X Factor, 4° live: ecco l’Hell Factor

E l’Inferno s’impadronirà del Teatro della Luna. E’ tutto pronto ad Assago per la quarta puntata di X Factor 2012 ma soprattutto per il suo crudele meccanismo: Hell Factor, ovvero doppia eliminazione, quindi battaglia durissima se il livello sarà quello, alto, visto nel terzo live. Lo stesso meccanismo si ripeterà anche giovedì 15 al fine di scremare il gruppo dei migliori che si giocherà tutto nelle ultime tre puntate e che, soprattutto, potrà presentare i propri inediti. Ma come si svilupperà l’Hell Factor? Molto semplice: per ogni manche i due meno votati andranno al ballottaggio, immediato, ed uno dei due cantanti lascerà il talent come sempre per volontà dei giudici. La serata quindi s’annuncia lunga ma con possibili sorprese. Basta scorrere le assegnazioni della settimana: dopo il tema “grandi gruppi” che aveva caratterizzato la scorsa puntata questa volta la scelta è stata libera ed i giudici si sono sbizzarriti nell’assegnare brani per la quasi totalità molto famosi che scomodano miti della canzone (Adriano Celentano ma anche la compianta Amy Winehouse), colonne del pop anni 2000 (Nelly Furtado, Adele e Giorgia) ma pure indimenticabili meteore come il tedesco Falco. Curiosità: ben due brani provengono da band svedesi.

Vediamo il dettaglio:

Under Donne

Cixi: Turning Tables (Adele)
Nice: White Rabbit (Jefferson Airplane)
Yendry: Locked out of heaven (Bruno Mars)

Under Uomini

Daniele: Love is a losing game (Amy Winehouse)
Davide: È l’amore che conta (Giorgia)

Over

Chiara: The Final Countdown (Europe)
Ics: Der Kommissar (Falco)
Romina: Il tempo se ne va (Adriano Celentano)

Gruppi Vocali

Donatella: Maneate (Nelly Furtado)
Frères Chaos: Ritual Union (Little dragon)

Assegnazioni: i dubbi dei Frères Chaos

Ovviamente non sono mancate le lamentele dei ragazzi, come “tradizione”. La preoccupazione della settimana è tutta per i Frères Chaos che si sentono poco adatti a Ritual Union, pezzo hit del 2011 a firma Little Dragon. Effettivamente le sonorità del brano ed i suoi assaggi di soul sembrano molto impegnativi e poco adatti per i fratelli marchigiani ma nulla è impossibile come dimostrato dalla buona resa di Little talks nella scorsa puntata e gli stessi ragazzi, dopo le prime prove, sembrano meno perplessi. Curiosità invece per alcuni abbinamenti “inediti”, a partire dal romanticismo di Love is a losing game affidato a Daniele, reduce da prove tradizionali tra rock spinto o pop classico. Repertorio inedito pure per Chiara che dopo averci convinto con brani eterei, da Purple Rain fino al Mago di Oz, farà un salto in avanti (o indietro) con The final countdown, pezzo cult degli Europe datato 1987, brano effettivamente immortale e dal successo planetario se non fosse che si sia trattato dell’unica grande hit della band svedese. E che dire di Davide alle prese con Giorgia? Insomma, ci sarà da divertirsi ma è giusto che i ragazzi si cimentino anche su campi inediti, come osservato dalla guest star Antonella Lo Coco, seconda nell’ultima edizione e reduce da una visita nel loft. Niente di nuovo invece per le Donatella: l’electro-pop di Nelly Furtado poco si discosta dalle atmosfere poco cantante e molto dance delle scorse puntate. A quando la svolta? Ma per fortuna, però, c’è anche chi è contento: è il caso di Romina che “festeggia” il debutto in italiano con “Il tempo se ne va”. Non è esattamente la sua cara My Way, ma sempre meglio dei Duran Duran…

Ospiti: Emis Killa ma anche… Arisa

Altra curiosità della puntata saranno gli ospiti. Oltre al rapper di turno, che questa volta sarà Emis Killa che canterà L’erba cattiva, hit della scorsa primavera, l’altro ospite sarà… interno. Si tratta di Arisa che, dopo aver trascorso la seconda parte della scorsa puntata a difendersi dai duri attacchi di Simona Ventura, smetterà per un attimo il ruolo di giudice per indossare quelli della cantante: presenterà infatti l’ultimo singolo Meraviglioso amore mio tratto dall’album Amami tour in uscita il 20 novembre e sequel ideale di Amami, cd pubblicato lo scorso febbraio in concomitanza con la partecipazione della cantante lucana a Sanremo, dove l’ex “Miss Sincerità” giunse seconda con La Notte alle spalle di Emma Marrone.