Netta affermazione nel Mondiale 2006 della Spagna, il 14 giugno a Lipsia, che supera l’Ucraina grazie alla doppietta di Villa, alla rete in apertura di Xabi Alonso e al gol di Torres . Shevchenko è sceso in campo, ma in condizioni fisiche non ancora adeguate.

tifoso spagnolo

Devastante inizio degli spagnoli che sfruttano l’emozione degli ucraini, il gran caldo e ‘ammazzano’ la partita già  nella prima mezzora, con Xabi Alonso (13′) e Villa (17′) su punizione (palla deviata dalla barriera). La Spagna attacca incessantemente e crea continui pericoli. Tutti bene gli spagnoli, che mostrano un centrocampo splendido, e male gli ucraini che forse anche per il gran caldo vagano per il campo senza mai vedere il pallone.

Nella ripresa non cambia nulla, anzi, subito un rigore trasformato da Villa (48′)con anche espulsione per gli ucraini che chiude definitivamente la gara, 3-0. Non succede più nulla fino al gol del 4-0 di Torres (81′). Impatto orribile per Shevchenko & compagni nel Mondiale, mentre le ‘Furie Rosse’ balzano al comando del gruppo H mostrando un ottimo collettivo e anche individualità  notevoli.

Approfondimenti