Pupo – Belli – Youssou’n Dour “L’opportunità” Sanremo 2009 Artisti, testo canzone



Pupo – Belli – Youssou’n Dour “L’opportunità”: informazioni su testo e artista – Sanremo 2009

In questa sezione troverete infomazioni inerenti Pupo – Belli – Youssou’n Dour “L’opportunità”.

Pupo
Pupo – Belli – Youssou’n Dour “L’opportunità” Sanremo 2009


Due cantanti italiani, Pupo e Belli e uno senegalese Youssou’n Dour parteciperanno insieme nella categoria “Artisti” all’edizione 2009 del Festival di Sanremo. Scopri come si svolgeranno le cinque serate della kermesse.

Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, è nato l’11.09.1955 a Ponticino è un conduttore televisivo e cantautore. Tratta il genere pop e musica leggera ed è in attività dal 1975 con 16 album pubblicati. Nel 1980 partecipa al Festival di Sanremo con la famosissima canzone “Su di noi”. Dopo anni di crisi, causati dal gioco d’azzardo torna a Sanremo nel 1992 con “La mia preghiera”.

Paolo Belli è nato il 21.03.1962 a Carpi ed è un cantante italiano pop; prima fondatore del gruppo “Ladri di Biciclette” e dal 1993 come solista. Dal 1989 ha pubblicato 12 album. Nel 1989 e nel 1991 ha partecipato al Festival di Sanremo.

Youssou N’Dour è nato nel Senegal – Africa il 1 ottobre 1959, è un cantante e batterista. Il suo genere musicale si chiama mbalax, un misto tra le tradizionali percussioni usate nei canti di preghiera, con arrangiamenti Afro-cubani. Il suo successo arrivò con il duetto con Neneh Cherry, con la quale cantò 7 Seconds (1.500.000 di copie vendute).

Testo Pupo – Belli – Youssou’n Dour “L’opportunità”

Testo Pupo – Belli – Youssou’n Dour “L’opportunità”

Caro amico sconosciuto, io mi sento combattuto
tra la voglia di aiutare e i problemi da affrontare
nel cercare la risposta mi smarrisco perché so
quanto vale quanto costa questa volta dirti no.
Io vorrei che in questi giorni cosi pieni di paure
ci stringessimo la mano come fra persone vere
senza rancori o diffidenza lasciando posto alla speranza
che con un briciolo di sole si uniforma ogni colore.
Vivere insieme poi non è impossibile dipenderà da noi
vivere l’essere diversi come un’opportunità benvenuto amico e anche a chi non ha una casa, né un paese
ma solo offese
non esiste un’altra strada alternativa all’umiltà.
Benvenuto qua, benvenuto.
Caro amico sconosciuto, anch’io sono combattuto,
fra il bisogno di restare e la voglia di fuggire.
Per tornare nella terra dove io sono cresciuto,
dove il tempo si è fermato, caro amico sconosciuto.
Ogni strada è lastricata d’incertezza e buche fonde
il destino è stato duro, qualche volta anche con noi.
Io non voglio più sfuggire, il tuo sguardo amico caro
e non voglio che il problema sia la chiesa od il denaro.
Vivremo insieme noi, supereremo i mille ostacoli vedrai
vivremo l’essere diversi come un’opportunità,
benvenuto amico e anche a chi,
non ha una casa né un paese, ma solo offese.
Non esiste un’altra strada alternativa all’unità,
benvenuto qua…
Vivremo l’essere diversi come un’opportunità.
Benvenuto qua, benvenuto qua.
Benvenuto.

Video: Pupo – Belli – Youssou’n Dour “L’opportunità”

– Video: Pupo – Belli – Youssou’n Dour “L’opportunità” –

Link esterni:
Wikipedia Pupo
Sito Ufficiale Belli
Sito Ufficiale Youssou’n Dour

Festival Sanremo, gli argomenti

Puoi seguire su sdamy l’edizione in corso del Festival di Sanremo nei suoi vari aspetti:

Festival Sanremo 2009, gli argomenti

Trovi su sdamy i contenuti l’edizione Festival di Sanremo 2009:

Le edizioni del Festival di Sanremo su sdamy

Author: Damiano Silvestroni

Amministratore, moderatore e ideatore di sdamy.com

2 thoughts on “Pupo – Belli – Youssou’n Dour “L’opportunità” Sanremo 2009 Artisti, testo canzone”

  1. Carissimi Pupo, Paolo ,Youssou Ndour, Morandi.
    Vi saluto e vi ringrazio di tutto il cuore. Ho preso il tempo di capire la vostra canzone “Opportunità”, la sento tutti giorni e a lungo, anche se mi fa piangere , perché il senso è profondo per quello che è fuggito , lasciando tutto indietro, per ricominciare tutto da capo, come se rinascesse di nuovo , questo volta lontano di casa , della famiglia, del proprio ambiente, comincia il vero incubo, vivere solo nell’ offesa, nell’ esclusione.Vivere nell’amarezza e della vergogna di aver sbagliato la scelta.
    Grazie di aver pensato a fare una canzone con una tema cosi sensibile ,anche se la politica del mondo mesa insieme fa finta di discurne a lungo ma non potrà mai risolverla perchè è lei che crea i conflitti, che provoca le guerre e che costringe i popoli a fuggire ma non è capace di spegnerne il fuoco né di accogliere con dignità .
    Vorrei solo dire a quelli che pensano che il megliore è altrove , sbagliano. Per ognuno di noi la felicità abita solo in casa sua , senza conflitti la vita è la stessa dappertutto e l’essere umano è lo stesso. Il mondo sarebbe bello se ognuno lo sapesse e l’accettasse per considerare l’altro come il suo simile e il suo amico.
    Cosi nessuno farebbe la guerra e nessuno fuggirebbe per fastidio a nessuno.
    Grazie di aver pensato di cantarla con Youssou Ndour, la canzone è fantastica grazie alla voce di ognuno cosi diversa e bella ,questa è la ricchezza della diversità.
    Nel mio cuore e di tutti come me, ha vinto “L’OPPORTUNITA”
    Ringrazio tutti gli Italiani che da vicino o da lontano come voi ,ci accettano , ci vogliono bene e ci diffendono per acquistare i nostri diritti umani.
    Grazie Pupo, grazie Paolo, grazie Morandi.

    Chantal (Rifugiata Politico)

    Merci mon frère Youssou, merci d’avoir accepté de participer au festival de Sanremo, avec ces grands
    Artistes Italiens que j’ai toujours admiré,ta touche exotique dans cette chanson “Opportunità ” a fait d’elle un chef -d’œuvre , par ses paroles, par son sens , par sa mélodie, elle est devenue mon hymne de cœur et de mon combat contre l’indifférence et l’exclusion ,je l’écoute en longueur de la journée,versant bcq de larmes car c’est un peu mon histoire, une histoire de tout un chacun, qui a fait le choix de fuir de chez lui , laissant derrière lui une histoire, une vie, non pas parce que le bonheur existe ailleurs mais pour sauver sa vie mais on s’aperçoit seulement après que ça ne valait pas la peine, parce que le mépris, l’humiliation, l’exclusion , sont pire que mourir, mourir ailleurs en perdant sa dignité, la seule qu’on a voulu préserver,parce qu’on refuse de te reconnaître comme un être humain qui a droit à cette même vie, juste parce que tu es différent.
    Mes sincères félicitations pour la chanson. Merci encore.

    Chantal

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *