Karim Benzema

Karim Benzema

Svizzera-Francia 2-5: bleus spettacolo, ottavi in cassaforte

Francia-show a Salvador. Dopo il tris all’esordio contro Honduras, la squadra di Deschamps avanza poderosamente la propria candidatura per un Mondiale da protagonista dopo aver travolto anche la Svizzera, sepolta da cinque reti, un rigore sbagliato, un gol annullato, e parecchie parate del portiere Benaglio. Bleus di fatto qualificati agli ottavi con 90′ d’anticipo, forti di una differenza reti schiacciante che permette di mettere in cassaforte anche il primo posto, buono per evitare l’incrocio agli ottavi contro l’Argentina. Centrocampo di lotta e di governo, gioco frizzante, ripartenze letali e tanta gioventù. Deschamps può sognare, ma nella valutazione della forza effettiva di Benzema e compagni va considerato un girone scarsamente qualitativo. Se l’Honduras era stato uno sparring partner, resistendo per quasi tutto il primo tempo, va addirittura peggio alla Svizzera, che conferma tutte le perplessità lasciate dopo il sofferto successo al debutto contro l’Ecuador. Difesa inguardabile, errori gratuiti e fase offensiva inesistente mettono a rischio il passaggio del turno, alla luce anche del tracollo pesante per la differenza reti, parzialmente lenito dai due gol nel finale. Si deciderà tutto all’ultima gara, quando bisognerà provare a vincere di goleada contro l’Honduras.

 

Dopo un inizio equilibrato, con la Svizzera che sembrava anzi manovrare con più scioltezza, la gara si decide di fatto nell’arco di 120″. Al 17′ Giroud svetta imperioso di testa anticipando Behrami su angolo di Valbuena, poi lo stesso Behrami fa uno sciagurato retropassaggio intuito da Benzema, che apre a Matuidi, il cui sinistro sorprende sul primo palo Benaglio. La Svizzera non ha filtro, ed è letteralmente travolta dalle giocate di prima di una squadra che gioca sulle ali dell’entusiasmo, eppure anche la squadra di Hitzfeld ha due occasioni per riaprire la partita, ma prima Xhaka si vede annullare un gol per giusto fuorigioco su tiro sbagliato di Inler, poi il tentativo di Seferovic è stoppato da Lloris dopo una precedente conclusione di Shaqiri.

 

La partita della Svizzera di fatto finisce qui, e al 28′ ci sarebbe già l’occasione per il tris: assurdo fallo di Djourou su Benzema sulla linea di fondo, ma lo stesso algerino si fa parare il tiro da Benaglio, prima che Cabaye non sbagli incredibilmente il tap in spaccando la traversa invece di appoggiare facilmente nella porta sguarnita. La Svizzera si ritrova ancora in partita, ma fa di tutto per uscirne, subendo un’incredibile ripartenza al 40′: palla persa in zona d’attacco, e la Francia va in porta con tre passaggi, da Varane a Benzema, poi Giroud galoppa fino all’area di Benaglio, per poi servire un assist imperdibile a Valbuena. Francia all’intervallo con la testa già agli ottavi, e in avvio di ripresa la Svizzera, in campo con Dzemaili per il disastroso Behrami, prova a essere più propositiva grazie ai guizzi dello stesso centrocampista del Napoli, e di Shaqiri. Ma è un attimo, perché il tiro al bersaglio verso Benaglio riprende, con un attore in più, il subentrato Pogba, che serve subito un assist d’oro a Benzema, che sfugge a Senderos e serve il poker.

 

La Francia non riesce proprio a fermarsi, Evra manca il quinto gol, poi Benaglio fa miracoli in serie su Giroud e Valbuena, prima di arrendersi a un’altra azione da playstation: Cabaye-Benzema, palla indietro per l’accorrente Sissoko e sono cinque. Hitzfeld è mortificato, ma trova il modo di sperare grazie ai due gol della bandiera: missile su punizione di Dzemaili, che coglie di sorpresa Lloris, e bella girata di Shaqiri su verticalizzazione di Inler, e difesa francese già sotto la doccia. Gli svizzeri tornano a sperare, anche grazie al rocambolesco annullamento del sesto gol: al 92′ Benzema trova la doppietta con un magistrale destro al volo su cross di Sissoko, ma proprio in coincidenza con il triplice fischio di Kuipers. A Hitzfeld non resta che confidare che la Francia continui a terrorizzare il Mondiale anche contro l’Ecuador.

 

Svizzera-Francia 2-5: pagelle e tabellino

Marcatori: 17′ Giroud; 18′ Matuidi; 40′ Valbuena; 67′ Benzema; 72′ M. Sissoko; 82′ Dzemaili; 85′ Shaqiri
Svizzera: Benaglio 6.5; Lichtsteiner 5, Von Bergen sv (9′ Senderos 5), Djourou 4, R.Rodriguez 5; Behrami 4 (46′ Dzemaili 6.5), Inler 6; Mehmedi 4.5, Xhaka 5, Shaqiri 6; Seferovic 5.5 (70′ Drmic 5.5). C.t.: O. Hitzfeld 4.
Francia: Lloris 5.5; Debuchy 6.5, Varane 7, Sakho 7 (66′ Koscielny 5.5), Evra 6.5; Matuidi 7.5, Cabaye 7. M. Sissoko 7.5; Benzema 8 (63′ Pogba 6.5), Giroud 7,5, Valbuena 7.5 (87′ Griezmann sv). C.t.: D. Deschamps 7.
Arbitro: Kuipers (Olanda) 6
Ammonito: Cabaye
Note: al 33′ Benaglio respinge un rigore di Benzema

SPECIALE MONDIALI BRASILE 2014 SU SDAMY

Segui su sdamy i Mondiali calcio Brasile 2014, queste le varie sezioni:

Approfondimenti