Tata NANO, l'auto più economica al mondo


La Tata NANO è l’auto più economica al mondo con un costo di circa 1.600 euro

La Tata NANO, l’auto più economica al mondo, sarà sul mercato europeo ad un costo di circa 5.000 euro. L’annuncio è stato dato Ad annunciarlo è stato Ratan Tata, patron della Tata Motors, intervistato dal quotidiano tedesco Bild. Non si tratta, come erroneamente annunciato in molti casi, della stessa auto che farà il suo debutto in India il prossimo 23 marzo (debutto rimandato più volte a causa di problemi di produzione).

La Nano che debutterà in anteprima al Salone di Ginevra, è una versione che messa a punto appositamente per il mercato europeo. L’ostacolo principale alla sua commercializzazione era il rispetto delle norme relativamente ad inquinamento e sicurezza. E’ logico quindi pensare che le modifiche apportate al modello indiano abbiano riguardato proprio questi aspetti, che hanno determinato anche l’aumento del prezzo (circa 3.500 euro) rispetto a quello indiano, dove il listino è a quota 100 mila rupie (meno di 2.000 euro).

Un costo che rimane comunque imbattibile per la concorrenza e che potrebbe rivelarsi il punto di forza in un periodo di sofferenza per il mercato automobilistico. L’auto è essenziale, una city car a quattro porte, quattro posti e dimensioni ultracompatte: lunghezza 3,1 m, larghezza 1,51 m e altezza 1,6 m. Il design è gradevole, con un ampio parabrezza e gruppi ottici tondeggianti. Gli interni sono confortevoli: bicolore con i sedili in tessuto, volante a due o tre razze, rivestimenti in vinile, chiusura centralizzata, vetri elettrici, condizionatore, riscaldamento.

Saranno possibili personalizzazioni grazie ad una serie di fasce adesive per le fiancate e una centrale in stile racing, nove colori, quattro disegni di cerchi in lega. Il motore è bicilindrico in alluminio da 623 cc che sviluppa 33 CV e spinge la vetturetta fino a 105 km/h.

Il Gruppo Tata è una delle realtà industriali più importanti dell’India, con le sue 98 società, quasi 300.000 dipendenti e una capitalizzazione che si aggira intorno ai 77,5 mld di dollari, rappresenta il 3,2% del Pil indiano.

Video – lancio Tata Nano Mumbai, India – 23 Marzo 2009


Resta da vedere che tipo di accoglienza gli automobilisti europei riserveranno all’auto indiana, soprattutto quelli italiani, notoriamente “difficili” in fatto di quattro ruote. Tata è già presente in Europa ed in Italia con diversi modelli, per esempio:

Tata Indica: una cittadina agile e maneggevole,4 porte, cinque posti, grande negli interni e piccola da parcheggiare. Motore da 1.4 litri in quattro versioni, benzina, turbodiesel, e i due ecologici benzina/gpl e benzina/metano.

Tata Indigo: è una station wagon compatta 5 posti anch’essa spinta da motori 1.4, in questo caso a benzina o gpl. 413 cm di lunghezza e 160 Km/h di velocità massima. Di serie ABS con EBD, airbag guidatore e passeggero, climatizzatore, chiave con trasponder. Optionals interni in pelle fiore e vernice metallizzata.

Tata Safari: un fuoristrada affidabile e potente ma dal motore (2.2 16V) caratterizzato dall’elasticità e coppia costante ai bassi regimi consentendo di guidare con facilità e sicurezza su ogni terreno. Tra i tanti accessori non mancano i sedili antiscivolo per evitare di scivolare sotto le cinture in caso d’urto.

Tata Xenon: l’ultimo arrivato, il nuovo pick up dalle linee morbide ed equilibrate. Sul corposo frontale spiccano i fari quadrangolari, la mascherina a barre, il consistente e protettivo paraurti. Xenon si propone in una gamma articolata di versioni a due e a quattro ruote motrici con cabina singola (2 posti) o doppia (5 posti). Sono previsti allestimenti speciali come il cassone fisso o ribaltabile posteriormente o sui tre lati. Particolarmente adatto alla realizzazione di versioni speciali da lavoro (dalle scale automontanti, ai mezzi operativi stradali ecc) è la versione autotelaio cabinato 4×2 cabina singola passo lungo.

Tata NANO, l auto più economica al mondo


Approfondimenti