Porto Alegre - Veduta

Porto Alegre – Veduta

Porto Alegre è la capitale dello Stato del Rio Grande do Sul, posto nella parte più a sud-est del Brasile al confine con Argentina ed Uruguay, e una delle dodici città che ospiteranno i Mondiali di calcio del 2014. Il suo numero di abitanti sfiora il milione e mezzo, che diventano quattro considerando l’intero agglomerato urbano. Fondata nel 1742 da un gruppo di portoghesi provenienti dalle Isole Azzorre per ridisegnare la mappa delle colonie sudamericane successivamente al Trattato di Madrid, la città fu poi colonizzata da avventurieri tedeschi prima ed italiani e spagnoli poi.

Proprio questa eredità fa di Porto Alegre la città dei gauchos, termine che indica la mescolanza di generi, etnie e stili di vita diversi, portati dai popoli colonizzatori (provenienti anche dall’Europa dell’est, Polonia, Russia ed Ucraina). Anche grazie a questo Porto Alegre è oggi ritenuta una delle città più vivibili del Brasile, favorita dalla posizione geografica, da un clima gradevole e senza picchi di temperatura verso l’alto o verso il basso (in particolare nel periodo estivo, quello meno piovoso), da un’abbondante vegetazione (con sette parchi urbani Porto Alegre è la città più alberata del paese) e da una florida economia, basata sul commercio e su un’abbondante e variegata attività industriale, dalla metallurgia al caucciù, dal legname all’alimentare, grazie alla quale la città si è meritata il miglior indice di sviluppo umano (IHD) da parte dell’Onu.

Porto Alegre è anche dotata di un servizio di metropolitana e di un importante aeroporto internazionale, il Salgado Filho, raggiungibile da diverse località d’Europa. La città è inoltre una delle principali basi culturali della nazione dall’altro delle sue quattro Università, tra le quali l’Università Federale del Rio Grande do Sul, uno dei tre atenei più grandi del paese. La città è stata anche un polo di attrazione economica in quanto sede di quattro delle prime cinque edizioni del Forum Sociale Mondiale, tra il 2001 ed il 2003 e nel 2005.

Video, conosciamo la città di Porto Alegre – Brasile

video


Cenni storici Porto Alegre – Brasile

Appartenuta originariamente al portoghese de Ornelas, originario dell’isola di Madeira, il nome originale della città attribuito dai coloni portoghesi fu Porto dos Casais, letteralmente “Porto delle Coppie”: il motivo risiede nella svolta collocabile poco prima della metà del XVIII secolo, quando il governo portoghese favorì l’immigrazione di coppie azzorriane per ribadire la superiorità lusitana nella regione del Rio Grande do Sul. L’invasione subita dagli spagnoli nel 1763 spinse il governatore José Marcelino de Figueredo a spostare la capitale da Viamao proprio a Porto dos Caias, che nel 1773 assunse la denominazione di Porto Alegre. I secoli successivi furono scanditi da due drammatiche guerre: la Rivoluzione Farroupilha, che iniziò nel 1835 e produsse tre lunghi assedi, ai quali Porto Alegre seppe resistere anche grazie alle proprie fortificazioni, meritandosi il titolo di “Leale e valorosa”, e la Guerra del Paraguay, tra il 1865 ed il 1870, quando le mura cittadine erano già state distrutte. Dai conflitti però uscì una città più forte e moderna, arricchita dalle tante e variegate forme di immigrazione e dal progresso industriale, che portò all’ammodernamento del porto ed alla costruzione del primo piano del nuovo Mercato Pubblico. Seguirono, nel XX secolo, un impetuoso aumento demografico e nuovi miglioramenti al settore industriale e dei trasporti.

Itinerari e luoghi da visitare a Porto Alegre – Brasile

Città moderna e multiculturale, Porto Alegre è uno dei principali poli attrattivi del paese grazie alla propria capacità di mescolare l’arte alla centenaria storia della città. Tanti i monumenti da visitare, da quello a Julio de Castilhos al Monumento degli Azzorriani, ma non si può non citare il Mercato Pubblico, eretto nel 1869 ma concluso solo nel 1913, vero punto di riferimento per i turisti di tutta la nazione e non solo grazie all’ampia offerta di prodotti gastronomici. Il Solar dos Camara, oggi sede del Parlamento, si presenta anche come un moderno centro culturale, al pari dell’Usina do Gasometro, un’area di archeologia industriale oggi sede di mostre organizzate da giovani artisti.

Porto Alegre - Il Mercato Pubblico

Porto Alegre – Il Mercato Pubblico

Da visitare anche il Teatro Sao Pedro, location di un vario numero di attività artistiche, mentre l’ex municipio, il Paço dos Açorianos, costruito nel 1898, ospita il MARGS, il Museu de arte do Rio Grande do Sul, progettato dall’architetto tedesco Theo Wiederspahn in stile neoclassico come gran parte dei palazzi cittadini. C’è spazio anche per la natura, con il parco cittadino per eccellenza, il Parco Farroupilha, contenente un doppio arco di trionfo con i bassorilievi dei soldati caduti durante la Seconda Guerra Mondiale, ma anche campi sportivi ed un luna park. Impossibile non citare inoltre il Giardino Botanico contiene invece 725 specie diverse di vegetali. Infine, la passeggiata mozzafiato sul Ponte dos Açorianos, che collega il centro alla zona meridionale della città, e dichiarato monumento storico nel 1979.

Porto Alegre - Parco Farroupilha

Porto Alegre – Parco Faroupilha

Tradizione enogastronomica di Porto Alegre – Brasile

Gran parte della tradizione enogastronomica di Porto Alegre si fonda sull’amplissima offerta alimentare fornita dal Mercato Pubblico, dove si trovano spezie ed altri prodotti tipici della città ma anche bar ristoranti caratteristici. Il piatto più famoso, però, nonché uno dei più rappresentativi di tutta la nazione, è il churrasco. Il ristorante “Pampulhinha” offre invece vari assaggi di piatti della tradizione portoghese, tra i quali il baccalà (bacalhau), cucinato in vari modi, “com natas” (con panna), o à bras, ricetta tipica portoghese con patate, uova e cipolle.

Eventi e folklore a Porto Alegre – Brasile

A conferma della mentalità moderna della città, a fianco a tanti monumenti storici, Porto Alegre sviluppa un’anima moderna con tanti eventi a vivacizzare in particolare il periodo estivo e la vita notturna, con molti locali di intrattenimento. Tra essi spiccano la Fiera del Libro (a novembre), l’Expointer, la fiera di agrozootecnologia in programma a cavallo tra agosto e settembre, e la Settimana Farrouphila, in programma tra il 13 e il 20 settembre, con un programma di spettacoli musicali e gli immancabili mercati enogastronomici.

Approfondimenti