra essere altro che il prezzo. Eppure sapete come funziona un fax?  Sapete che esistono fax a trasferimento termico, a getto d’inchiostro o a laser? Scopriamo allora qualcosa in più su questo utile prodotto.

Innanzitutto partiamo dal funzionamento: il fax scansiona un documento e lo traduce in pattern che a loro volta vengono tradotti in toni audio per  permettere la trasmissione attraverso le linee telefoniche. Nel momento della ricezione gli impulsi vengono ri-tradotti e abbiamo una copia esatta del documento iniziale.

Le tipologie di fax in commercio sono, come si diceva, a getto d’inchiostro, che offrono testi chiari e sono mediamente veloci nella stampa, a laser che offrono immagini ad alta qualità, sono affidabili e molto veloci, infine i fax a trasferimento termico, che sfruttano come dice il loro nome, il calore per trasferire l’inchiostro da un nastro alla carta. Sono affidabili e molto economici, tanto che non è difficile trovare un fax termico in offerta online, e soprattutto sono in genere quelli più diffusi insieme ai fax a getto d’inchiostro.

Tra le altre caratteristiche del fax da tenere sotto controllo c’è poi la memoria, presente nei modelli professionali ad esempio dei fax a trasferimento termico,  che può salvare i documenti in arrivo se la carta è finita, oppure permette di mandare e ricevere più fax contemporaneamente. Alcuni fax possono avere anche funzioni si segreteria telefonica, ottime ad esempio se la linea è impegnata.

Ogni caratteristica in più fa salire il prezzo del fax: ovviamente la scelta va fatta in base al suo uso. Non si fa lo stesso utilizzo di un fax a casa e in un ufficio di 15 persone.  Il fax a trasferimento termico resta quindi un’ottima scelta per chi ne fa un buon uso (ma non eccessivo), soprattutto per il rapporto di qualità/prezzo in genere davvero conveniente.

Il flipper più grande del mondo, un’idea di Heineken per la Design Week

the-sub-heineken
the-sub-heineken

Una delle invenzioni tecnologiche più stravaganti e originali che i visitatori hanno avuto modo di osservare quest’anno al Fuorisalone di Milano è stata sicuramente quella di Heineken, con il suo flipper gigante, THE SUB Living Room.

Svelata in anteprima lo scorso 8 aprile su Radio DEEJAY da La Pina e Diego nel corso della trasmissione radiofonica “Pinocchio”, l’idea dell’azienda olandese leader nella produzione di birra è stata quella di trasformare una living room dal design moderno e accattivante in uno spettacolare flipper di 16,47 x 7,5 metri (10,7 di altezza). Radio Deejay ha seguito l’evento nei giorni successivi alla presentazione con collegamenti in diretta da Porta Genova (Via Valenza 2) per catturare sul posto il riscontro del pubblico: il successo è stato eccezionale!

Video: il flipper The Sub Living Room di Heineken



Dopo aver permesso ai visitatori di percorrere e sostare all’interno del “salotto” futuristico, azionando la leva di THE SUB, la nuova spillatrice di birra ad uso domestico firmata da Heineken in collaborazione con il famoso designer Marc Newson, essi hanno potuto vivere la più straordinaria game experience di tutti i tempi, tanto che l’attrattiva è stata la più divertente e frequentata del Salone con ben 16.000 persone e più di 500 sfide di flipper dal vivo. Straordinario successo anche sul web, con quasi 700 tweets in soli 5 giorni con l’hashtag #playthesub.

Ma non è tutto: il The Sub Living Room è candidato per concorrere al Guinness World Record come flipper più grande del mondo.
L’idea è stata senza dubbio vincente: durante un evento di portata mondiale Heineken ha saputo richiamare a sé l’attenzione di migliaia di spettatori, in una perfetta combinazione di design, divertimento e originalità che non potevano certo passare inosservati!

il flipper The Sub
il flipper The Sub

BEVI RESPONSABILE