Valentino Rossi vincitore Moto GP 2009


Nono titolo mondiale per Valentino Rossi, un pilota straordinario che a 31 anni ha ancora la voglia di vincere di un esordiente e la maturità di un campione affermato ed acclamato.

In Malesia Valentino Rossi è campione del mondo, per la nona volta e con una gara di anticipo sulla fine della stagione. Raccontarlo sembra quasi scontato perché quando ci si abitua, tutto diventa normale, e Valentino Rossi ci ha ormai abituato ad imprese straordinarie. Valentino dopo la pole ottenuta nelle prove ha realizzato un war up più “normale”, che a qualcuno può essere sembrato un po’ sotto tono rispetto alle prove, ma ha spiegato poi, mentre come al solito assisteva alla partenza della classe 125, di essere partito con gomme usate.

Foto Valentino Rossi, vincitore Moto GP 2009



Ci si mette anche Giove Pluvio a cercare di complicare le cose, la gara parte in ritardo di 40 minuti a causa di un acquazzone tropicale che si scatena non appena viene aperta la corsia dei box. Lorenzo invece, sembra voler fare l’ennesimo regalo al compagno di squadra, lo spagnolo infatti è costretto a partire dall’ultima posizione, perché dopo avere collaudato la usa M1 sul bagnato, è rientrato ai box invece di andare direttamente in pista, trovando poi la pit-lane chiusa, una leggerezza imperdonabile, forse non solo sua, ma anche del box.

Ma il maiorchino invece di abbattersi si butta in pista con una cattiveria incredibile, alla prima curva è undicesimo, e poco dopo mette la sua M1 davanti a quella di Valentino, che dopo un errore alla prima curva si trovava in ottava posizione. Da quel momento Jorge sarà nel mirino del Dottore, che in ottica mondiale deve fare la gara su di lui.

Davanti a tutti Stoner, partito a razzo ed autore di tempi che hanno dell’incredibile e che fanno pensare a come sarebbe stato il mondiale con un Casey così per tutta la stagione, è un campione ritrovato, sicuro pretendente al titolo dell’anno prossimo.

Mentre l’australiano fa il vuoto davanti alle due Honda di Pedrosa e Dovizioso, Lorenzo e Rossi risalgono insieme, posizione dopo posizione, arrivando al quarto e quinto posto. Qui Valentino potrebbe accontentarsi, ma non sarebbe il Dottore, che pensa si al mondiale ma a vincerlo stando dietro a Jorge proprio non ci sta e forte di un aumentato feeling con la moto e la pista bagnata stacca Lorenzo e “gioca il Jolly” come si suol dire perché ci manca un niente che venga disarcionato dalla moto.

Si mette invece alla caccia del podio e guadagna su Dovizioso, che a sua volta stava recuperando su Pedrosa, ma quando i due italiani sono ormai a pochi decimi il “Dovi” si stende a causa della sua Honda che perde il posteriore in inserimento in curva. Valentino fa un pensierino alla seconda piazza e sembra poterci riuscire ma ci ripensa, anche perché Pedrosa avvisato dai box rintuzza l’attacco, allora ci ripensa e si “accontenta” del terzo posto per mettere nel suo incredibile palmares il nono titolo mondiale, mentre Stoner vince con oltre 14″ su Dani Pedrosa.

Si finisce tra quindici giorni a Valencia, dove Valentino potrà pensare solo a vincere la settima gara della stagione.

Ordine di arrivo Moto GP Malesia 2009:

 

1-Casey Stoner; 2-Daniel Pedrosa; 3-Valentino Rossi; 4-Jorge Lorenzo; 5-Nicky Hayden;

6-Chris Vermeulen; 7-Toni Elias; 8-Marco Melandri; 9-Loris Capirossi; 10-Mika Kallio.

Classifica Mondiale 2009 Moto GP:

 

1-Valentino Rossi, 286 p.ti;

2-Jorge Lorenzo, 245 p.ti;

3-Casey Stoner, 220 p.ti;

4-Daniel Pedrosa, 209;

5-Andrea Dovizioso, 159 p.it;

6-Colin Edwards, 148 p.ti;

7-Marco Melandri, 108 p.ti;

8-Loris Capirossi, 108 p.ti;

9-Alex De Angelis, 105 p.ti;

10-Chris Vermeulen, 105 p.ti.

Approfondimenti