Nelson Mandela con la nipote Zenani

Nelson Mandela con la nipote Zenani


La tragica scomparsa della nipote di Mandela al ritorno dal concerto di inaugurazione dell’evento

L’inizio del tanto atteso evento sportivo dei Mondiali di Calcio Sudafrica 2010 è stato segnato da un lutto.
Zenani Mandela, nipote dell’ex presidente sudafricano Nelson Mandela, è tragicamente scomparsa in seguito ad un incidente stradale avvenuto a Soweto, nei pressi di Johannesburg, dopo il concerto di inaugurazione della Coppa del mondo.
La ragazza, che solo due giorni prima aveva compiuto 13 anni, stava tornando a casa insieme con l’ex moglie del premio Nobel per la Pace, quando l’auto su cui viaggiavano è andata fuori strada.
Secondo quanto emerso dalle prime indagini sul tragico evento, il conducente della vettura, un parente della ragazza, ha perso il controllo della guida in quanto era stato di ebbrezza. L’uomo è stato arrestato sotto accusa di omicidio colposo.

L’assenza di Mandela alla cerimonia di inaugurazione dei Mondiali

L’ex presidente sudafricano, appresa la notizia della morte della nipote, ha deciso di non prendere parte alla cerimonia d’apertura dei Mondiali per rimanere vicino alla famiglia in questo momento di dolore.
Come ha fatto sapere la Nelson Mandela Foundation sul sito della Fondazione stessa, ‘Sarebbe inappropriato per lui essere presente di persona alla cerimonia inaugurale della Fifa 2010 World Cup. Siamo sicuri che i sudafricani e la gente di tutto il mondo sara’ solidale con il signor Mandela e con la sua famiglia dopo questo dramma. Continuiamo a pensare che i Mondiali 2010 siano un’occasione storica per il Sudafrica e per il continente‘.

Approfondimenti