Prince ricomincia da tre: Mplsound, Lotus flore e Elixir


Il folletto di Minneapolis tornerà a breve sulle scene musicali e si farà perdonare l’assenza di questi anni con ben tre lavori. I titoli provvisori sono Mplsound, che dovrebbe riportarlo agli suoni elettronici di “Purple rain” ed è stato registrato al Paisley Park Studios, Lotus flore, in cui pare ci sia una svolta rock e infine Elixir, creato ad immagine somiglianza di Bria Valente, la sua nuova musa.

Alcune nuove canzoni sono state diffuse sulle radio americane e conosciamo alcuni dei titoli dei brani contenuti negli album: “Crimson & Clover” (cover di un brano di successo del ’69 di Tommy James and the Shondells), “Colonized Mind”, Wall of Berlin” e “4ever”. Quest’ultima potrebbe essere il primo singolo che decreterà il ritorno del cantante.

Quello che fa restare sulle spine i fans e discografici è il metodo attraverso il quale farà uscire i suoi dischi.
Prince è in rotta, da tempo, con le case discografiche, infatti il precedente lavoro, “Planet Earth”, uscì a sorpresa come allegato ad una rivista. Sicuramente saranno album auto-distribuiti in rete, attraverso il suo personale sito web, ma l’artista continua a studiare canali alternativi per diffondere il suo lavoro.

Intanto in Italia fa già parlare di sé per una causa di plagio. Prince è stato accusato di aver copiato la sua celebre “The most beautiful girl in the world” da un brano del 1983 di Bruno Bergonzi (autore che ha lavorato con Enrico Ruggeri, Patty Pravo e Delta V).

La causa è stata vinta dall’autore italiano, le vendite del brano di Prince sono state bloccate in Italia e, se la causa arrivasse fino all’ultimo grado di giudizio, il cantante americano si vedrebbe costretto a restituire le royalites guadagnate con la canzone.

Nell’attesa di sapere come andrà a finire la storia ecco un’anteprima della sua nuova canzone “4ever”:

.