Urbino è situata nelle Marche, tra le valli dei fiumi Metauro e Foglia, su due colli a 451 metri sul livello del mare, dai quali si gode un vasto panorama che abbraccia verdi colline e maestose montagne.

Urbino

Urbino

Urbino: cenni storici

Fondata nel v secolo dai Romani, durante le invasioni barbariche subì gli assalti di Goti, Bizantini e Longobardi e divenne possedimento della chiesa. Il periodo storico più importante per Urbino fu il Rinascimento, quando la città  fu governata dalla famiglia dei Montefeltro. Sotto Federico III, che governò Urbino dal 1444 al 1482, affluirono nel borgo i personaggi più rappresentativi della civiltà  rinascimentale italiana, come Piero della Francesca, Leon Battista Alberti e Francesco di Giorgio Martini.
Nel 1700 venne eletto papa Francesco Albani (Clemente XI), nato in Urbino.
Nella prima metà  del secolo furono promosse opere di rinnovamento civile ed edilizio che conferirono al centro storico della città  quell’assetto architettonico che ancora oggi la caratterizza.
Nel 1860 Urbino fu occupata dalle truppe piemontesi per essere integrata nel regno d’Italia l’anno successivo.

Urbino: itinerari e luoghi da vedere

Piazza della Repubblica - Urbino

Piazza della Repubblica – Urbino

Il centro storico, racchiuso tra le mura bastionate ed interamente costruito in mattoni cotti, ha un’estensione di poco più di un chilometro quadrato. E’diviso da due assi viari principali e quasi perpendicolari tra di loro, che si incontrano nella Piazza principale, Piazza della Repubblica, luogo di incontro abituale degli urbinati e degli studenti. Piazza della Repubblica è oggi il nodo stradale storico della città . Nei tempi remoti dell’Urbino romana si trovava fuori della cinta muraria, poi divenne Pian di Mercato” o “Pian di mezzo “. La piazza è circondata da alcuni palazzi, tra cui il Palazzo degli Scolopi.

Piazza del Rinascimento - Urbino

Piazza del Rinascimento – Urbino

Piazza del Rinascimento è da vedere per l’atmosfera magica che la caratterizza, essendo luogo ricco di testimonianze storiche. Tra i luoghi sacri troviamo la Chiesa di Santo Spirito, le antiche Chiese di San Francesco e San Domenico, ristrutturate all’interno nel Settecento, la Cattedrale ricostruita dal Valadier.

Gli oratori
Si tratta di piccole chiese, per anni chiuse al pubblico, che aprono oggi le loro porte e permettono di riscoprire i tesori delle Confraternite.
Spiccano, per ricchezza artistica, l’Oratorio di San Giovanni, del 1416, interamente affrescato con un ciclo di dipinti sulla vita di San Giovanni, e l’Oratorio di San Giuseppe.

Teatro Sanzio

Teatro Sanzio - Urbino

Teatro Sanzio – Urbino

La costruzione dell’edificio ebbe inizio nel 1845, e si protrasse fini al 1853, quando il teatro fu inaugurato con la rappresentazione de “Il trovatore” di G. Verdi. All’ingresso del teatro è esposto il busto marmoreo di Raffaello opera di Carlo Fiselli ed una statua del Bramante realizzata dall’urbinate Gianbattista Pericoli.

Il Duomo

Il Duomo - Urbino

Il Duomo – Urbino

La costruzione attuale risale alla fine del ‘700 ed è opera dell’architetto G. Valadier, nominato da Pio VI architetto dello Stato della Chiesa. Nel 1801, a costruzione ultimata, la chiesa venne consacrata. Essa presenta una facciata in stile neoclassico, in pietra del Furlo. La parte superiore della torre campanaria venne innalzata all’inizio del ‘700; la cupola fu ricostruita dal Valadier seguendo le indicazioni contenute nei disegni di Francesco di Giorgio Martini. L’interno, a tre navate, rivela l’isprazione classicheggiante del Valadier nell’ ampia e solenne impostazione architettonica.

Palazzo ducale

Palazzo ducale - Urbino

Palazzo ducale – Urbino

Situato accanto alla cattedrale, è un edificio in stile rinascimentale, la cui costruzione fu voluta intorno alla metà  del XV secolo dal Duca Federico da Montefeltro, su progetto dell’architetto fiorentino Maso di Bartolomeo. Brunelleschi fu autore del cortile d’onore, dello scalone e della facciata con le due torri (i Torricini). Il palazzo è stato sede del municipio di Urbino fino al 1985, quando, dopo un importante lavoro di restauro, è stato adibito a museo, sede della Galleria nazionale delle Marche.

Monastero di Santa Chiara

Il Monastero di Santa Chiara venne edificato da Federico da Montefeltro, anche se dopo la sua morte venne abbellito e in parte modificato dalla figlia Elisabetta, la quale, rimasta vedova nel 1482 di Roberto Malatesta, vi si ritirò. La Chiesa, a pianta circolare inscritta in un quadrato, è stata trasformata in mausoleo ducale nella prima metà  del Cinquecento. Notevoli i loggiati sovrapposti e le due ali che si affacciano sul giardino pensile

Palazzo comunale

Fino alla metà  del’ 400 fu dimora di un ramo dei Montefeltro. Presenta una facciata con una riproduzione della Madonna di S. Luca; nella facciata verso il Duomo si scorgono tracce di antiche aperture dove sono murate diverse lapidi commemorative. Notevole è il busto del cardinale mecenate, all’ingresso.

Urbino: eventi e folklore

La Festa dell’ Aquilone ha per protagonisti gli aquiloni, creati dagli artigiani; le dieci Contrade cittadine si affrontano in una competizione il cui vincitore sarà  colui che riuscirà  a far salire più in alto di tutti gli altri la propria creazione.

Da non perdere anche il Festival di Musica Antica, che si svolge a luglio, con corsi, concerti e mostra di strumenti musicali. La Festa del Duca, ad agosto, riporta la città  ai tempi del celebre Federico con rievocazioni, musica e tornei medievali.

Voglie d’ Autunno è una mostra mercato di prodotti tipici locali che si svolge ogni anno nel centro storico, tra la fine di settembre ed i primi giorni di ottobre.

Urbino: enogastronomia

Tra i prodotti tipici del territorio troviamo il pregiato tartufo bianco e nero, il Formaggio di Fossa, il Pane di Chiaserna e la Caciotta di Urbino, un formaggio di latte misto o vaccino, particolarmente amato da Michelangelo Buonarroti.

Nelle festività  natalizie vengono serviti i cappelletti in brodo di cappone o i passatelli. Tra i secondi, la Carne di Vitellone Marchigiano e prosciutti e salami locali. Per quanto riguarda i dolci sono da gustare crostate, ciambelle dolci.

I vini tipici della zona sono invece il Bianchello del Metauro, il Rosso dei Colli Pesaresi e Sangiovese, il Santangiolino e il Visner.

Urbino

Urbino

Immagini tratte da:
www.urbino.com
http://www.globalgeografia.com/

Approfondimenti