Due le notizie della prima giornata delle Olimpiadi 2012 a Londra: il sensazionale podio tutto italiano del fioretto femminile e il clamoroso ko di Michael Phelps nei 400 misti, gara che ha aperto il programma del nuoto. Il campionissimo americano, già nella storia per gli otto ori conquistati a Pechino, finisce addirittura giù dal podio nella prima delle sue fatiche olimpiche 2012. La gara va al connazionale Ryan Lochte davanti al brasiliano Thiago Pereira. Ottava ed ultima posizione per Luca Marin: il nuotatore siciliano, bravo comunque a conquistare la finale in una gara dai forti contenuti tecnici, è poi stato protagonista di un clamoroso sfogo a bordo vasca lamentando il “caso-cuffie“, ovvero la decisione della Federazione italiana di negare agli atleti il permesso di indossare la cuffia dello sponsor perchè esclusa dall’elenco di quelle autorizzate dalla Federazione internazionale. Marin, quindi, al pari degli altri azzurri impegnati nella prima giornata, ha indossato una cuffia bianca non personalizzata. “Con queste cuffie succederà un bel casino” ha detto Marin a fine gara. Un piccolo grande caso alla vigilia della prima giornata-chiave per Federica Pellegrini, attesa in mattinata dalle batterie dei 400 stile. L’avventura di Fede ha peraltro già vissuto una mezza delusione, per quanto prevedibile: la 4×100 stile è uscita in batteria dopo aver ottenuto solo il settimo e penultimo tempo. Le occasioni per rifarsi, si spera, non mancheranno. Per chiudere una giornata azzurra semplicemente esaltante ricordiamo anche il convincente esordio delle ragazze del volley: il sestetto di Barbolini si è sbarazzato senza troppi problemi della temibile Repubblica Dominicana con il punteggio di 3-1 (25-17; 23-25; 25-19; 25-15). Prossimo avversario il Giappone lunedì 30.

Tutti i podi della prima giornata:

Cicilsmo

Prova su strada maschile: 1. Alexsandr Vinokourov (Kaz); 2. Rigoberto Uran Uran (Col); 3. Alexander Kristoff (Nor)

Judo

Fino a 48 kg femminile: 1. Sarah Menezes (Bra); 2. Alina Dumitru (Rom); 3. Eva Csernoviczki (Ung) e Charline van Snick (Bel)

Fino a 60 kg maschile: 1. Arsen Galstyan (Rus); 2. Hiroaki Hiraoka (Gia); 3. Rishod Sobirov (Uzb) e Felipe Kitadai (Bra)

Nuoto

400 m stile libero maschili: 1. Yang Sun (Cin); 2. Tae Hwan Park (Cor); 3. Peter Vanderkaay (Usa)

400 m misti maschili: 1. Ryan Lochte (Usa); 2. Thiago Pereira (Bra); 3. Kosuke Hagino (Gia)

400 m misti femminili: 1. Ye (Cin); 2. Elizabeth Beisel (Usa); 3. Li Xuanxu (Cin)

4×100 m stile libero femminile: 1. Australia; 2. Olanda; 3. Stati Uniti

Scherma

Fioretto individuale femminile : 1. Elisa Di Francisca (Ita); 2. Arianna Errigo (Ita); 3. Valentina Vezzali (Ita)

Sollevamento pesi

Fino a 48 kg femminile: 1. Mingjuan Wang (Cin); 2. Hiromi Miyake (Gia); 3. Chun-Hwa Ryang (Ncr)

Tiro a volo

10 m aria compressa femminile: 1. Yi Siling (Cin); 2. Sylwia Bogacka (Pol); 3. Yu Dan (Cin)

10 m aria compressa maschile: 1. Jin Jong-oh (Gia); 2. Luca Tesconi (Ita); 3. Andrija Zlatić (Ser)

Tiro con l’arco

prova a squadre maschile: 1. Italia; 2. Stati Uniti; 3. Sud Corea