microsoft windows vista

Microsoft Windows Vista, nome in codice Longhorn, è la versione attualmente in fase di sviluppo del sistema operativo Windows di Microsoft. E’ possibile avere un’anteprima del prodotto sul sito http://www.seewindowsvista.com/. Il suo rilascio è previsto per novembre del 2006 (per i clienti commerciali) e per gennaio del 2007 (per la versione in vendita al pubblico) e porterà  Windows all’adeguamento con le nuove esigenze tecnologiche e di mercato, dopo un’attesa veramente lunga per il mondo dell’informatica. E’ prevista anche una versione server del nuovo sistema operativo, con nome in codice “Longhorn Server”.

Significato del nome

Il termine vista deriva dal verbo latino vÄ­dÄ“re (in italiano vedere), inoltre in lingua inglese e in diverse lingue romanze la parola vista significa, come in italiano, veduta, visuale: questo dovrebbe simboleggiare sia il nuovo aspetto grafico del sistema operativo, sia la possibilità  che offrirà  di avere una nuova visuale dei dati contenuti nel proprio computer.

Il nome in codice Longhorn derivava dal nome di un bar di una località  sciistica nei pressi di Seattle, sede della Microsoft. Questa località  si trova fra il monte Whistler (nome in codice di Windows XP) e il monte Blackcomb (precedente nome in codice di Windows codename Vienna, una futura versione di Microsoft Windows).

Curiosità  sul nome

Gli appassionati hanno inoltre dato diverse interpretazioni al nome del sistema operativo Windows Vista, per esempio che la nuova versione di Windows è la numero 6 e le prime 2 iniziali del nome, “Vi”, corrispondono al numero Romano VI.

Alcune caratteristiche di Microsoft Windows Vista

Windows Vista è un sistema operativo della famiglia Windows NT, con architettura a microkernel modificato. Sarà  rilasciato in versioni a 32 bit per processori Intel e compatibili e a 64 bit (x64) per processori Intel e AMD.

Come per ogni sistema operativo a partire da Windows 95, Microsoft ha dichiarato che Vista avrà  un’innovativa interfaccia utente task-based (centrata sull’attività  da compiere). L’attuale Beta 1 presenta una versione di esplora risorse molto diversa da quella precedente, probabilmente la maggiore evoluzione dai tempi di Windows 95.

Un’altra caratteristica è la rivoluzione del sottosistema grafico, che sfrutterà  le potenzialità  tridimensionali delle moderne schede grafiche arricchendo l’interfaccia grafica di molte animazioni ed effetti tridimensionali senza pesare sulla CPU. Nell’attuale versione “beta 1” queste caratteristiche sono già  implementate, seppur parzialmente.

In alcune delle prime versioni “alpha” di Vista (a grandi linee le Milestone 4, build 4xxx) l’interfaccia utente era implementata usando codice gestito .NET (managed code), in modo da garantire una maggiore sicurezza e protezione, ma era percepibile un notevole peggioramento delle prestazioni. Nella “beta 1”, invece, tutta l’interfaccia è nuovamente compilata in codice nativo.