Domenica 11 giugno 2006, a Norimberga, nella prima gara del gruppo D, il Messico è riuscito a prevalere per 3-1 sull’Iran, pur soffrendo molto, soprattutto nel primo tempo. Con questa vittoria i centroamericani mettono una seria ipoteca sulla qualificazione agli ottavi di finale nel girone che comprende anche Portogallo ed Angola. Asiatici bravi e pericolosi soprattutto nel primo tempo, ma ingenui in difesa.

La gara è cominciata con l’Iran in pressing asfissiante che non ha lasciato ragionare gli avversari ed in qualche circostanza si è resa pericolosa davanti alla porta di Oswaldo Sanchez, portiere messicano sceso in campo seppur reduce dal doppio viaggio per presenziare ai funerali del padre.

Passata la bufera, il Messico si propone in avanti e va in rete al 28′ con Omar Bravo. Passano otto minuti e al 36′ l’Iran pareggia con Golmohammadi.

Nell’intervallo La Volpe lascia negli spogliatoi Gerardo Torrado e Guillermo Franco. La gara cambia, soprattutto perché gli iraniani non hanno più il passo del primo tempo. Il Messico conquista preziosi metri sul terreno di gioco, ma deve attendere il 76′ ed un doppio errore degli iraniani per passare con Omar Bravo. Tre minuti dopo, al 79′, è lo stesso Zinha a fare tris con un bel colpo di testa.

[via http://fifaworldcup.yahoo.com/]