vaccinazione

vaccinazione


Ferruccio Fazio: il picco influenzale quest’anno arriverà nel mese di novembre

Come ha dichiarato il Ministro della Salute, Ferruccio Fazio, quest’anno l’influenza stagionale e il numero di influenzati raggiungerà il suo picco in anticipo, probabilmente già durante il mese di novembre.
Secondo i dati relativi alla situazione nell’emisfero Sud del mondo, dove la stagione invernale, insieme al contagio influenzale, è già iniziata, l’infezione da influenza, in alcuni casi influenza A, si sta infatti diffondendo velocemente.

Oltre ai ceppi degli anni scorsi comprenderà anche il virus dell’H1N1“, ha precisato il Ministro della Salute Fazio.

Un unico vaccino disponibile da ottobre per le persone a rischio

Proprio per questo, il vaccino antinfluenzale sarà quest’anno, per la prima volta, non doppio, ma unico: conterrà infatti al suo interno 3 ceppi influenzali: il virus H1N1, H3N2 (A/Perth) e il virus B.
Il nuovo tipo di vaccino avrà quindi un’azione preventiva non solo dei ceppi influenzali degli scorsi anni, ma anche di quello dell’influenza A.
Come ha spiegato Fazio, per quanto riguarda le rimanenze del vecchio vaccino, che non sono in scadenza, le singole Regioni potranno decidere come gestirle.
Le vaccinazioni, che avranno inizio già durante il mese di ottobre, saranno effettuate in modo gratuito a tutti coloro che sono considerati soggetti a rischio di complicazioni gravi in caso di influenza (anziani, bambini e soggetti allergici), così come ai lavoratori, come i medici di famiglia, che sono costantemente a contatto con i soggetti considerati a rischio.

Approfondimenti