Tropea, panorama

Tropea, panorama



Tropea è una famosa località  balneare situata a pochi km da Vibo Valentia; è la capitale della regione del promontorio di Capo Vaticano, che si erge di fronte alle Isole Eolie e al vulcano Stromboli, raggiungibili dal porto turistico di Tropea.

Tropea, il porto

Tropea, il porto



Tropea: cenni storici

Secondo una leggenda fu Ercole, durante i suoi viaggi con gli Argonauti alla ricerca del leggendario Vello d’oro, a fondare Tropea, facendone uno dei Porti di Ercole. Secondo alcuni storici Tropea venne invece fondata da Scipione l’Africano, dopo la conquista di Cartagine avvenuta nel 209 a.C. Certamente Tropea si chiamava in origine Portercole; dopo la fine dell’Impero Romano, la zona fu oggetto di invasioni da parte dei Bizantini e dei Longobardi, in lotta per il possesso della regione calabra. Seguirono, nel secolo XI, le invasioni normanne, degli Angioni, degli Aragonesi e degli Spagnoli. Nel 1612 Tropea venne ceduta al signore di Scilla, Vincenzo Ruffo. Durante i secoli XVIII e IXX, Tropea fu un importante centro culturale. Nel 1861 venne annessa al Regno D’Italia.

Tropea: itinerari e luoghi da visitare

L’attuale centro cittadino corrisponde all’antico Portus Hercules; nel centro storico è possibile visitare palazzi nobiliari risalenti al ‘700 e all’800, arroccati sulla rupe a strapiombo e caratterizzati da maestosi portali scolpiti che recano gli stemmi delle famiglie della vecchia aristocrazia locale.

Piazza Ercole e’ il fulcro del centro storico; è dominata da un palazzo del settecentesco prospetto in granito, con nicchie e ringhiere in ferro battuto, un tempo Sedile dei Nobili, oggi sede di associazioni culturali.

Proseguendo, si incontra corso Vittorio Emanuele, prolungamento della piazza.

Tropea, Corso Vittorio Emanuele

Tropea, Corso Vittorio Emanuele



A destra si apre Largo S.Michele, in cui si trova palazzo Toraldo, un tempo Castello che bloccava l’accesso alla citta’, attuale sede dell’omonima collezione archeologica.

Da visitare anche Via Boiano, la più antica e suggestiva strada della città  vecchia; qui troviamo Villa Braghò, una delle dimore patrizie di Tropea.

Nella città  vecchia si trovano anche cinque dei sei balconi di Tropea: Affaccio Largo Migliarese, alla fine del Corso Vittorio Emanuele III, dal quale è possibile ammirare la spiaggia della Rotonda, lo scoglio San Leonardo e l’Isola Bella; Affaccio Largo Galluppi, con vista sul porto turistico e sullo scoglio San Leonardo; Belvedere Rico Ripa; Largo Duomo, che offre un meraviglioso panorama sulla marina di Tropea. Infine, Largo Villetta, in via Indipendenza, ospita una stupenda balconata dalla quale si puo’ godere di un meraviglioso panorama sull’intero litorale; sullo sfondo, le isole Eolie.

Cattedrale Normanna

La Cattedrale, che risale al 1100, è situata in Largo Duomo. La facciata, in stile gotico, presenta un rosone che sormonta il portale ogivale e una statua della Madonna col Bambino.
All’interno, notevole il grande Crocifisso Nero di fine ‘400, situato nella seconda cappella a destra, la Madonna del Popolo, situata nell’abside destra, e l’immagine della Madonna di Romania, protettrice della città , racchiusa da una cornice d’argento, nell’abside in Largo Duomo che si presenta con la facciata gotica, un portale ogivale cinquecentesco ed una torre campanaria a pianta quadrata. La cattedrale custodisce un Crocefisso nero ligneo, un’icona raffigurante la Madonna di Romania di tardo stile bizantino, la Madonna del Popolo con Bambino, scultura marmorea del Montorsoli (1555).

Tra le altre chiese ricordiamo Santa Maria della Neve, e San Francesco, eretta nel 1295, che ospita al suo interno i resti di affreschi trecenteschi e la cappella gotica di S. Pietro ad Ripas.

Da vedere il Santuario Madonna dell’Isola, che sorge sullo scoglio di S. Leonardo, una penisoletta ai piedi della città .

Tropea, chiesa di Santa Maria dell'Isola

Tropea, chiesa di Santa Maria dell’Isola



Spiagge di Tropea

Lungo il litorale situato ai piedi dello strapiombo si estendono bianche spiagge tra cui la Costa degli Dei, un litorale di circa 40 Km, A Linguata, dalla forma di lingua, A Cava, U Bacino, a forma di catino, I Cancini e I Puzzi.

Tropea: eventi e folklore

La Sagra del pesce azzurro e della cipolla rossa, che si svolge a Luglio, è dedicata alla cipolla rossa di Tropea, rinomata sin dall’antichità  per le sue virtù curative.

La festa della Madonna dell’Isola è un importante evento durante il quale i pescatori raggiungono la cattedrale dell’isola attraverso una scalinata, e conducono la statua della Madonna sulla barca del decano, che naviga lungo il tratto di costa compreso tra Tropea e Zambrone.

La festa delle Tre Cruci prevede invece la rappresentazione di una scena in cui tre cavalieri e un cammello vengono fatti esplodere, per ricordare un attacco sventato da parte dei Saraceni.

Tropea: tradizione enogastronomica

Tra i prodotti tipici del luogo, troviamo, oltre alla Cipolla Rossa di Tropea, il Pecorino del Poro e la nduja di Spilinga, carne di maiale e lardo aromatizzata con molto peperoncino piccante, da spalmare e accompagnare a pane, carne e verdure. Da gustare anche gli arrosti di pesce alla griglia con aromatiche spezie e gli involtini di melanzane. Tra i primi troviamo invece le linguine con il pesce e la pasta erbe di maggio.

Tra i vini più pregiati, il Cirò, il Bivongi e il Greco di Gerace. Rinomati anche i liquori: alla Liquerizia, al Bergamotto e al Limone.

Tropea

Tropea



Immagini tratte da:
www.flickr.com

Approfondimenti