universita

Il Miur ne aveva dato comunicazione lo scorso febbraio 2013: quest’anno i test di ammissione alle facoltà universitarie a numero chiuso sarebbero stati anticipati a luglio.
I maturandi avrebbero fatto giusto in tempo a dare l’esame orale, attendere il risultato e poi subito catapultarsi in facoltà per le prove di ammissione, cosa che ha determinato un naturale sconcerto.

Scadenza e data iscrizione al test di ammissione all’università, come registrarsi

Date le numerose polemiche sollevate dagli studenti, le date sono state tutte posticipate. Pare infatti che in pochi abbiano completato la procedura di registrazione per l’ammissione e che gli studenti non si siano resi conto dell’imminenza, rischiando così di non essere ammessi ai test.
Il decreto con le nuove disposizioni verrà firmato dal Ministro Maria Chiara Carrozza il prossimo mercoledì 12 giugno.

Ricapitolando: per poter fare il test di ammissione è necessario iscriversi.
Le iscrizioni sono ufficialmente iniziate il 6 maggio scorso per le facoltà a numero chiuso dei corsi di Laurea e Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina, Odontoiatria, Veterinaria e Architettura.
Per accedere al modulo di iscrizione è necessario collegarsi al sito Universitaly.it entro e non oltre le ore 15 del prossimo 18 luglio 2013.
Una volta ottenuto il codice di registrazione dal portale Universitaly.it, bisognerà compilare la “Domanda di partecipazione a concorso per corsi di laurea a numero programmato“, quindi stamparla con l’apposito bollettino di versamento del contributo (tassa) di ammissione al test, da pagare entro il prossimo 25 luglio 2013.
Per consultare le date di svolgimento dei test e le fasi dell’iscrizione, cliccare qui.

Accesso Programmato 2013 – Come si svolgerà la prova di ammissione all’Università – Video

video

Come si calcola il “bonus maturità” e i percentili

La principale novità di quest’anno introdotta sui test di ammissione all’università, sta nella loro valutazione che per la prima volta terrà conto anche del voto ottenuto all’esame di maturità.

La valutazione finale del test, in particolare, si otterrà sommando il punteggio del test vero e proprio (fino a un massimo 90 punti) con quello del punteggio della maturità (che vale da 4 a 10 punti), quest’ultimo rapportato alla distribuzione in percentili dei voti ottenuti dagli studenti che hanno conseguito la maturità nella stessa scuola nell’anno scolastico 2011/12: si tratta quindi di un dato stabilito sulla media di tutti i voti dei diplomati di ciascun istituto nell’anno precedente.

Come calcolare il bonus maturità? Bisogna innanzitutto considerare i dati ufficiali della propria scuola superiore di provenienza, pubblicati ufficialmente lo scorso 31 maggio 2013. Per visualizzare la lista dei percentili della propria scuola, cliccare qui.
La slide “Come funziona la graduatoria“, infine, spiega bene l’operazione per calcolare il punteggio calcolato sui risultati della maturità che sarà comunque assegnato solo ai candidati con un voto di diploma uguale o superiore agli 80/100.

Come altra importante novità per l’anno accademico 2013/2014, è stato introdotto l’Esercitatore, con il quale ogni studente può testare le proprie conoscenze con la simulazione di una prova di ammissione, da scegliere in base al corso di Laurea.