Roma: scoperto traffico di droga tra vip e personaggi dello spettacolo


La squadra mobile di Roma scopre un esteso traffico di droga che nella capitale coinvolgeva vip e personaggi dello spettacolo

L’operazione ‘Cash & carry’ della squadra mobile di Roma diretta da Vittorio Rizzi ha individuato, con il coordinamento della direzione distrettuale antimafia di Roma, un traffico di droga esteso dal Perù a Roma che riforniva di cocaina una vasta schiera di vip.

Un sistema di distribuzione capillare di cocaina attraverso carte di credito prepagate

La droga, che veniva trasportata dal Sudamerica e dal Perù a Roma tramite corrieri, veniva distribuita nella capitale grazie ad un sistema di organizzazione basato su carte prepagate.

Una speciale carta di credito prepagata veniva infatti attivata dal cliente e poi data al pusher affinchè prelevasse i soldi necessari per avere la cocaina. Il cliente ricaricava la sua carta quando aveva bisogno della droga.

I quartieri romani in cui i pusher operavano

Molti i quartieri romani in cui i pusher si occupavano della distribuzione di cocaina: Montesacro, Pietralata, Primavalle, Tuscolano, zona Cassia, Zona Casilina, Borghesiana Eur.

Il capobanda Domenico Nardo riforniva droga anche ad esponenti della mafia siciliana

Il giro di droga faceva capo a Domenico Nardo, un siciliano con precedenti penali per droga al quale il latitante Matteo Messina Denaro aveva fornito documenti falsi.

In qualità di titolare della World Protection, una società incaricata della sicurezza in occasione di importanti eventi e concerti, Nardo si era occupato anche di concerti come quello di Madonna, Ligabue, Renato Zero e Subsonica.

Le maggiori quantità di cocaina sono state acquistate infatti proprio in occasione di questi concerti e di altre kermesse nella capitale.

Nardo, che era anche in stretti rapporti con gli affiliati di Cosa nostra, organizzava anche il rifornimento di droga anche ad alcuni esponenti mafiosi del trapanese.

Immagine tratta da: http://www.apcom.net

Approfondimenti