Motogp circuito di Misano


L’autodromo di Misano è stato progettato nel 1969, la pista misurava 3.488 m, dopo tre anni si avviò l’attività sportiva. Nel 1993 la pista venne allungata a 4.060 metri, con la possibilità di utilizzare due versioni del circuito, ‘lunga’ e ‘corta’. Nel corso degli anni sono stati molti gli interventi volti a migliorare l’impianto e il circuito, fino alla versione odierna.

La nuova era
Dal 2005 il circuito avvia un programma di radicale ristrutturazione e ammodernamento, viene inaugurato il nuovo ingresso principale e nel 2006 anche il nuovo centro medico. A fine 2006 il circuito viene chiuso per realizzare il nuovo tracciato, ancor più bello e sicuro, in grado di ospitare manifestazioni motoristiche al massimo livello mondiale. In soli cinque mesi, vengono svolti i lavori sulla pista, allungata a 4.180 m con l’inversione del senso di marcia (ora in senso orario), ma anche sulle parti strutturali. Gli ingressi diventano quattro, le tribune portate 23.000 posti di capienza, e cambia la denominazione ufficiale dell’impianto, divenuta ‘Misano World Circuit‘.

Anche nel 2008 e nei primi mesi del 2009 non si fermano i lavori per migliorare ed ottimizzare un circuito che si pone tra i più tecnologici in assoluto. A tutti gli interventi strutturali l’impianto ha aggiunto il totale cablaggio del circuito e la copertura wi fi per le connessioni ad internet sull’intera area di circa quattro Kmq.

Il motomondialeritorna quest’anno sul circuito di Misano per il Gran Premio Cinzano San Marino. Fra i requisiti indispensabili per ospitare nel prossimo quinquennio una prova della MotoGP, quello di adeguare la pista agli standard internazionali. Al vecchio tracciato, teatro di pagine indimenticabili per tutti gli sport motoristici, subentra quindi la nuova pista che modifica la precedente innanzitutto nel senso di marcia.

L’autodromo di Misano, le caratteristiche

  • Lunghezza: 4226 m
  • Larghezza minima: 12 m (standard internazionale)
  • Senso di percorrenza: orario
  • Curve a destra: 9
  • Curve a sinistra:5
  • Rettilinei: 1850 metri in totale

 

Il nuovo progetto, a cura della Santamonica Spa, è stato seguito da vicino dalla Commissione Piloti della MotoGP ed in particolare da Loris Capirossi e Valentino Rossi. In particolare, gli interventi più marcati sono avvenuti nella zona della curva del Rio e del Carro. Alle precedenti tribune se ne sono sommate altre, la capienza complessiva dell’autodromo è di circa 60mila posti. Una peculiarità del circuito è quella di essere completamente illuminato artificialmente.

Approfondimenti