Sarzana è un borgo della provincia di La Spezia; sorge nella vallata del Magra, in una zona pianeggiante detta Piana di Sarzana, ai piedi della collina di Sarzanello. La sua posizione geografica, al centro della via Frnacigena, l’ha resa nel corso della storia punto di incontro tra usanze, tradizioni e storie differenti, e un borgo al centro di contese tra fiorentini, genovesi, lucchesi e pisani.

Sarzana: Cenni storici

Il nucleo abitato di Sarzana sorse intorno all’anno 1000; nel 1204 il borgo divenne Sede Vescovile. Castruccio Castracani, signore di Lucca, dominò la città  dal 1314 al 1328; nel 1487, fu assoggettata dai fiorentini di Lorenzo il Magnifico. In seguito, nel 1562, ebbe inizio la dominazione genovese, destimata a durare per due secoli. Durante il Risorgimento il borgo partecipò attivamente alle lotte per l’Indipendenza e l’Unità  d’Italia.

Sarzana, vista da Sarzanello

Sarzana, vista da Sarzanello



Sarzana: itinerari e luoghi da visitare

Sarzana, antica roccaforte dei Vescovi qui stabilitisi, conserva ancora oggi un tipico aspetto di città -fortezza, con l’originario abitato medievale e le antiche strutture difensive. Attorno alla prima metà  del XIII secolo iniziò la costruzione di una cinta muraria sormontata da torrioni attraverso i quali si accedeva al borgo: Torrione Testaforte, il Torrione Genovese, Torrione Stella e il Torrione San Francesco.

Fortezza di Sarzanello

Fortezza di Sarzanello

Fortezza di Sarzanello



Sorge sul colle di Sarzanello, dove un tempo era situato Castrum Sarzanae, il primo nucleo abitativo fortificato da cui prese forma l’attuale Sarzana. Da qui domina la zona orientale del borgo antico di Sarzana e la Cittadella. Una strada pavimentata a pave’ conduce come un tempo all’ingresso della fortezza. Essa si compone di due elementi principali: il castello vero e proprio e un terrapieno fortificato. Le due costruzioni sono collegate attraverso un ponte sopraelevato; il complesso è circondato da un fossato attorno al quale si ergono sei torrioni.

La Fortezza di Sarzanello venne edificato per volere dei vescovi di Luni; nel XIV secolo divenne residenza di Castruccio Castracani, signore di Lucca.

La Cittadella

Fortezza Firmafede

Fortezza Firmafede



La fortezza, detta anche la Fortezza di Firmafede, è situata presso l’angolo di Sud-Est della cinta muraria della citta’. E’ il più antico castello di Sarzana. Anticamente era sede vescovile; fu proprietà  dei Medici dal 1487, quando la famiglia prese possesso della città , al 1494. In seguito, fino al 1797, fu proprietà  della repubblica di Genova. La fortezza, a pianta rettangolare, presenta sei torrioni lungo gli angoli.

Cattedrale di Santa Maria Assunta

Cattedrale di Santa Maria Assunta

Cattedrale di Santa Maria Assunta



Edificata tra il 1204 e il 1474, la Cattedrale è in stile romanico-gotico; la facciata, in marmo bianco, presenta un portale con rosone gotico, e , sul fianco destro, un campanile merlato. Notevole l’interno, suddiviso in tre navate, con soffitto in legno, a cassettoni. La chiesa conserva importanti opere di Solimena e Fiasella, e sculture rinascimentali. Da vedere la croce dipinta dal Maestro Guglielmo, la più antica croce dipinta italiana.

Piazza Giacomo Matteotti
Anticamente era detta “Piazza della Calcandola”, dal nome del torrente che vi scorreva vicino; ha forma irregolare, una sorta di trapezio con l’angolo a nord-est allungato verso l’esterno. Qui sorge Palazzo Podestà , costruito nel 1819 per i fratelli Podestà . Il palazzo, in stile neoclassico, presenta una pianta quadrangolare e si sviluppa in tre piani Il piano terra è decorato a bugnato che si allarga a ventaglio sugli archivolti delle cinque porte uguali; notevole il portone centrale, con battenti originari.

Casa torre Buonaparte.

L’edificio, era anticamente proprietà  della famiglia Buonaparte, trasferitasi a Sarzana intorno al 1245.

Palazzo Magni Griffi

Eretto nel 1783, è in stile classico settecentesco. Alla facciata prova di elementi decorativi fa riscontro il gusto barocco, che caratterizza l’atrio e lo scalone.

Sarzana: tradizione enogastronomica

La tradizione culinaria di Sarzana presenta una fusione delle tradizioni Liguri e Toscane. Tra le ricette tipiche del luogo troviamo la dolce Focaccia di Sarzana, a base di farina, zucchero, uova, uvetta passa, noci o pinoli, gustata tradizionalmente in occasione della cerimonia di fidanzamento di giovani coppie, e la Farinata, una specialità  tipica della Toscana, nota anche come Cecìna. Si tratta di una specie di schiaccia a base di farina di ceci, acqua, sale e olio. La Spungata è invece un dolce di origine ligure; si presenta come una pagnotta ricoperta di glassa ed infarcita di marmellata di frutta e canditi. Da ricordare anche la torta al farro e la Pastiera di Sarzana.

Sarzana è nota anche per la coltivazione dell’ulivo; dalle olive così prodotte si ricava un olio di alta qualità .

Per quanto riguarda la tradizione enologica, ricordiamo i vini dei colli di Luni.

Immagini tratte da:
http://www.terredilunigiana.com

Approfondimenti