tango è patrimonio dell’umanità
Foto di Irene Sekulic


Per l’UNESCO il tango è patrimonio dell’umanità

Il tango diviene parte del patrimonio culturale mondiale in quanto favorisce il dialogo e il rispetto per la diversità culturale

I membri dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, riunitisi ad Abu Dhabi(Emirati Arabi Uniti), hanno inserito il tango nell’elenco di arti e tradizioni che è necessario salvaguardare per il bene dell’umanita’.
La danza è stata scelta dai 400 esperti del Comitato intergovernativo dei patrimoni intangibili dell’Unesco tra centinaia di altri possibili balli in virtù della sua capacità di favorire l’incontro e il dialogo culturale, rappresentando e promuovendo la diversita’ culturale.

Le origini del tango

Il tango trova le sue radici nel’ ‘800, nelle strade e nei sobborghi di Buenos Aires, quando ondate di immigrati europei giunsero a Rio de la Plata fondendo i propri costumi e tradizioni con quelli degli indigeni e creando così una ben distinta identità culturale.

Hernan Lombardi: è necessario promuovere la diffusione dello spirito del tango in tutte le sue forme di espressione

Come ha spiegato Hernan Lombardi, assessore alla cultura della capitale argentina, il tango ” è ormai uno degli emblemi della nostra identità, della vita culturale del Rio de la Plata, e non è solo musica, visto che, con modalità diverse, coinvolge ogni giorno di più la danza, il teatro, il cinema e la poesia“.

Lombardi ha parlato a questo proposito dell’ impegno di “continuare a promuovere la diffusione dei diversi stili del tango, tramite la musica, il canto, il ballo e la poesia“.

Video tango

Immagine tratta da: http://www.maxartis.it