Serie A, 10ª giornata: un’autorete e il Milan sale in vetta



Il Milan sbaglia un rigore ma piega il Napoli, in dieci, grazie ad un’autorete propiziata da Ronaldinho. Rossoneri soli al comando. L’Inter passa a Reggio Calabria e raggiunge l’Udinese, bloccato dal Genoa. La Juve accentua la crisi romanista. Fiorentina KO.

 

ANCORA DENISQuesta volta nella porta sbagliata. Dopo la scintillante tripletta messa a segno mercoledì scorso contro la Reggina, il centravanti argentino del Napoli German Denis trafigge il proprio portiere e regala la vittoria ed il primato al Milan che aveva sbagliato un rigore poco prima con Kakà. Napoli in dieci per buona parte della gara, bella ma sfortunata prova della squadra di Reja, che interrompe così una serie di tre vittorie di fila. Per il Milan, primo in classifica dopo 4 anni e mezzo, è la settima vittoria nelle ultime 8 partite, numeri da primato.

 

CORDOBA ALL’ULTIMO RESPIRO – L’Inter risponde, anche se all’ultimo secondo. Ci vuole una rete di Cordoba, in pieno recupero, per piegare una Reggina coriacea che riesce a recuperare due gol di svantaggio ai nerazzurri, a segno con Maicon e Vieira. I nerazzurri agganciano così l’Udinese, fermata in casa dal Genoa, al quinto risultato utile di fila. Nonostante tutto, continua la bella serie dei friulani che non perdono dalla seconda giornata e che nelle ultime 8 partite hanno portato a casa 17 punti.

 

RISALITE – Risalgono la china Lazio e Juventus. I biancazzurri impiegano 85 minuti per vincere la resistenza del Catania ma poi passano grazie ad un gol di Pasquale Foggia, alla seconda affermazione in campionato. La Juve, nell’anticipo del sabato sera, batte la Roma con una magia di Alex Del Piero, raddoppiata in pieno recupero dal gol di Marchionni. I bianconeri salgono a quota 18, sorpassando la Fiorentina, battuta da un ottimo Siena, in rete l’interessante Kharja che interrompe la striscia positiva degli uomini di Cesare Prandelli, iniziata alla quinta giornata con la vittoria sul Genoa.

 

BOLOGNA E CHIEVO, ESONERI IN VISTA? – In zona retrocessione, il Chievo viene sonoramente battuto a Palermo, a segno con Miccoli, Kjaer e Cavani. Beppe Iachini, allenatore dei clivensi, probabilmente ha le ore contate. Così come Arrigoni, allenatore del Bologna, schiaffeggiato a Cagliari, grazie alle doppiette di Acquafresca e Jeda e al gol di Conti. I sardi si allontanano dalle sabbie mobili, agganciando la Samp a 10 punti e una partita da recuperare. Il Lecce ferma l’Atalanta, costringendola sullo 0-0 e non sfruttando mezzora di superiorità numerica per l’espulsione del giocatore neroblù Valdes. Un gol dell’immancabile Bellucci, tra l’altro bellissimo, realizzato con un colpo di tacco, regala la vittoria ai blucerchiati sul Torino di De Biasi, alla quinta sconfitta nelle ultime 6 partite.

 

Ecco il quadro completo della 10ª giornata:

 

 

Giornata N° 10

   

1-2 nov. 2008

   

PARTITE

RIS.

MARCATORI

REGGINA

2

34′ Cozza, 53′ Brienza

INTER

3

9′ Maicon, 23′ Vieira, 90+1′ Cordoba

JUVENTUS

2

38′ Del Piero, 90+3′ Marchionni

ROMA

0

  

ATALANTA

0

  

LECCE

0

  

CAGLIARI

5

45′, 52′ Acquafresca, 48′ Conti, 69′, 85′ Jeda

BOLOGNA

1

18′ Di Vaio

LAZIO

1

85′ Foggia

CATANIA

0

  

PALERMO

3

23′ Miccoli, 37′ Kjaer, 46′ Cavani

CHIEVO

0

  

SAMPDORIA

1

85′ Bellucci

TORINO

0

  

SIENA

1

76′ Kharja

FIORENTINA

0

  

UDINESE

2

4′ D’Agostino, 78′ Quagliarella

GENOA

2

64′ Milito, 67′ Sculli

MILAN

1

86′ aut. Denis

NAPOLI

0

  

 

 

Classifica alla 10ª giornata: Milan 22; Udinese 21; Inter 21; Napoli 20; 19; Lazio 19; Juventus 18; Fiorentina 17; Genoa 17; Palermo 16; Catania 15; Atalanta 14; Siena 12; Lecce 11; Cagliari 10; Sampdoria* 10; Torino 8; Roma* 7; Chievo 6; Bologna 6; Reggina 5.

 

* Roma e Sampdoria una partita in meno

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *