Comincia con una pesante sconfitta il cammino della squadra italiana di volley a Londra: opposta alla forte Polonia, allenata da un certo Andrea Anastasi, la squadra di Berruto ha ceduto per 3-1 con parziali di 21-25, 25-23, 25-20 e 25-14. Il passaggio ai quarti non è in pericolo vista la presenza di avversari morbidi come Gran Bretagna ed Australia ma il ko potrebbe pesare non poco sia sul morale che sulla classifica finale del girone considerando le super potenze dell’altro raggruppamento come Russia, Serbia ed anche Germania. Non è tutto da buttare comunque per gli azzurri: come dimostrano i parziali l’Italia è stata sempre in gara, punto a punto, eccetto che in un quarto set letteralmente regalato, in cui è emerso un divario che non può (o almeno si spera) essere reale, un set durante il quale gli azzurri hanno ceduto di testa. Dopo il primo parziale l’Italia ha smarrito quella continuità in battuta necessaria per superare una squadra implacabile in attacco come la Polonia. Il resto della differenza è venuto da un paio di errori gratuiti in attacco dal post 4 in chiusura di primo set. Prossimo impegno martedì contro l’Argentina: sbagliare ancora sarà davvero vietato.

Approfondimenti