Santa Maria di Leuca, una delle frazioni del comune di Castrignano del Capo, in provincia di Lecce, sorge in un’insenatura sul promontorio Capo di Santa Maria di Leuca.

Marina di Leuca è invece situata tra punta Mèliso, ai piedi del promontorio, e punta Ristola.

Santa Maria di Leuca, panorama

Santa Maria di Leuca, panorama



Santa Maria di Leuca: cenni storici

Secondo una leggenda a Santa Maria di Leuca approdarono Enea e successivamente San Pietro, alla cui opera di evangelizzazione è legata la nascita del nome completo di “Santa Maria di Leuca”. Secondo altre leggende, il suo nome deriverebbe dalla sirena Leucasia, che cantava ai naviganti struggenti canzoni d’amore.

Scavi condotti nel 1973, sulla sommità  del promontorio Japigio, hanno rinvenuto testimonianze relative ad un villaggio risalente all’età  del bronzo.

Santa Maria di Leuca: itinerari e luoghi da visitare

Santuario di Santa Maria di Leuca

Santa Maria De Finibus Terrae

Santa Maria De Finibus Terrae



Il santuario, conosciuto anche col nome di Santa Maria De Finibus Terrae, venne costruito là  dove sorgeva un antico tempio della dea Minerva, durante i primi anni del cristianesimo, quando San Pietro in viaggio per Roma fece tappa a Leuca. Sul viale che conduce alla Basilica si trova la Croce Pietrina, testimonianza del passaggio di San Pietro. Notevoli i portoni in bronzo: Janua Coeli, Esodo e Stella Maris.
L’interno presenta una navata, ai cui lati si trovano sei altari; sull’altare maggiore si puo’ ammirare il dipinto della Madonna con Bambino. All’ingresso si trova l’Ara a Minerva, un grosso masso monolitico, che testimonia l’antico culto della dea Minerva. Una leggenda popolare narra che la visita al santuario sia il primo passo per l’ascesa al Paradiso.

Torre Vecchia

La Torre, che venne fatta costruire nel ‘500 da Andrea Gonzaga, fu poi rinominata Torre dell’Omomorto, al fine di tenere lontani turchi e pirati. Venne ricostruita nel 600, ma presenta attualmente un cattivo stato di conservazione.

Il Faro

Il faro di Santa Maria di Leuca e 
la colonna Corinzia sul piazzale della Basilica

Il faro di Santa Maria di Leuca e
la colonna Corinzia sul piazzale della Basilica



Situato a Santa Maria di Leuca, sulla Punta Meliso, venne eretto nel 1864. Dal terrazzo centrale, al quale si giunge attraverso una scala a chiocciola, si gode di un bellissimo panorama su Corfù e i monti della Calabria .

Le ville di Leuca

Da vedere a Leuca sono le ville liberty, realizzate nell’800 in vari stili: dal classico al neoclassico, dal moresco all’ orientale, dal nordico al feudale.
Molte delle originarie 43 ville, sono attualmente disabitate e trasformate rispetto al passato.
Villa Episcopo, denominata anche La Pagoda cinese, mostra un affascinante gusto orientale.
Si presenta all’esterno costituita da due torrette con cornicioni a forma ottagonale.

Villa Episcopo

Villa Episcopo



Villa Daniele Romasi, edificata nel 1880, è denominata La nave per la caratteristica forma che la rende somigliante ad una grande nave. In stile moresco, presenta una torretta centrale e trifore con bassi rilievi. Di stile egizio è la Villa Maruccia, costruita nel 1878 e in via Fuortes. Caratteristico il colore rosso-mattone della costruzione e le figure geometriche della facciata principale.

Villa Maruccia

Villa Maruccia



Villa Mellacqua ricorda invece, con il suo stile neogotico e le quattro torrette cilindriche, un antico castello medioevale. Tra le altre ville della zona, La Navata e Regno Ottomano.

Le grotte

Da vedere le grotte che costeggiano il litorale, sia a ponente che a levante, è costeggiato da numerose grotte. Tra queste, la grotta Porcinara presenta sulle pareti iscrizioni a Giove e nomi di navi e di personaggi mitologici. Di notevole interesse archeologico è anche la grotta del Diavolo, situata su Punta Ristola, nella quale sono stati rinvenuti, nel 1871, terracotte, ceramiche e importanti reperti neolitici, attualmente conservati nei musei di Lecce e Maglie. Da visitare anche la grotta delle Tre Porte e la grotta del Drago, così chiamata per la roccia sporgente che assomiglia alla testa di un drago.

Da non perdere a Leuca anche la passeggiata tra arte e natura offerta dal Lungomare Cristoforo Colombo.

Santa Maria di Leuca: eventi e folklore

Il 15 agosto si svolge la festa patronale della Madonna di Santa Maria di Leuca.
Una processione conduce la statua della Madonna al porto, attraverso le vie del paese; imbarcata su una paranza di pescatori, è seguita in processione da tutte le altre paranze, per essere poi ricondotta nella chiesa del Cristo Re e nel Santuario.

Ville in festa è la manifestazione annuale che si svolge a maggio; le ville ottocentesche vengono aperte al pubblico e sono previste degustazioni enogastronomiche in villa, oltre a escursioni nelle grotte.

Santa Maria di Leuca: tradizione enogastronomica

La cucina di Santa Maria di Leuca è quella tipica salentina, una cucina mediterranea semplice ma saporita. Tra i primi piatti, da gustare ciceri e tria, tagliatelle con ceci, e la taieddhra, pasta con patate, zucchine, pomodori, carciofi, cipolla e cozze di mare.

Tra i secondi troviamo la pitta, una focaccia di patate e ricotte ripiene di verdure, e la zuppa di pesce.

Rinomate anche le cipolline selvatiche, pampasciuni, e, tra i dolci, le pastarelle ed i taralli.

Tra i vini troviamo il Fives Roses, la Lacrima, il Primitivo del Salento, Malvasia Nera e Bianca.

Immagini tratte da:
http://wikipedia.org

Approfondimenti