Domenica 11 giugno 2006 l’Olanda batte per 1-0 la Serbia Montenegro grazie ad una rete al 18′ di Arjen Robben e raggiunge l’Argentina in vetta al gruppo C di Germania 2006.

Robben, giovane, ma ormai affermato, esterno sinistro d’attacco olandese, è apparso oggi assolutamente incontenibile. Gara abbastanza divertente nel primo tempo, molto bloccata nella ripresa, in cui il c.t. Marco Van Basten ha preferito un atteggiamento giustamente molto prudente.

Nel primo tempo il vantaggio dell’Olanda è giunto su un errore della difesa serba che nell’occasione ha forse pagato l’assenza del centrale Nemanja Vidic, squalificato. Ad infilare inopinatamente la retroguardia guidata dall’esperto Mladen Krstajic è stato Robben, lanciato da Van Persie e fuggito sul filo del fuorigioco. Dopo aver percorso trenta metri palla al piede ed aver resistito alla carica di un difensore, il numero undici arancione ha infilato Jevric in uscita.

Secondo tempo non vivacissimo, se si escludono le sgroppate di Robben e qualche mischia in area olandese di fronte a Van der Sar. Serbia Montenegro abbastanza intraprendente rispetto alle previsioni, ma mai davvero pericolosa, se non con qualche tiro dal limite del pimpante Koroman, entrato in campo quasi allo scadere del primo tempo. Il c.t. serbo Petkovic ha cambiato a gara in corso la coppia d’attacco formata da Kezman e Milosevic, per inserireLjuboja e il lungo Zigic, ma la mossa non ha dato i risultati sperati.

[via http://fifaworldcup.yahoo.com/]

Approfondimenti