Miniabito


L’autunno-inverno 2008 segna il ritorno del miniabito, onnipresente sulle passerelle. Lo hanno proposto Cavalli, Kenzo, Iceberg, Chanel e molti altri. Stili, lunghezze, tagli sono diversificati, per andare incontro alle esigenze e ai gusti di tutte. Le linee sono morbide ed avvolgenti, per seguire le curve senza segnare. Il must sono i mini abiti stile anni Sessanta, con forma ad A e disegni geometrici. Bon ton, romantico, sensuale: il mini dress è davvero versatile.

I colori sono prevalentemente scuri (nero, grigio) ma non mancano tonalità più accese come viola e bordeaux. Possiamo scegliere modelli monocolore o a fantasia (soprattutto righe). Ci sono modelli molto semplici, essenziali ed altri arricchiti da ricami, ruche ed altre applicazioni. I tessuti sono vari: dalla maglia alle stoffe più leggere.

Le più giovani, in occasioni speciali, potranno osare le gambe nude (ma solo di sera). Solitamente si possono portare estrosi collant a fantasia per vestire le gambe con allegria. Di giorno sotto il miniabito sono indicati fuseaux di colore a contrasto. Ai piedi immancabili i tacchi, per slanciare le gambe scoperte. Perfetto l’abbinamento con gli stivali a gambale alto. Per chi vuole osare, vanno benissimo i cuissards, anche questi tornati di moda in questa stagione. Per quanto riguarda gli accessori, ci si può sbizzarrire: cinturoni da portare sui fianchi o per strizzare la vita, borse, sciarpe, collane lunghe… Non ci sono regole, se non assecondare i nostri gusti.

In questo autunno i miniabiti impazzano nelle vetrine e nei nostri guardaroba!

Miniabito


Approfondimenti