Michael Jackson sarebbe affetto da una malattia rara che gli provoca emorragie gastrointestinali che potrebbero ridurlo in fin di vita. A rivelarlo in esclusiva a In Touch il giornalista Ian Halperin.

Forse la popstar non ha simulato la malattia per evitare di testimoniare in tribunale, ma è veramente ammalato. E’ quanto rivela la rivista americana In Touch secondo cui il popolare cantante sarebbe affetto da deficienza da Alfa-1 antitripsina (A1A), una malattia ereditaria solitamente evolve in epatite e cirrosi e può portare, negli adulti, all’enfisema polmonare.

Michael Jackson sarebbe soggetto anche ad emorragie gastrointestinali, cosa che potrebbe anche ucciderlo, visto che è così debole da non poter superare un trapianto. Infine sembra che dall’occhio sinistro non ci veda quasi più.

Rivelazioni di Ian Halperin, uno dei giornalisti più famosi del New York Times, vincitore di un premio come miglior giornalista investigativo. Secondo lui la popstar starebbe letteralmente combattendo per sopravvivere: «La sua condizione è peggiorata. La malattia, cioè la deficienza da A1A, è una malattia da cui era già affetto, ma recentemente si è aggravata. Avrebbe la necessità immediata di un trapianto ma probabilmente è troppo malato per poterla sopportare».

La situazione di Jackson sarebbe anche aggravata da «un enfisema polmonare e da emorragie gastrointestinali – ha continuato Halperin – la più grave fra tutte le patologie in atto perché capace di condurlo alla morte». Inoltre, proprio perché questa malattia genetica è così rara – la deficienza da anpha-1 antitripsina colpisce un americano ogni 5mila – è anche molto difficile da curare.

Solo oggi si scopre quindi che «per anni Michael Jackson è stato seguito dal suo medico personale per evitare che la malattia progredisse – ha spiegato ancora Halperin – assumendo diversi farmaci per stabilizzrla». Ma la malattia ha ripreso a progredire e la sua qualità di vita si è decisamente ridotta, proprio come la vista del suo occhio sinistro, persa per il 95%.

A confermare la rivelazione sarebbero le parole del fratello del cantante, Jermaine Jackson, che a Foxnews avrebbe parlato di condizioni non proprio buone e di un brutto periodo per Michael.

La deficienza da A1A viene solitamente curata con un trapianto di fegato o polmoni. La conseguenza della malattia è un aspettativa di vita alquanto ridotta e in condizioni critiche. Impossibile dire se Jackson sia veramente malato perché ci ha ormai abituati a comportamenti così stravaganti che la maggior parte delle persone tendono a ignorare ogni insolita novità che proviene da lui.

Se la malattia fosse confermata si potrebbe spiegare la sua paura di tutto e di tutti, paura trasmessa anche ai figli, come anche il suo “bizzarro” modo di vestire e la sua altrettanto bizzarra abitudine di indossare e di far indossare in pubblico una maschera sul viso e sulla bocca.

Michael Jackson rischia la morte.


Approfondimenti