Borghetto - Verona

Borghetto – Verona

Borghetto, toponimo di origine longobarda, significa “insediamento fortificato”, è il nome del primo abitato sorto nei pressi del punto di guado del fiume Mincio. Borghetto è un tutt’uno con le limpide acque del fiume Mincio che lo attraversano. Le piccole cascate del fiume sono raccolte e protette dalle case del borgo, in un paesaggio da sogno.

 

Borghetto è situato nel comune di Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, a sud del Lago di Garda. La cosa più bella che Borghetto offre ai visitatori è proprio il paesaggio naturale di grande suggestione: le acque del fiume indugiano tra anse e canneti, dove nidificano numerose specie di uccelli tra cui i cigni.

 

Il paesaggio è immobile e anche il tempo qui sembra essersi fermato, a patto di poter visitare il borgo in giornate in cui non è affollato dai numerosi turisti, molti dei quali locali, che ne fanno meta di passeggiate domenicali.

 

Borghetto , la storia

Quella di Borghetto è la storia di un punto di passaggio importante. Il guado del Mincio era il più comodo e sicuro a sud del Lago di Garda, e il fiume una barriera naturale in una zona di frontiera presa di mira da signorie ed eserciti che qui avevano le loro mire: Gonzaga, Scaligeri, Visconti, la Serenissima di Venezia, l’Austria, la Francia. Hanno plasmato questi luoghi anche le battaglie napoleoniche e quelle risorgimentali.

 

Il Ponte Visconteo e il Castello

Il Ponte Visconteo, straordinaria diga fortificata, costruita nel 1393 per volere di Gian Galeazzo Visconti, è stato definito un antico “check-point”. Lungo 650 m e largo 25, ultimato nel 1395, era raccordato al sovrastante Castello Scaligero da due alte cortine merlate e integrato in un complesso fortificato che si estendeva per circa 16 km. Il Castello dalla sommità della collina domina ancora con le sue torri la valle del Mincio. Della sua parte più antica resta la torre Tonda, singolare costruzione risalente al XII sec., mentre il resto del complesso è databile al XIVsec. Il Castello era dotato di tre ponti levatoi di cui uno solo si è conservato.

 

Infine, dentro il borgo, la Chiesa di S.Marco Evangelista è la ricostruzione in stile neoclassico (1759) dell’antica pieve romanica dedicata a Santa Maria (sec. XI), di cui restano due pregevoli affreschi quattrocenteschi.

 

Il Borgo più bello d’Italia

Borghetto di Valeggio sul Mincio è il più bel borgo dello stivale. Ogni anno infatti, i siti internet Borghitalia.it e Trivago.it ci informano delle bellezze del Made in Italy, proponendoci i luoghi nascosti più affascinanti. Nel 2009 l’oscar del borgo più bello d’Italia è andato a questo paesino che sembra galleggiare sulle limpide acque del Mincio.

Approfondimenti