Un proficuo allenamento. L’Italvolley al femminile regola senza problemi l’Algeria in meno di un’ora di gioco e si prepara nel migliore dei modi alla sfida di domenica contro la Russia quando in ballo ci sarà il primo posto e la conseguente possibilità di ritagliarsi un tabellone più semplice dai quarti in poi evitando lo spauracchio Stati Uniti. Non sarà la partita della vita, come ha detto il c.t. Barbolini, ma un utile banco di prova per testare ambizioni e condizione delle azzurre, alle prese con precise scelte tattiche che esaltano la fase difensiva ma anche con un’estate fatta da tanti allenamenti e poche partite. Ottimi, in questo senso, i 59’ impiegati per liberarsi delle algerine: inequivocabili i parziali (11-25; 12-25; 17-25), Barbolini ha schierato il sestetto titolare eccezion fatta per Lo Bianco, tenuta a riposo per dare spazio a Rondon, mentre nel finale di gara sono entrate anche Piccinini e Caterina Bosetti al posto della sorella Lucia e di Costagrande. Spiccano in particolare le prestazioni di Del Core, miglior marcatrice con 13 punti, e di Arrighetti, autrice di quattro muri vincenti. Clicca qui per risultati e classifiche.

Approfondimenti