sonno notturno


Lo studio condotto presso L’università della California: 450 adulti sottoposti a esami cardiaci in rapporto alle ore di sonno

Secondo un recente studio condotto presso l’University of California, da un team diretto dal professor Daniel Kripke, il numero ideale di ore di sonno notturno non è 7-8, ma 5-6, 5.
La ricerca, i cui risultati sono stati pubblicati sul “Daily Telegraph”, ha avuto per oggetto 450 adulti, di età compresa tra i 50 e gli 81 anni.
Dopo essere stati intervistati sulle loro abitudini riguardanti la quantità e qualità del sonno notturno, i protagonisti dello studio sono stati sottoposti per 14 anni a controlli dell’attività cardiaca a livello del polso.
Queste misurazioni oggettive hanno permesso di verificare che il miglior funzionamento dell’attività cardiaca si associa a cinque -sei ore e mezza di sonno per notte.

Il maggiore tasso di sopravvivenza è di chi dorme non meno di 5 ore e non più di sei ore e mezzo per notte

Nel corso dei quattordici anni dello studio, 86 donne che dormivano meno di 5 ore o più di sei ore e mezza per notte sono decedute.
Come ha spiegato il professor Daniel Kripke, il sonno è un momento fisiologico molto importante: non solo durante esso avviene il processo di riparazione cellulare, ma è proprio il buon riposo che “abbassa la pressione sanguigna, aumenta la tolleranza al glucosio e le difese contro le malattie cardiovascolari”.
Il numero perfetto di ore suggerito dal professore affinchè non si rischi di cadere nei due eccessi del troppo sonno o dell’insonnia è tra le 5 e le 6 ore per notte.

Approfondimenti