Olimpiadi Pechino 2008


Salto con l’asta femminile – Atletica leggera – Olimpiadi Pechino 2008

Il salto con l’asta è una delle discipline dell’atletica leggera, comprese nel programma olimpico, che prevede il valicamento di un’asticella, sospesa tra due fermi, tramite l’uso di un’asta flessibile, usata come perno, su cui l’atleta scarica il peso del corpo, inarcandosi per superare l’ostacolo.

La gara è prevista su tre salti. Tre consecutivi errori eliminano il concorrente.

In avvio di gara il giudice dichiara l’altezza minima cui sarà  posta l’asticella. Un’atleta può decidere se saltare o se passare direttamente ad una misura superiore.

L’asticella è realizzata in fibra vetrosa e deve essere lunga almeno 4 metri, è di forma cilindrica (per permettere l’appoggio sui supporti) e pesa 2 kg.

L’asta va impugnata con entrambe le mani. Dopo aver preso la rincorsa, c’è l’imbucata, l’elevazione, il valicamento e la ricaduta.Nel caso in cui due o più atlete avranno ottenuto la stessa prestazione, vincerà  l’atleta che avrà  il numero minore di salti nulli durante la gara sino all’ultima altezza compresa. In caso di ulteriore parità  si procederà  a dei salti di spareggio.

La campionessa del mondo e campionessa olimpica uscente della specialità  è la russa Yelena Isinbayeva.

REQUISITI DI QUALIFICAZIONE – Salto con l’asta femminile

La IAAF, Associazione Internazionale delle Federazioni di Atletica Leggera, ha stabilito i requisiti minimi per la qualificazione individuale degli atleti.
Sono previste due tabelle di qualificazione, la A e la B. Ogni federazione può iscrivere fino ad un massimo di tre atleti per ogni prova se viene presa in considerazione la tabella di qualificazione “A”, oppure soltanto un atleta per prova se viene presa in considerazione la tabella di qualificazione “B”. L’aver conseguito il requisito minimo di qualificazione non sarà  però sufficiente per partecipare a Pechino 2008. Sarà  invece necessario dimostrare anche di essere in grado di affrontare l’appuntamento olimpico al meglio delle proprie possibilità  psico-fisiche.

Per la specialità  salto con l’asta femminile, il requisito di qualificazione A è di 4,45 m, il requisito B è di 4,30 m.

Questo l’elenco di tutte le CAMPIONESSE OLIMPICHE della specialità  SALTO CON L’ASTA FEMMINILE

Anno Vincitore Nazione
1928 non disputata
1932 non disputata
1936 non disputata
1948 non disputata
1952 non disputata
1956 non disputata
1960 non disputata
1964 non disputata
1968 non disputata
1972 non disputata
1976 non disputata
1980 non disputata
1984 non disputata
1988 non disputata
1992 non disputata
1996 non disputata
2000 STACY DRAGILA USA
2004 YELENA ISINBAYEVA RUS


Questo l’elenco di tutti i RECORD della specialità  SALTO CON L’ASTA FEMMINILE

RECORD DEL MONDO

Disciplina WR Atleta Nazione Luogo Data
Asta 5,01 m Yelena Isinbaeva RUS Helsinki, FIN 12.08.2005


RECORD EUROPEO

Disciplina WR Atleta Nazione Luogo Data
Asta 5,01 m Yelena Isinbaeva RUS Helsinki, FIN 12.08.2005


RECORD ITALIANO

Disciplina WR Atleta Luogo Data
Asta 4,40 m Anna Giordano Bruno Trieste, ITA 21.07.2007


Il primato stagionale è dell’americana Jennifer Stuczynski, che ha superato 4,90 m lo scorso 18 maggio a Carson (USA).

Il primato italiano stagionale è 4,35 m realizzato da Elena Scarpellini a Milano lo scorso 2 luglio.

Nessuna atleta italiana qualificata per Pechino in questa disciplina.

Logo Pechino 2008


Approfondimenti